GestoriCarburanti

Mercoledì, Nov 21st

Last update:08:00:08 AM GMT

La Tamoil ricorre al Tar dopo il 'no' del comune al rinnovo della concessione

E-mail Stampa

tamoil cevaCeva, Cuneo - LA GIUNTA CONSENTE LA RIAPERTURA SOLO PER UN ANNO ma la Tamoil ricorre al Tar dopo il no del Comune al rinnovo della concessione. E cosi la disputa sulla stazione di servizio della Tamoil nel paese di Ceva finisce al Tar.

La compagnia petrolifera ha presentato ricorso al Tribunale amministrativo regionale del Piemonte contro il provvedimento che la giunta cebana aveva adottato ai primi di luglio limitando di fatto la riapertura dell'impianto.

Protesta la Tamoil che puntava a un rinnovo della concessione per altri nove anni, ma il Comune ha detto «no», spinto anche dalla protesta di alcuni residenti in borgo Sottano. Una petizione aveva raccolto l'adesione di 350 abitanti contro la riapertura della stazione di servizio di corso Garibaldi. Le loro voci di protesta erano finite anche nella delibera comunale: «II distributore trovandosi molto vicino alle abitazioni - si legge nell'atto deliberato in estate - crea condizioni di disagio ai residenti a causa delle esalazioni e dei vapori che fuoriescono dall'impianto, in particolare durante le operazioni di carico delle cisterne».

Disagi che avevano convinto la giunta guidata da Alfredo Vizio a rispondere con un «diniego parziale» alla richiesta della compagnia petrolifera: «no» a un nuovo contratto per 9 anni, « sì » a un permesso di un anno «con obbligo, alla relativa scadenza di smontare l'impianto e ripristinare l'area entro sei mesi». Fissando come data ultima del trasloco 1'8 gennaio 2020. Ma alla Tamoil non è piaciuta la mancata concessione del Comune. Di qui la decisione di rivolgersi al Tar.

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie