GestoriCarburanti

Giovedì, Dec 05th

Last update:08:32:00 AM GMT

La Gisc Treviso pone a Eni le condizioni per accettare Iperself H24

E-mail Stampa

Pronti a manifestare in divisa da carcerati
Il comitato di colore Gisc della provincia di Treviso ha comunicato a Eni  le conclusioni scaturite durante un incontro con i Gestori della provincia sull'argomento iperself H24.

Il comitato di colore,  oltre a considerare l'iniziativa insufficiente per aumentare le vendite, fa presente all'azienda la premessa inderogabile che non può essere in alcun modo toccato il margine dei Gestori se non per aumentarlo rispetto all'attuale. Inoltre, si legge sempre nel documento, come la nuova iniziativa "comporterà tutta una serie di enormi casini". Ricordando che l'esperienza sul pricing di 4 centesimi ha portato solo danno per le economie dei Gestori.

Pertanto il comitato di colore ha formalizzato all'azienda lo stato di agitazione dei Gestori Eni, "al riguardo dell’iperself H24 si è considerata l’opportunità di accettarne la proposta in quanto non si è contrari a priori alle politiche commerciali di Eni ma i relativi costi non devono assolutamente ricadere sulle teste dei gestori, non dobbiamo dimenticare che Eni ha in mano il rubinetto
per decidere la vita o la morte economica delle gestioni, quindi un si ma alle seguenti condizioni, non trattabili:

Tutti i costi connessi all'iniziativa iperself H24 con uno sconto superiore ai 5 centesimi/litro devono essere totalmente a carico di Eni, nessuna contribuzione da parte dei gestori;

Il contributo di 1 centesimo/litro per l'iperself H24 a -5 chiesto ai gestori che attuano anche la tipologia di vendita Il servito deve essere calcolato sui soli litri erogati nella modalita di vendita servito;
L'entita dello sconto dovra essere calcolata in modo oggettivo in rapporto alla concorrenza locale tenendo conto anche della modalita di vendita attuata dagli impianti concorrenti, in caso diverse valutazioni tra gestione e Eni ci dovra essere
un immediato confronto con l¡¦assistenza della Gisc_TV;

I gestori non dovranno anticipare lo sconto per conto di Eni pertanto Eni dovra provvedere a un maggior sconto sul prezzo di acquisto dei carburanti da calcolarsi sul previsto rapporto tra le vendite in iperself H24 e le altre modalita di vendita, bimestralmente si dovra effettuare il conguaglio in base alle vendite effettuate, sempre bimestralmente si dovra rivedere anticipo in fattura per adeguarlo alle eventuali variazioni intervenute;

Gli impegni da noi richiesti dovranno essere sottoscritti da Eni, non si accetta nessun impegno sulla parola, la risposta di Eni alle richieste deve essere praticamente immediata.

Nel caso Eni non accetti le nostre proposte verranno attuate delle iniziative a carattere provinciale ma anche sul singolo impianto in modi e tempi che Eni conoscera solo a mezzo stampa, una manifestazione in divisa da carcerati davanti alla sede Eni di piazzale Mattei a Roma alle ore 10,30 di lunedi 16 aprile, alla manifestazione seguira una processione funeraria, il funerale del gestore Eni, fino alla sede di Eni R&M in via Laurentina.

In attesa della risposta di Eni Vi invitiamo a non sottoscrivere la Vostra condanna a morte, sappiamo che sono in atto delle forzature e dei tentativi di convincimento piu o meno leciti, il ricatto di niente H24 uguale niente iperself e insito nella logica della nuova iniziativa, comunque quei pochi che hanno eventualmente firmato saranno i nostri migliori alleati."

Commenti (26)
  • Un Gestore Agip

    Bravo Parin non pensavo che tu potessi arrivare a tanto vista la tua grande cultura sindacale data da anni di lotte, forse la tua frequentazione dei piani alti ti ha fatto ammorbidire. Vorrei che spiegassi ai tuoi associati un indomani che la buona Eni ti ha dato l'h24 a costo zero o al massimo al costo dell'attuale iper-self fino al 31/01/2013 e dopo gli venisse comunicato che a causa degli elevati costi dovrà essere ripartito il differenziale tra Eni e Gestore, cosa gli dirai? Sicuramente di tornare indietro ma intanto hai abituato tutta la tua clientela ad arrangiarsi. Come faranno a spiegare i tuoi associati che il loro margine è di 3.8 centesimi e non di 10 che è il differenziale tra h'24 e il servito. Ripeto speravo che avessi più cultura sindacale che quando si va a trattare di soldi si è gia accettato il principio e poi quelle gestioni che non hanno alcuna attività collaterale cosa fanno?
    Negli impianti pilota che stanno già applicando h'24 vendono per il 70% del loro erogato in questa modalità. Come fai a sancire la fine del Gestore non capendo che il prossimo passo è quello di metterci alla porta visto che ormai abbiamo abituato tutta la clientela ad arrangiarsi.
    Meditate cari colleghi questa volta ci stanno facendo fuori una volta per tutte a costo zero

  • Moreno Parin  - al Gestore Agip

    non mi metto a discutere le tue argomentazioni ti faccio solo una domanda: ma veramente pensi che questa decisione io l'abbia presa da solo? poi sotto c'è dell'altro ma non ho alcuna intenzione di perdere tempo a spiegartelo, i colleghi di Treviso lo sanno e tanto basta.

    Quanto alla fine del Gestore è già stata sancita dai vari accordi, buon ultimo quello del novembre 2010.

    certo che firmarsi....

  • Gestore Esso

    In provincia di Treviso, questa iniziativa Eni non porterà nessun vantaggio ai Gestori se non condannarli definitivamente a chiudere poichè la media prezzi da prendere come riferimento e quella delle pompe bianche e tutti sappiamo che un -10 non basta. Secondo me gli impianti continueranno a perdere litri e in più i Gestori dovranno far fronte, oltre alla perdita di volumi, anche alla perdita di margine e tutto ciò = fallimento.
    Se l'Eni, come la Esso o altre volessero contrastare seriamente la concorrenza dovrebbero applicare lo stesso prezzo delle pompe bianche e a tutte le ore, eliminare iniziative tipo iperself, eliminare le campagne promozionali, allora si potrebbe forse prendere in considerazione l'ipotesi di una eventuale partecipazione del Gestore, anche se considerato che la benzina costa quasi 2 euro al litro ed aumenti di margini non se ne vedono da anni, I NOSTRI MISERI 4 CENT NON SI DOVREBBERO TOCCARE.....

  • Un Gestore Agip

    Bene allora visto che secondo lei si è sbagliato nel 2010 continuamo a perseverare senza porvi rimmedio, ripeto lei e i suoi associati non hanno pensato che accettando l'h24 si sono autoeliminati?
    Per quanto riguarda il firmarsi quando vedrò che si lavorerà per rendere migliore la nostra categoria e non si scaricherà sempre le colpe su gli altri per le cose che vanno male potrò anche farlo

  • Moreno Parin  - per un Gestore Agip

    porre rimedio a che? il problema dell'accordo del 2010 non è tanto il contenuto dell'accordo ma l'abdicazione nei confronti del volere di Eni, e tu vuoi essere rappresentato da chi ha sottoscritto? benissimo ma se altri non la pensano così almeno lasciali fare.

    Quanto alla firma che non metti mi sembra che la tua motivazioni ti metta in compagnia di chi ha abdicato.

    Personalmente non ho mai avuto l'abitudine di scaricare le colpe sui Gestori, se altri lo fanno se ne assumono la responsabilità.

  • fabio  - continuiamo?

    sto leggendo i vari commenti di colleghi e mi sembra che continuiamo a perdere tempo. solo insieme riusciamo ad ottenere qualcosa e le varie lotte sindacali del passato , dove tutti erano per conseguire lo stesso scopo, ce lo scordiamo e se FIGISC va da sola a parlare con ENI, gli amici Gestori di treviso vanno a manifestare da carcerati ... da soli, saremo sempre piu' soli. basta con le apparizioni TV . basta risolvere i propri problemi . risolviamo INSIEME il problema e se i nostri dirigenti sindacali non capiscono questo è meglio e piu' corretto che si toglino di mezzo perchè non abbiamo bisogno di falsi sindacalisti ( e la maggior parte di voi sa a chi mi riferisco)

  • TIMPANI

    Mi permetto di intervenire nel pieno rispetto di chi esercita il dovere della rappresentanza per dire solo una cosa : al di là degli aspetti economici che pure contano moltissimo soprattutto in questa fase delicata, l'attivazione di un qualunque sistema di vendita che svuoti il ruolo del Gestore - anche quindi a costo zero - è una aggressione alla sua dignità contrattuale e alla essenza stessa della funzione del Gestore medesimo. qualora fosse necessario immaginare un modello diverso per la distribuzione finale dei carburanti ( Gestore, custode dell'erogatore, affittuario, etc..) cio' dovrebbe essere rimandato a tavoli di confronto - ammesso che ce ne saranno - con tutta l'industria petrolifera, consapevoli tutti di modificare le cose come le abbiamo vissute fino ad adesso. diversamente, si tratta di scorciatoie, sia pure mistificate da iniziative commerciali, per azzerare una categoria, rea di avere una sua rappresentaza ( metteteci tutte le sigle che volete..) e di voler "contare". un abbraccio a tutti

  • Moreno Parin  - per Timpani

    Caro Roberto vorrei ricordarti che la dignità del Gestore Eni la avete svenduta Voi all'Eni, prima con la firma di Faib e Figisc dell'accordo Eni del luglio 2009 e poi con quella del novembre 2010 dove anche la Fegica ha formalmente sottoscritto la vergogna/svendita del 2009, ti ricordi che in quell'accordo è stato pure previsto che nei bagni ci sia la carta igienica? Voi avete azzerato la categoria, non le compagnie petrolifere che hanno semplicemente fatto il loro lavoro.

    E adesso ci venite a fare le pulci e/o le filippiche? Sapevamo benissimo che con la nostra posizione avremmo scatenato le critiche, anche feroci, delle anime belle, ma preferiamo le critiche allo svendere i Gestori solo per poter dire di esserci.

    e comunque spero che tu accetti una diversa visione delle cose.

    Ciao, Moreno

  • Un Gestore Agip

    Sig. Parin lei contnua a ledere la sua intelligenza affermando ancora queste cose, come fa a sostenere l'h24 che è l'anticamera della cacciata del Gestore pur di far dispetto alle associazioni nazionali vorrei capire come fra un anno gisstifichera questa presa di posizione ai suoi associati, se ne avrà ancora.
    I soui associati gli ha già svenduti da tempo oppure le hanno fatto capire che accettare l'h24 manderà in deficit le pompe bianche, che pia illusione finchè è l'Eni che le rifornisce nulla cambierà per loro, invece noi saremmo ridotti alla fame

  • Moreno Parin  - per Gestore Agip

    se c'è una cosa che non ho mai pensato di fare e il tagliarmeli per far dispetto alla moglie, e la stessa filosofia la applico sempre e in ogni cosa, quindi nessun dispetto ai sindacati nazionali ma una diversa visione delle cose, poi pensala come meglio ti pare, quanto ai miei associati dovresti ricordarti la domanda che ti ho posto nella prima risposta.

    E per favore lascia fuori l'intelligenza, è un giudizio che non compete a noi.

  • Un Gestore Agip

    Come avevo immaginato anche lei fa parte della stessa cricca di faib, fegica e figisc. Saluti

  • Moreno Parin  - per un Gestore Agip

    Questa poi! proprio bella! La giro subito ai miei colleghi di Treviso.

  • Anonimo  - X Sig. Parin

    Mi chiedo semplicemente cos'ha fatto di concreto la GiscTv per i suoi associati in provincia di Treviso, a prescindere da quelli Eni. Mi sembra che nella nostra provincia e in tutto il Veneto, tra aperture di pompe bianche e la grave crisi economica che stanno attraversando tutte le imprese, sono almeno 4 anni che si soffre ed ora siamo veramente alla frutta. Ora ci mancava solo la competizione sindacale, c'è sempre uno meglio dell'altro, uno contro l'altro definendo il fatto come una diversa visione delle cose.
    Scusate lo sfogo, ma credo che siamo veramente nella m....e nessuno ci potrà aiutare.

  • Un Gestore Agip

    Scusa caro collega non è vero che nessuno ci può aiutare, dobbiamo essere noi ad aiutarci a vicenda e per quanto riguarda il veneto mandare a casa questi signori "pensionati" che per le loro beghe personali e ripicche ci stanno facendo morire.

  • Anonimo

    Come nella politica, anche nel sindacato ci vorrebbe un cambio generazionale, ma ciò non vuol dire che negli anni passati è stato tutto sbagliato il loro operato, anche perchè questi nostri colleghi hanno dedicato molto nell'interesse (forse) di tutti. Ma ora bisogna prendere atto che i tempi sono cambiati. Poi ci sarebbero molte altre cose da dire, ma....

  • TIMPANI  - per Moreno e per chi vuole ascoltare

    Capisco che ogni volta si tira fuori l'agomentazione degli accordi precedenti, di chi ha svenduto la categoria e via di questo passo.
    io ho espresso una opinione anche sulla scorta di errori passati - ma spesso noi dovremmo collocare le cose al momento giusto - se sono stati errori, e sulla scorta di una vicenda attuale che vede finalmente - e non solo sui blog o su internet - una nuova consapevolezza dei Gestori, sulla quale fondo molte speranze. nessuna critica caro Moreno, solo un parere su una travagliata fase della nostra storia. i Gestori eni, e lo dico con passione, stanno resistendo su tutto il territorio nazionale, anche sulla iniziativa di carta si. e molti altri Gestori d altri marchi, stanno avendo una convinzione che alcuni non si aspettavano, soprattutto nelle compagnie petrolifere. e' su questo che dovremmo ragionare, non sul passato.

  • Moreno Parin  - per Timpani

    E allora lasciamo fuori il vecchio, ma per il nuovo fate da soli e continuate con i veti alle persone, non intendo il sottoscritto, o buttate tutto il vecchio nel cesso e ripartite da zero con chi ci sta?

    ciao, Moreno

  • fabio  - andiamo avanti

    concordo con timpani e faccio un appello al sig. parin. non guardiamoci indietro anche perchè è passato . iniziamo una nuova era non ripetendo gli errori del passato ( e non rivanghiamoli per favore). chi ha cose concrete per il futuro le metta a disposizione per il settore e come dice un collega " dobbiamo essere noi ad aiutarci". diamo la massima collaborazione ai nostri e non contro i nostri

  • Moreno Parin  - per Fabio

    Appello raccolto, io lascio da parte il passato ma come posso guardare avanti e camminare assieme ad altri quando questi manco mi riconoscono? il perché chiedilo a loro, io so solo che io e altri colleghi legittimamente rappresentiamo un buon numero di Gestori, ad esempio a Treviso e Venezia di fatto ci siamo solo noi, e allora perché perseverare nell'ignorarci? Vale di più un vicepresidente nazionale che nella sua provincia ha si e no 6 associati o uno provinciale che ne rappresenta 230? vedi tu.

  • Un Gestore Agip

    Visto che domani vi trovate con i vertci Eni spero vivamente con non sottoscriviate alcun h24, altrimenti fra due anni al masimo l'eni ci sbatterà su una strada.

  • p106  - Gestore agip o eni boh!

    ma è difficile dire no e non firmare se non si è convinti di quello che si fa? il sottoscritto non ha mai firmato una campagna del meno o iper e ne sono fiero , sono stato abituato a guardare il guadagno e non i litri e un domani se succederà qualcosa un'altro lavoro si trova anzi già trovato ciao

  • Anonimo  - QUANTO
    Anonimo ha scritto:
    Come nella politica, anche nel sindacato ci vorrebbe un cambio generazionale, ma ciò non vuol dire che negli anni passati è stato tutto sbagliato il loro operato, anche perchè questi nostri colleghi hanno dedicato molto nell'interesse (forse) di tutti. Ma ora bisogna prendere atto che i tempi sono cambiati. Poi ci sarebbero molte altre cose da dire, ma....

    ANONIMO MI TROVI SEMPRE PIU' D' ACCORDO CON QUANTO DA TE ESPRESSO ANCHI AVREI TANTE COSE DA DIRE MA ? ? ? ? ?

  • fabio  - x anonimo

    sono d'accordo anche io però sarebbe meglio specificare e dire le cose come stanno o come si sanno e chi sono i nostri colleghi sindacalisti che hanno dedicato molto nell'interesse FORSE di tutti. io una idea l'avrei. basta vedere i comportamenti e le azioni ( contro) che alcuni dirigenti sindacali fanno o hanno già fatto con ENI

  • angelo  - Gestore eni

    semplicemente vorrei dire che siamo una categoria disunita e quello è il punto di forza di chi dall'altra parte, e poi in maniera molto semplice e senza offesa per nessuno, i sindacati con la ''S'' maiuscola non esistono più.A buon imprenditore poche parole!

  • fabio  - appello

    desidero formulare una richiesta a FEGICA e FAIB, perchè la FIGISC non ci rappresenta anzi si rappresentano per soli interessi personali. facciamo uno sforzo (?) per considerare Moreno Parin uno dei nostri e vedete il modo di far sentire la sua voce , insieme alla vostra, a tutti quelli che ci stanno uccidendo. il passato è passato , non conosco le vicesitudini pregresse e non ne terrei conto, ma abbiamo bisogno di tutti e far sentire l'indignazione a tutti . UNITI per favore e riportiamo le pecorelle smarrite della FIGISC insieme a noi tutti

  • fabio  - appello

    io non mi arrendo e non voglio arrendermi

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie