GestoriCarburanti

Sabato, Dec 14th

Last update:08:32:00 AM GMT

Fattura elettronica: la Meloni dice no

E-mail Stampa

giorgia meloniFratelli d’Italia dice no alla fattura elettronica: il partito capeggiato dall’On. Giorgia Meloni ha sposato la battaglia fin dall’inizio e con la manifestazione di ieri 11 dicembre 2018 continua a farlo, nonostante l’imminente avvio dell’obbligo previsto per il 1° gennaio 2019.

La leader di FdI Meloni durante la manifestazione ha dichiarato che il partito si pone affianco delle Partite IVA e degli imprenditori e tutti i cittadini che vogliono lavorare e produrre mandando avanti l’economia italiana.

Fratelli d’Italia è vicina ai lavoratori che non chiedono né sussidi né reddito di cittadinanza ma solo la libertà di lavorare senza ostacoli da parte del Governo, sono le parole dell’On. Meloni che aggiunge che “lo Stato italiano la vera lotta all’evasione fiscale non la fa”.

La fattura elettronica partirà dal 1° gennaio 2019 ma Fratelli d’Italia nel corso della manifestazione di ieri 11 dicembre 2018 a piazza Montecitorio dice pubblicamente “no all’obbligo”.

Secondo l’On. Meloni l’avvio dell’obbligo di fattura elettronica fissato al 1° gennaio 2019, e ormai improrogabile per esigenze di gettito fiscale, è un modo “tutto italiano” per fare cassa sui contribuenti onesti che vogliono lavorare, con il solo scopo da parte del Governo del Cambiamento di finanziare la Legge di Bilancio 2019.

Durante la manifestazione FdI la leader Giorgia Meloni ha dichiarato che nessuno Stato al mondo ha fatto entrare in vigore l’obbligo di fattura elettronica in modo così “violento e repentino” come sta accadendo in Italia Secondo l’On. Meloni l’introduzione della fattura elettronica nelle modalità previste dal Governo Lega M5S è indice di disinteresse nei confronti dei titolari di Partita IVA così come delle PMI e soprattutto dei piccoli artigiani e imprenditori.

Si è espresso ancor più duramente il Presidente di Apindustria Venezia e Confapi Veneto Ivan Palasgo affermando la volontà di “togliere dai piedi questo assurdo incongruente e vessatorio provvedimento” con cui il Governo darà una “mazzata mortale” alle PMI e soprattutto alle piccole e micro imprese.

Commenti (9)
  • max

    tutti diciamo no alla fattura elettronica..

  • Anonimo

    Meno che oleobitz ed eloil

  • aa

    ma ha che serve vedo gente ferma a "rubare" ricevute dai self

  • Anonimo

    Ma come si fa a essere d'accordo con la fattura elettronica se
    Non altro per la scocciatura che essa comporta....io nella mia città ho scooter che mi chiedono la timbrata pure per
    Euro 7 di benzina .....rabbbrividisco a pensare a gennaio
    Bancomat e fattura Elettronica .....al volo
    Bohhhh mi sa che certi colleghi non si rendano conto!!!

  • Alex

    Vorrei ricordare alla meloni che quando finisce il caviale e lo champagne, va bene anche il pancotto.
    Sono 10 lunghi anni che i nostri sindacati hanno bussato a tutte le porte della politica di qualsiasi colore e mai nessuno ha dedicato un attimo del suo prezioso tempo per ascoltare le nostre valide cause.
    Probabilmente 10 anni fa se si fermavano ad ascoltare chi del settore poteva insegnargli qualcosa, non avrebbero acceso la più grande evasione fiscale della storia.
    La fattura elettronica doveva essere contrastata quando era tempo,
    non per impedire la sua attuazione,
    ma per dare una giusta regola alla sua applicazione,
    con un obbiettivo finale sicuro e pre definito.
    L'unico campo sicuro dove bisogna attuare la fattura elettronica è la sanità, in modo che il cittadino non ha bisogno di evadere per pagarsi le cure in nero, la sanità visto che è il più grande peso dei bilanci dei vari governi, in questo modo si può capire se il problema è il mancato incasso, l'evasione, gli investimenti o il peculato del mondo sanitario .
    I politici devono fare opposizione, illustrando programmi e soluzioni e non infamare senza una strategia in modo che se un giorno torna sul trono può continuare quello che gli altri non hanno portato a termine.
    Si alleano hai grandi per perseguitare il popolo.
    Se un politico frega il popolo : sono strategie di mercato,
    se il popolo rivendica i suoi diritti è rivoluzionario. Non è proprio così che funziona.

  • ugo

    Eliminare i contanti e basta.
    Pensate, niente nero, niente furti, niente rapine.
    Che pacchia.

  • Gigi per Ugo

    8)

    Ma ci sei o ci fai?

    Ce l'hai un pallottoliere? Lo sai quanto guadagna un Gestore? Lo sai per quanto incidono i costi della moneta elettronica? Lo conosci il fabbisogno di manodopera del Pos (ce l'hai un impiegato che effettua le transazioni per 50/60ore la settimana?).

    .......ma sei un Gestore?

  • max

    bastava semplicemente imporre l'uso di carte petrolifere a quelli che vogliono detrarre l'iva e non si sarebbe creato tutto questo casino...ormai i pc gestionali sono collegati alle pompe e ormai c'e poco da fare i furbetti..il Gestore ha l'obbligo di verificare le targhe per cui se si vuole rendere complice di frodi poi non venga a lagnarsi se lo sgamano..
    a furia di regalare timbri abbiamo generato questa situazione e ora ne paghiamo le conseguenze..c'e' gente che ancora fa fine mese senza nessuna garanzia e poi piange quando il cliente salta..e' vero che anche sulle petrolifere ci paghiamo le commissioni ma sai quante rotture di scatole in meno?nessuna esposizione dei nostri soldi,certezza dell'incasso..niente fattura elettronica..

  • ugo per Gigi

    Certo che sono un Gestore.
    Sapevo della contrarietà di tanti Gestori, tieni presente che casino ci sarà con la fattura elettronica (da non fare). I contanti comportano tante spese di gestione forse più della moneta elettronica, se tutti i carburanti dovessero essere pagati con la moneta elettronica, non dovremmo nemmeno più andare in banca, non subiremmo più furti, rapine, rotture ecc. ecc. cominciamo noi Gestori a dare l'esempio. il costo dei contanti non si vede, invece il costo delle carte è documentato e si può aumentare il margine, basta volere. Pensaci io insisto.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie