Il pagamento con moneta elettronica gratuito fino a 30 euro

Stampa

Per fare benzina con la carta di credito, il consumatore non deve pagare alcun costo extra: la norma c’era già, ora viene ribadita. E per le transazioni con carta di credito sotto i 30 euro, il negoziante dovrà pagare alle banche e alle emittenti delle carte commissioni più basse di quelle dovute per importi maggiori: che oggi, salvo eccezioni nella grande distribuzione, oscillano fra l’1% e il 4% del prezzo di vendita. Sono le due novità contenute nella bozza di decreto legge sulle carte di pagamento, allo studio in questi giorni, preparata dal ministero dell’Economia, d’intesa con il ministero dello Sviluppo, sentite la Banca d’Italia e l’Antitrust.

La norma ha ottenuto il sostanziale via libera, il 28 maggio, dal Consiglio di Stato, che ha chiesto alcune integrazioni (non obbligatorie) per la salvaguardia della concorrenza. Se tutto va come previsto, il decreto taglia-commissioni potrebbe essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale entro fine mese e diventare operativo per tutti in autunno.

La norma attua, nello specifico,  il decreto salva Italia che avrebbe dovuto entrare m vigore già nel giugno 2012. "Una buona notizia — commenta Paolo Martinello, presidente di Altroconsumo —. Sarà un vantaggio per negozianti e clienti". Non si sa e non si può dire, però, di quanto esattamente debbano scendere le commissioni, perché porre un tetto sarebbe un'intesa lesiva della concorrenza. Lo ritengono Antitrust, Abi e Consiglio di Stato. Una via d'uscita è usare una tecnologia meno complessa per i micropagamenti, come quella contactiess: a sfioro.

Non è ancora chiaro 8con ogni probabilità non lo sarà mai)  quale sarà l'onere a carico del Gestore e se la norma potrà entrare nel merito della reale gratuità senza essere elusa dagli istituti bancari spostantdo l'onere dalla singola commissione al noleggio dell'apparecchiatura, cosi come successo in moltissimi casi dopo la norma che garantiva la gratuità delle commissioni fino alla soglia di 100 euro.


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie