GestoriCarburanti

Giovedì, Dec 05th

Last update:08:32:00 AM GMT

Sciopero in autostrada. La Commissione sciopero supplisce inerzia del Governo

E-mail Stampa

Sciopero impianti autostradali: la commissione sciopero decide di supplire all’inerzia del governo e sposta su di se’ l’incombenza di costringere petrolieri e concessionari al negoziato i Gestori riconoscono alla commissione il valore politico della coraggiosa iniziativa assunta sospeso il secondo giorno di sciopero. aree di servizio aperte dalle ore 6.00 di domani mattina.

Il forte ruolo di moral suasion nei confronti del Governo e la riapertura del negoziato imposto ai petrolieri ed ai concessionari presso lAutorità per supplire allinerzia ed allindifferenza del Ministero.

Sono questi gli elementi -scritti, a chiare lettere, nel documento formale reso pubblico dalla Commissione di Garanzia sullo sciopero, al termine del lungo incontro con compagnie petrolifere e concessionari autostradali- che le Organizzazioni di categoria dei gestori riconoscono contenere uno straordinario valore politico.

La Commissione si fa carico, quindi, di certificare la correttezza e la fondatezza della denuncia avanzata dalla Categoria, oltreché lo stato di vera e propria emergenza del settore, costringendo compagnie petrolifere e concessionari a spostare direttamente presso lAutorità la trattativa decisiva.

Si tratta -si legge in una nota congiunta di Faib, Fegica e Anisa- di una iniziativa assolutamente inedita e coraggiosa che intendiamo valorizzare nel modo più inequivocabile e tangibile.

Certi che -prosegue la nota- la medesima Commissione sappia fare adeguato tesoro dellapertura di credito che la Categoria le dimostra in un momento tanto drammatico per la sua attività e per le migliaia di posti di lavoro in gioco.

I Gestori, per loro conto, chiedono che gli impegni dichiarati siano questa volta convertiti immediatamente in fatti concreti sia sul piano economico che su quello contrattuale, a cominciare dal subitaneo ritiro delle lettere di disdetta dei contratti inviate in questi giorni dalla compagnie ai gestori.

Pronti ad inasprire, fin dalle prossime settimane estive, i termini di una vertenza vitale, nel caso in cui ciò non dovesse accadere.

Alla luce di queste considerazioni, Faib, Fegica e Anisa decidono di rispondere positivamente allinvito formalmente rivolto loro dal Presidente Alesse, sospendendo la seconda giornata di sciopero già proclamata, e chiedono alla Commissione di convocare tutte le parti in causa fin dalla prossima settimana.

Le aree di servizio autostradali, quindi, riprenderanno il loro regolare servizio di distribuzione dei carburanti a cominciare dalle ore 6.00 di domani, 18 luglio.

Comunicazione sottoscritta dal Garante dello sciopero, dalle compagnie petrolifere e dalle società concessionarie

Commenti (4)
  • PIPPO

    UN ALTRA LUNGA NOTTE INSONNE E PIENA DI INCUBI PER I PETROLIERI, TERRORIZZATI DAL GOVERNO E DAL NS POTENTISSIMO SINDACATO, PRONTO ,AD INASPRIRE LA LOTTA CON UNA TEMUTISSIMA 1'2 GIORNATA DI SCIOPERO SE NON GLI SARANNO CONCESSE LE CARAMELLE ,POVERI PETROLIERI NON VORREI ESSERE AL LORO POSTO ,MINACCIATI ,DERISI ,INSULTATI, MA ,CHE VITACCIA .PROPRIO ADESSO CHE DOVEVANO ANDARE IN FERIE RIUNIONI ,RICHIAMI ,PER COLPA DI QUATTRO INUTILI Gestori,ANDATE A LAURAR BARBONI!!!!!

  • kazunori

    "che gli impegni dichiarati siano questa volta convertiti immediatamente in fatti concreti" :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :grin :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz :zzz

  • gest.eni

    Che tristezza questo governo,non ha le palle,forse volutamente,per gestire la controversia.Come volete che si svolga la trattativa senza un arbitro forte che doveva essere al di sopra delle parti e che doveva essere un rappresentante del governo?
    DOMANDA ALLA TRIADE:
    QUALI ARGOMENTAZIONI HA USATO IL GOVERNO PER GIUSTIFICARE IL SUO DISIMPEGNO,SE MAI L'AVESSE FATTO?

    Non ci dimentichiamo mai che in Eni l'azionista di maggioranza è sempre il ministero del tesoro.
    Ho timore che faranno passare 5/6 settimane in discussioni e litigi,poi passate le ferie tutti ritorneranno a sostenere le proprie posizioni.

    SPERO VIVAMENTE DI SBAGLIARMI.

  • fabio

    MA LO SANNO CHE STI STRONZI GUADAGNANO TRA 60 E 90 CENT AL LITRO E I Gestori 3-4 CENT AL LITRO?

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie