GestoriCarburanti

Sabato, Jan 25th

Last update:08:32:00 AM GMT

Il Comitato di Colore Esso della Faib di Roma contesta quadruplicazione dei minimi di scarico

E-mail Stampa

La Faib Confesercenti comitato di colore Esso scrive all'azienda denunciando l'aumento addirittura superiore di quattro volte dei minimi di scarico nel rifornimento degli impianti. "Un iniziativa forzata e grave - scrive la Faib - che mette a repentaglio la sopravvivenza delle gestioni". Una iniziativa inopportuna sopratutto in un momento come quello attuale dove contrazione dei volumi e crisi economica incidono duramente su molti Gestori.  

Il testo della lettera
Oggetto: Rifornimento punti vendita - mimini di scarico - iniziativa urgente
In relazione alle lettere che la Vs. Azienda ha fatto recapitare alle gestioni in questi ultimi giorni, in cui si richiamano impegni relativi ai minimi di scarico in relazione al costante rifornimento dei punti di vendita, a nome e per conto dei gestori nostri associati, contestiamo fermamente l’iniziativa sia per le caratteristiche, che il merito della stessa.

A prescindere dagli aspetti giuridici circa la Vs. pretesa di quadriplicare i minimi di scarico da un giorno per l’altro e senza alcuna ragione economica e produttiva che abbia congruità con l’andamento delle vendite, l’erogato dei punti vendita e la necessita di assicurare il rifornimento dell’impianto (nella Vs. lettera si farebbe riferimento a minimi di scarico in alcuni casi indicati addirittura 10 anni fa e mai posti in essere con la Vs. condivisione) contestiamo l’iniziativa in quanto assolutamente fuori mercato e fuori ogni plausibile parametro economico e finanziario.

Nel merito si sottolinea che gli impianti attualmente vengono riforniti dalla Vs. azienda in ragione degli erogati dell’impianto stesso o con minimi di scarico che spesso sono superiori all’andamento del mercato del singolo impianto, mercato che sappiamo essere in forte contrazione, così come tutti i dati purtroppo confermano.
Inoltre, come Voi ben sapete, da anni i pagamenti della merce fornita vengono commisurati con la dilazione di alcuni giorni e sono assistiti da adeguate garanzie fideiussorie. Spesso accade che tale rapporto non sia correttamente proporzionato a danno del gestore.

Ciò detto, appare assurdo che oggi l’azienda, attraverso una lettera pretenda che tale rapporto sia del tutto sovvertito a danno grave e irreparabile delle gestioni, le quali si troverebbero poste in una situazione economica a dir poco insostenibile. Del resto l’impegno delle gestioni a mantenere adeguatamente rifornito l’impianto è sempre stato assicurato adempiendo, quindi, alla sostanza delle norme e accordi in essere, tanto più che da parte Vs. non vi è stata analoga offerta di adeguamento delle condizioni di pagamento che andrebbero anch’esse quantomeno quadruplicate al fine di non determinare la inevitabile immediata crisi finanziaria delle gestioni.

Riteniamo che la gravità dell’iniziativa debba essere portata alla discussione tra le parti, coinvolgendo il comitato di colore nazionale delle Organizzazioni di categoria per ricercare eventuali soluzioni condivisibili e congrue ai rispettivi interessi.
In assenza di notizie e scelte al riguardo, le gestioni saranno assistite da questa Federazione che si premurerà di sviluppare, a loro fianco, un prospetto economico della situazione esistente, che fa già rilevare uno stato di grande sofferenza delle gestioni, posto in rapporto alle condizioni da Voi ipotizzate nella Vs. lettera, mettendo in evidenza il danno finanziario ed economico irreparabile prospettato.

Auspicando, pertanto, nel comune senso di responsabilità, ci auguriamo di registrare un immediato recesso dall’iniziativa e, quindi, di poter affrontare la situazione per un esame congiunto.

Distinti saluti

Commenti (6)
  • Anonimo

    La ESSO con le quantità minime di rifornimenti, L'ENI con l'aumento delle fidejussioni, IL fine è uno solo "far fuori i Gestori". I Gestori ESSO devono tenere la benzina pagata ferma in cisterna, i Gestori ENI come sono conciati,vanno a chiedere in banca l'innalzamento della fidejussione? Ma questa gente di cosa parla, in che mondo vive?

  • Anonimo

    Perchè per i Gestori esso la fidejussione è bassa??
    Articolo 101 TFUE
    1. Sono incompatibili con il mercato comune e vietati tutti gli accordi tra imprese, tutte le decisioni di associazioni di imprese e tutte le pratiche concordate che possano pregiudicare il commercio tra Stati membri e che abbiano per oggetto e per effetto di impedire, restringere o falsare il gioco della concorrenza all'interno del mercato comune ed in particolare quelli consistenti nel:
    a) fissare direttamente o indirettamente i prezzi d'acquisto o di vendita ovvero altre condizioni di transazione;
    b) limitare o controllare la produzione, gli sbocchi, lo sviluppo tecnico o gli investimenti;
    c) ripartire i mercati o le fonti di approvvigionamento;
    d) applicare, nei rapporti commerciali con gli altri contraenti, condizioni dissimili per prestazioni equivalenti, così da determinare per questi ultimi uno svantaggio nella concorrenza;
    e) subordinare la conclusione di contratti all'accettazione da parte degli altri contraenti di prestazioni supplementari, che, per loro natura o secondo gli usi commerciali, non abbiano alcun nesso con l'oggetto dei contratti stessi.

    2. Gli accordi o decisioni, vietati in virtù del presente articolo, sono nulli di pieno diritto.

    3. Tuttavia, le disposizioni del paragrafo 1 possono essere dichiarate inapplicabili:
    - a qualsiasi accordo o categoria di accordi fra imprese,
    - a qualsiasi decisione o categoria di decisioni di associazioni di imprese,
    e
    - a qualsiasi pratica concordata o categoria di pratiche concordate,
    che contribuiscano a migliorare la produzione o la distribuzione dei prodotti o a promuovere il progresso tecnico o economico, pur riservando agli utilizzatori una congrua parte dell'utile che ne deriva, ed evitando di
    a) imporre alle imprese interessate restrizioni che non siano indispensabili per raggiungere tali obiettivi;
    b) dare a tali imprese la possibilità di eliminare la concorrenza per una parte sostanziale dei prodotti di cui trattasi.

  • Anonimo

    ma e vero che anche Esso sta partendo con le stesse modalita' di vendita tipo Eni e cioe' 1 erogatore servito il resto tutto in Self Service con -10 ??

  • peppe

    Per quanto riguarda il -10, a me non risulta. Che io sappia, l'aumento dei minimi di scarico e la ridefinizione delle fideiussioni (adesso si parte da 100000 euro per il pagamento il giorno successivo alla fatturazione) servono a buttare fuori le gestioni poco redditizie. So che è prevista perfino una penalizzazione per il dirottamento merce in presenza di capienza. Adesso se arriva l'autobotte e il Gestore ha capienza ma non capacità economica, l'autobotte torna indietro per intero, non sarà più concesso il "dirottamento parziale". So per certo che è così perchè mi sta capitando molto spesso di ricevere intere autobotti salvo poi cancellare i miei ordini della stessa giornata o del giorno dopo. Purtroppo la guerra è cominciata, chi rimarrà in piedi sarà lo schiavetto preferito dalle compagnie. Io ho cominciato seriamente a cercarmi un'altra occupazione. Per tenere su un impianto oggi devi impegnare, tra fideiussione e capitale, oltre 200000 euro. Onestamente, non ne vale la pena. Sto tirando avanti per le tre persone che lavorano con me (due da oltre trent'anni).......

  • fabio Esso

    buongiorno,personalmente non so di cosa state parlando.io ho appena ottenuto la fidejussione per pagare a 5 giorni senza alcun problema;i quantitativi massimi di scarico li avevo concordati all inizio dell entrata in funzione del "CIOP" e non mi trovo male.detto questo appoggio pienamente i colleghi che si trovano in difficoltà a causa di ciò.

  • Gestore totalerg

    Esso aumenta le fidejussioni, totalerg quando scadono presenta un testo di rinnovo che le banche non possono accettare , risultato : CI STANNO BUTTANDO FUORI TUTTI

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie