GestoriCarburanti

Venerdì, Maggio 24th

Last update:08:32:00 AM GMT

Il Codacons attacca: la benzina verde sfiora 2 euro al litro in autostrada

E-mail Stampa

''Puntualmente, in occasione del controesodo estivo, i prezzi dei carburanti alla pompa schizzano al rialzo''. Lo denuncia il Codacons che sta ricevendo centinaia di proteste da parte degli automobilisti in viaggio lungo le autostrade italiane.

''Oramai la verde sfiora quota due euro al litro lungo le autostrade del nostro paese - spiega il presidente Carlo Rienzi - in numerosissimi distributori il prezzo alla pompa supera infatti abbondantemente quota 1,960 euro al litro. Il fenomeno dei rincari dei listini di carburanti in occasione delle partenze degli italiani è oramai cosa nota, al punto che la magistratura su esposto Codacons sta indagando sulle speculazioni legate ai prezzi di benzina e gasolio. Il governo Letta, invece di pensare ad ulteriori aumenti delle accise, dovrebbe intervenire per punire con la massima severità i petrolieri, che con i loro comportamenti contribuiscono ad impoverire le famiglie e a ridurre il potere d'acquisto degli italiani, considerando che in occasione di rialzi difficilmente i listini scendono in modo veloce'', conclude Rienzi.

Commenti (5)
  • Max

    ma il Codacons perche' non si chiede quanto ci costera' la nomina di 4 nuovi senatori a vita?chi paghera' per tutto questo?
    il governo non rinuncia a un po di accise a favore dei nostri margini pero' i soldi per 4 stipendi li ha eccome...
    che ci sia speculazione su questi ultimi aumenti nessuno lo nega pero' sappiamo bene che il problema sta a monte ma stranamente nessuno se ne preoccupa..se non avessimo tutta questa gente a cui dare da mangiare il carburante costerebbe molto ma molto bene e questo e' un dato di fatto..sarebbe ora di finirla di mettere accise su accise per poi sprecare soldi in cazzate...non credete?

  • Andrea

    da notare che di accise ne mettono sempre di nuove, basta pensare che stiamo pagando accise che ormai hanno quasi 100 anni, penso che ormai siamo appianate e ora di levarle.

    il prezzo è smisurato dappertutto non solo in impianti autostradali ma anche in quelli stradali.

    basta buttare "benzina" sul fuoco per accendere sempre polemiche legate alla categoria!! il problema non è il margine Gestore!!

    LEVATE LE VECCHIE ACCISE e dopo vedremo come va la situazione...
    come ho sempre detto: se un Gestore ha vicino una pompa bianca per "vivere" deve abbassarsi il margine e arriverà ad un prezzo molto vicino.

  • Anonimo

    Sante parole.

  • Gigi

    8)

    Prezzo amministrato dallo Stato (come i tabacchi).

    Se il prezzo fosse uguale per tutti i Gestori potrebbero resuscitare.

    Ma vedo che i sindacati non lo hanno mai proposto.

    Come mai?

  • Anonimo

    Legge antitrust?

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie