GestoriCarburanti

Mercoledì, Dec 19th

Last update:02:46:56 PM GMT

Caro benzina, in Italia le tasse incidono sul prezzo piu' del 60%

E-mail Stampa

Il petrolio è aumentato nuovamente, toccando quota 80 dollari al barile, e il prezzo dei carburanti è destinato a crescere. In Italia, già dalla fine di luglio 2015, le quotazioni di benzina e diesel hanno toccato i massimi, con la benzina a più di 1,606 euro al litro e il gasolio a 1,483 euro.

Il rincaro del prezzo dei carburanti, in Italia, è strettamente dovuto alle tasse governative, che incidono per il 64% sulla verde e per il 60% sul diesel. Negli Usa, invece, le imposte statali sui carburanti non vanno oltre il 20%, fermandosi al 18%, così da far costare la benzina in media 0,58 euro al litro e il gasolio 0,67.

A livello europeo, se non venissero considerate le tasse imposte sui carburanti, l'Italia sarebbe la quinta più cara per quanto riguarda la benzina e l'ottava, per quanto riguarda il diesel. Ma, considerando il costo della benzina al distributore, dove il prezzo comprende anche le tasse, l'Italia sale al terzo posto della classifica europea, superata solo da Olanda e Danimarca. Sul versante gasolio, invece, il nostro Paese raggiunge addirittura il secondo gradino del podio, seconda solo alla Svezia.

Per attenuare la situazione corrente, il programma di governo stilato da Lega e Movimento cinque stelle, prevede l'eliminazione delle "componenti anacronistiche delle accise", come per esempio quella relativa alla guerra d'Etiopia del 1936. Tuttavia, la tassa sui carburanti è ormai un'unica voce, senza definizione specifica: l'imposta fissa corrisponde a 0,728 euro al litro sulla benzina e a 0,61740 sul gasolio. Ma per azzerarne circa un quarto, secondo le prime stime, servirebbero 6 miliardi di euro.

Commenti (3)
  • Kazunori

    Ma davvero...?? :eek :eek questa proprio non la sapevo... :grin

  • alberto

    va tutto bene, ma quando ci occuperà di distribuire un equo guadagno ai poveracci con la pompa in mano?
    forse i sindacalisti sono troppo occupati ad aggiudicarsi le poltrone in parlamento in cambio di ovvi favori?
    viva l'Italia

  • alberto  - re:
    alberto ha scritto:
    va tutto bene, ma quando ci occuperà di distribuire un equo guadagno ai poveracci con la pompa in mano?
    forse i sindacalisti sono troppo occupati ad aggiudicarsi le poltrone in parlamento in cambio di ovvi favori?
    viva l'Italia


    ecco il primo con il pollice verso!
    ovviamente uno di quelli!

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie