GestoriCarburanti

Sabato, Nov 16th

Last update:08:32:00 AM GMT

Le pompe bianche sfondano il 20% della quota di mercato

E-mail Stampa

camposantogestori1[G.M.] Stando alle risultanze dei con­sumi in rete ed extrarete contabilizza­te recentemente dal Ministero per il primo semestre 2013 e sulla base dei dati antecedenti, l’Ufficio Studi Figisc Anisa stima che la quota di mercato sui consumi in rete degli impianti indi­pendenti abbia raggiunto il 22 %, un dato che sale al 23,5 % se si conside­rano solo i consumi della rete ordina­ria. 

Si tratta, beninteso, solo di una stima che va soggetta a modificazioni par­ziali man mano che si modificano i da­ti dei consumi mensili, ma che costi­tuisce un proxy abbastanza plausibile di   come   stanno   andando   le   cose. 

Il calcolo è stato effettuato sulla base delle differenze tra il 2002 ed il 2011 tra i dati dei consumi di benzina e ga­solio elaborati dal Ministero e quelli dichiarati dalle Compagnie Petrolifere, nonché sull’andamento dei consumi extrarete di benzina, stimando quelli del gasolio in relazione al mix medio tra i due prodotti derivanti dal con­fronto tra numeri del Ministero e nu­meri   delle   Compagnie.

Dal 2008 al 2013 [si è ipotizzato per l’anno in corso un dato a fine esercizio sulla base della «fotografia» a giugno] la stima calcola una perdita di consu­mi complessivi sulla rete pubblica nel­lordine di circa 5,7 miliardi di litri, pari ad un -15,8 %. Ma la rete di mar­chio «COLORATA» perde ben di più: cir­ca 9,4 miliardi di litri e ben 28,4 punti percentuali, mentre contemporanea­mente gli operatori indipendenti, os­sia in primo luogo i «no-logo», guada­gnano circa 3,7 miliardi di litri, cre­scendo   del   124,6   %.

Consumi stimati 2013 e consumi cert 

stima_consumi_2013

Il risultato è che LE QUOTE DI MERCATO SONO OGGI RIPARTIBILI PER IL 78 % ALLA RETE «COLORATA» TRADIZIONALE E PER IL 22 % ALLA RETE DEGLI INDIPENDENTI, contro, rispettivamente, il 91,7 % e l’8,3 % nel 2008. 

Le quote di mercato stimate per il 2013 tra rete «COLORATA» e rete indipendente

stima_quote_2013

Per approfondire l’entità del fenomeno, è necessario togliere alla rete comples­siva la tara della rete autostradale, un segmento che dal 2008 alla stima per il 2013 [per il quale si calcola una flessio­ne ulteriore del 13,19 % sul 2012, anno del crollo] ha perduto oltre 1,5 miliardi di litri, pari ad un disastroso -43,80 %.

Al netto della rete autostradale, pertan­to, la rete ordinaria è scesa dai 32,6 miliardi di litri di consumi nel 2008 ai 28,4 stimati per il 2013, con una perdita di 4,2 miliardi di litri [-12,8 %]. Nella rete ordinaria, le stime di Figisc calcolano che la rete «colorata» abbia perso 7,9 miliardi di litri dal 2008, ossia il 26,6 %, a fronte dei già noti guadagni della rete «BIANCA» – che in autostrada non per ora ancora presen­te -, ossia 3,7 miliardi di litri ed una crescita   del   124,6   %.

Sempre in rete ordinaria, la quota di mercato della rete colorata sarebbe passata dal 90,9 % del 2008 al 76,5 % del 2013, quella della rete indipen­dente dal 9,1 % al 23,5 %. 

Le perdite di consumi in rete dal 2008 al 2013: chi perde, chi guadagna

stima_perdite_rete_2008_2013

Nella tabella successiva sono indicate le vendite [consolidate e stimate] in miliardi di litri dei diversi segmenti ed assetti   della   rete   dal   2008   al   2013.

vendita_2008_2013

Nella tabella successiva, invece, sono indicate le quote di mercato [consolida­te e stimate] distintamente per segmenti ed assetti della rete dal 2008 al 2013.

quote_mercato_2008_2013

 

Estratto da Figisc Anisa News n°31- 2013

Immagine tratta da archivio storico GC

Commenti (4)
  • pippo

    Le tabelle dovrebbero riportare anche quanti mancati introiti IVA ha avuto lo stato calcolati solo dagli sconti delle p b sulla base del prezzo medio (,circa 200 milioni ) quante tasse in meno con il BONUS FISCALE trasferito alle P B ,coop ECC ,quanto spende lo stato per la cassa integrazione per ex dipendenti dei distributori ( 2 IN C I G DA & MESI)QUante tasse in meno dai ex Gestori e loro dipendenti FATE QUESTA TABELL MA STAMPATA SUL MARMO E PORTATELA DAL MINISTRO PERCHE SE QUESTE SONO LE LIBERALIZZAZIONI MEGLIO UN REGIME

  • tex e zip

    tutto dimostra le gravi situazioni economiche dei Gestori di colore .alla faccia del "signor bersani": vedi la liberizazione, della vendita carburanti.

  • Anonimo

    La stessa cosa sta avvenendo in tutta Europa. E' pretestuoso dare quindi colpe a qualche governo italiano...

  • FABIO

    SE NON SAI DI COSA SI PARLI , NON MUOVERE LA LINGUA E' UNO SFORZO INUTILE !!!

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie