GestoriCarburanti

Giovedì, Nov 15th

Last update:06:55:10 PM GMT

Pieno con l’acqua, assolto Gestore: 'Fu colpa del temporale'

E-mail Stampa

auto carroattrezziNon fu “frode nell’esercizio del commercio”, scagionato il gestore della stazione di servizio. Era intervenuta la Finanza, in quei giorni. I militari dovevano verificare un fatto singolare che aveva allarmato diversi automobilisti finiti a piedi.

Erano finiti a piedi nell’agosto di quattro anni prima dopo essersi riforniti tutti nel giro di qualche mezzora in una stazione di benzina nella zona della Valle Olona, a Varese.

L’auto faceva 10, 20 euro di rifornimento, ripartiva e poco dopo si fermava. Ecco allora la denuncia alle Fiamme gialle e i rilievi dei militari che si soffermarono misurando i livelli e ispezionando i contenuti delle cisterne. Risultato: notizia di rato inviata alla Procura varesina che ha iniziato le indagini e rinviato a giudizio il benzinaio, oggi scagionato dalla responsabilità penale.

La difesa, patrocinata dall’avvocato varesino Gianluca Franchi, è stata particolarmente minuziosa nel verificare le condizioni meteo della ore precedenti i rifornimenti annacquati.

L’acqua nel carburante c’era, ma non l’ha messa il benzinaio, bensì il fortissimo temporale che si abbatte sulla città con livelli record d’acqua, così copiosa da riuscire ad entrare nei depositi di gasolio, elemento più leggero dell’acqua, che veniva pescata dalla sonda delle auto che si bloccavano.

Per dimostrare questo la difesa ha contattato il Centro Geofisico Prealpino che ha ricostruito la situazione meteo: nella notte del 10 agosto 2014, in tre ore scesero 53,3 millimetri di acqua, di cui 35,9 tra l’1 e 20 e le 2 e 20. Inoltre quell'estate fu la più piovosa dal 1967.

L’impianto era privo di personale, ma aperto in modalità “self”.

Dopo i danni subiti ai motori delle auto l’assicurazione rifuse economicamente i proprietari, ed oggi il giudice ha accolto la richiesta del difensore, ma anche dello stesso pubblico ministero, accortosi della mancanza di dolo da parte dell’esercente, uscito pulito dalla vicenda.

Fonte: VareseNews

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie