GestoriCarburanti

Sabato, Dec 15th

Last update:01:33:11 PM GMT

Esplosione in stazione di servizio vicino a Rieti. Due vittime e 17 feriti

E-mail Stampa

salaria-esplosione-gpl-RietDue morti e 17 feriti: è il bilancio dell'incendio e delle esplosioni in un distributore di carburanti al chilometro 39 della via Salaria, in prossimità di Borgo Quinzio, in provincia di Rieti, poco distante da Passo Corese.

Al momento, secondo quanto si apprende dalla Questura di Rieti, il bilancio provvisorio sarebbe di 2 morti e 17 feriti, di cui tre gravi.

Le vittime sono un vigile del fuoco in servizio nel distaccamento di Poggio Mirteto e un uomo che al momento dell'esplosione dell'autocisterna di Gpl si trovava nei pressi del distributore. Dei feriti, 3 sono stati portati all'ospedale di Monterotondo, 5 all'ospedale di Rieti, il resto a Roma: 4 al Sant'Andrea, 3 al Sant'Eugenio e 2 al Policlinico Gemelli. Tutti hanno riportato ustioni e traumi da scoppio.

L'incendio sarebbe divampato da un'autocisterna che in quel momento stava scaricando del carburante, e che per cause ancora da accertare ha preso improvvisamente fuoco. Anche la successiva esplosione sarebbe dipesa dal fuoco dell'autoarticolato, provocando il ferimento di almeno dodici persone tra cui alcuni vigili del fuoco, giunti sul posto prima del boato dai distaccamenti di Poggio Mirteto e Montelibretti proprio per sedare le prime fiamme. Tra gli altri feriti anche alcuni soccorritori del 118 che sarebbero rimasti ustionati al volto.

"Posso confermare che il bilancio della tragedia è pesante. L'esplosione è partita da un'autocisterna che stava scaricando gpl nell'area di servizio. C'è stato un primo incendio e mentre i vigili del fuoco e il 118 stavano operando è avvenuta una violentissima esplosione", ha detto all'Ansa il questore di Rieti, Antonio Mannoni. "Al momento - ha aggiunto Mannoni - i vigili del fuoco stanno mettendo in sicurezza l'area e la cisterna, raffreddandola. Le vittime sono un pompiere e un civile che si trovava nei pressi del distributore ed è stato investito dall'esplosione".

L'esplosione è stata talmente violenta che l'autocisterna insieme ad un mezzo dei vigili del fuoco sono stati sbalzati per una decina di metri finendo in una strada adiacente al distributore. Una delle vittime è stata trovata morta in un'auto che ha preso fuoco e che si trovava in questa strada.

"Un boato enorme, mai sentita una cosa cosi', sembra il terremoto", hanno raccontato alcuni residenti della Vecchia Salaria dopo la forte esplosione.

Commenti (4)
  • Federico

    Mi raccomando anche ai sindacati non opporsi
    Alla selfizzazione del GPL .... anche lì mettersi
    A tappetino!

  • Anonimo

    Che c'entra la selfizzazione del gpl? Non scriviamo cazzate.
    Nelle pompe predisposte per il self, la fuga di gpl dall'impianto è impossibile.
    Io già mi rifornisco sempre da solo.

  • Anonimo

    Perché da te non vengono gli i*******i con la
    Sigaretta in bocca??? Io lo trovo pericoloso anche
    Rifornendo si di benzina tu no???

  • Anonimo

    Appunto. Se qualcuno considera pericoloso il rifornimento di gpl in self ( se il bocchettone non è collegato correttamente, la pompa non eroga e in ogni caso devi tenere il pulsante premuto altrimenti l'erogazione si interrompe), figuriamoci quello di benzina, con gente che fuma, con possibili sversamenti e gente che blocca la pistola e va a spesso. Chiudiamo tutti i self ed eliminamo fai da te e ghost? Perlomeno il gpl non si fa ancora se l'impianto è chiuso.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie