GestoriCarburanti

Lunedì, Feb 24th

Last update:08:32:00 AM GMT

Up, componente fiscale +24% nell'ultimo anno. Raffinazione in calo del 6,2%

E-mail Stampa

La componente fiscale sul prezzo della benzina, nell'ultimo anno tra febbraio 2011 e il mese appena trascorso, ha mostrato una crescita del 24% (0,195 euro al litro). Lo rende noto l'Unione petrolifera in un rapporto dal titolo: ''Il quadro petrolifero in Italia nel 2011''. 

Il prezzo industriale ha invece mostrato un rialzo del 9% (0,062 euro al litro), mentre il costo della materia prima e' aumentato del 19,1% (0,101 euro al litro). In calo del 23,8% (-0,039 euro al litro) invece il margine lordo.

In generale, il prezzo alla pompa ha subito un incremento del 17,1% (0,258 euro al litro), passando da 1,508 a 1,766 euro al litro.

Il rapporto evidenzia anche il livello di crisi delle raffinerie. "L’industria della raffinazione in Italia e in Europa e’ palesemente in crisi secondo la Woodmackenzie, nel 2009 il 25% delle raffinerie europee risultavano economicamente insostenibili: nel 2011 tale percentuale e’ salita al 75%

Nel numero di febbraio di “UP Informa”, infine, l’Unione Petrolifera stima in 85,6 milioni di tonnellate le lavorazioni delle raffinerie italiane in calo del 6,2% rispetto all’anno precedente.
Le lavorazioni di greggio di proprietà di committenti esteri sono stimate in 4,7 milioni di ton (-14,6%). Al netto di 9,2 milioni di ton di consumi e perdite, la produzione delle raffinerie è stata di 76,4 m.ni ton.

Con riferimento ai 102,9 milioni di ton/a di capacità di raffinazione effettiva tecnico-bilanciata, l’utilizzo degli impianti è stato dell’83%.

Commenti (3)
  • un collega stufo

    lo stato scarica la colpa ai petrolieri
    i petrolieri scaricano la colpa allo stato
    e intanto a prenderlo in quel posto siamo noi Gestori e i clienti !!!

    bravi bravi bravi !!!
    continuiamo a fare il loro gioco, litigando fra di noi e fra noi e i clienti !!!!!!!
    lo ripeto:

    PREZZO UNICO PER TUTTI E MARGINE ESPRESSO IN PERCENTUALE !!!

    la concorrenza se la devono fare a monte le compagnie.
    loro sì che hanno i margini per farlo.
    visto che su ogni litro di benzina, oggi che costa mediamente € 1,800
    € 1,26 vanno allo stato
    € 0,50 vanno alle compagnie petrolifere
    e solo € 0,04 LORDI vanno al Gestore !!!

    sarebbe la cosa più sensata, semplice e logica per tutti !!!

    I Gestori finalmente respirerebbero e non si impoverirranno più ogni volta che c'è un aumento.
    i clienti avrebbero la garanzia che a controllare il prezzo di un bene così importante come i carburanti sia direttamente lo stato.
    le compagnie sarebbero VERAMENTE costrette a farsi concorrenza su tutti i punti ( ricerca estrazione raffinazione e distribuzione ) per poter piazzare al prezzo deciso ed unico, il loro carburante.
    il servizio ( nel senso ampio del termine ) sarebbe finalmente destinato a migliorare visto che avendo tutti il prezzo uguale, sarebbe poi quello a fare la differenza.
    le associazioni dei consumatori la smetterebbero di prendersela con noi.


    ripeto: è la soluzione migliore , più semplice e più giusta. PER TUTTI !
    ma forse proprio perchè tale, viene nascosta, perchè a molti piace farsi infinocchiare da parole come liberalizzazione, mercato libero ecc. ecc.

  • Paola

    a dire io vero qui siamo gia' al prezzo unico....ho verde e gasolio a 1,800...piu' unico di cosi'....

  • un 2° collega stufo

    caro collega stufo sono pienamente daccordo, ma il problema è politico e non delle compagnie; ti spiego perchè:

    il prezzo dei prodotti raffinati è quotato in borsa e in italia viene presa la stessa quotazione che prendono gli a tutti i paesi europei.

    come tu sai bene la tassazione sui carburanti è in gran parte FISSA e ogni stato la applica in base alle proprie esigenze.

    il prezzo statale sarebbe grande cosa ma di sicuro resterà un sogno.

    nell' ultimo mese il prezzo industriale della benzina sai bene di quanto è cresciuto. quale stato si accollerebbe questa differenza, oppure al momento che il governo che è in carica decida di aumentare la benzina,quale sarebbe l'opinione pubblica?
    tu sai che le poltrone al governo si mantengono in base allumore della gente....

    pensaci......buon lavoro

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie