Iva, sulle pompe bianche 'evasione quadrupla rispetto alle colorate'

Stampa

pompa bianca1 Staffetta Quotidiana - Il ministero dell'Economia risponde ai rilievi del Senato
L'evasione Iva sulle pompe bianche è pari a 4 volte quella delle pompe colorate. È una delle assunzioni su cui si è basato il ministero dell'Economia nel valutare l'impatto del rinvio al prossimo primo gennaio dell'obbligo di fatturazione elettronica per le vendite di carburanti alla pompa alle partite Iva.

L'affermazione trova spazio nel documento messo a punto dal Mef in risposta ai dubbi sollevati dalla commissione Bilancio e dal Servizio Bilancio del Senato, nell'ambito dell'iter di conversione in legge del decreto-legge.

I tecnici del Senato chiedevano lumi sul calcolo dell'ammanco di gettito dovuto al rinvio, sottolineando che la relazione tecnica non indica la metodologia e i dati con indicazione delle fonti e le informazioni mediante i quali giunge a indicare l'incidenza del gettito riferito agli acquisti di carburante per autotrazione effettuati presso impianti stradali di distribuzione. L'assenza delle informazioni, sottolineano i tecnici, “finisce per rendere aleatoria la stima presentata”. Analoghe considerazioni, si legge nella nota di lettura del servizio bilancio, valgono rispetto alla “differente propensione all'evasione degli esercenti impianti di proprietà delle aziende petrolifere e dei diversi soggetti della filiera della distribuzione”, non “supportata da alcuna informazione”. Lacune che potrebbero portare a “sottostimare l'onere derivante” dal rinvio.

In allegato sul sito di Staffetta Quotidiana la relazione del servizio bilancio e la risposta del Mef.

Per gentile concessione di Staffetta Quotidiana


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie