GestoriCarburanti

Sabato, Feb 29th

Last update:08:32:00 AM GMT

Prezzi benzina, ipotesi di truffa aggravata e aggiotaggio per Api, Eni, Esso, Shell, Tamoil, TotalErg e Kuwait Petroleum

E-mail Stampa

Ci sono fondati sospetti che le compagnie petrolifere abbiano messo in atto manovre speculative sul prezzo dei carburanti: è quanto riporta un provvedimento del gip di Varese,  Giuseppe Battarino, e che segna un punto di svolta nell’indagine avviata un anno fa per scoprire se le multinazionali dei carburanti avessero messo in atto un vero e proprio "cartello".

Alle procure  di Milano e Roma è già stato trasmesso il materiale raccolto a partire dal marzo 2012 dalla Guardia di finanza, a loro spetterà, per giurisdizione, di acquisire una serie di documenti ritenuti rilevanti ai fini dell’indagini. Tra essi ci sono i contratti che regolano i rapporti tra compagnie petrolifere e società di distribuzione, i bilanci delle medesime società, i contratti di acquisto della materia prima. Per chi sa leggere le carte si tratta di una clamorosa svolta nell’indagine avviata nel marzo scorso in seguito a un esposto del Codacons sui rincari dei carburanti, quasi mai in linea con l’andamento del prezzo del petrolio al barile.

Il gip Battarino nel suo provvedimento rileva testualmente: "Esistono indizi di commissione dei delitti di cui agli articoli 501 o 640 del Codice penale (turbativa del mercato e truffa, ndr) da parte di legali rappresentanti e componenti dei cda e dirigenti delle compagnie petrolifere… la Guardia di finanza ha svolto approfondite indagini i cui esiti sono utili ad affrontare il fumus dei reati ipotizzati".

I reati sui quali secondo il magistrato è opportuno svolgere un lavoro di approfondimento riguardano «artifizi e raggiri consistenti nell’aver volontariamente livellato, concordandoli i prezzi dei prodotti petroliferi alla pompa in modo da minimizzare il minor guadagno derivante dall’applicazione dei principi della concorrenza… quindi con un danno economico per un numero indistinto e indeterminabile di fruitori del servizio». In altre parole sarebbe scattato il classico meccanismo del «cartello» dei prezzi a danno dei consumatori e a vantaggio delle compagnie petrolifere.

A conforto di questa ipotesi la Guardia di finanza ha messo sul tavolo del giudice alcuni elementi concreti: ad esempio uno scambio di informazioni tra le varie compagnie e anche una reciproca cessione di quantitativi di carburanti l’una con l’altra, rapporto che dimostrerebbe una sorta di «santa alleanza» tra soggetti in teoria concorrenti. L’indagine investe le principali sigle in commercio: Shell, Tamoil, Eni, TotalErg, Esso, Kuwait Petroleum, Api. Per una questione di competenza territoriale il giudice ha come detto deciso che a procedere siano le procure territoriali (principalmente Roma e Milano). È la prima volta in Italia che un’indagine giudiziaria cerca di andare a fondo sul meccanismo di formazione dei prezzi della benzina.

"Per la prima volta in Italia", ha dichiarato il presidente del Codacons, Carlo Rienzi, "grazie a una nostra denuncia, la magistratura potrà fare le pulci ai contratti delle compagnie petrolifere, e scoprire le cause della doppia velocità dei listini dei carburanti, nonché verificare dove si annidano quelle speculazioni che rendono i prezzi italiani di benzina e gasolio più elevati rispetto alla media europea".

Intanto l'associazione ha già lanciato la class action: "Tutti coloro che negli ultimi cinque anni hanno fatto rifornimento di carburante presso i distributori delle compagnie citate dal gip di Varese possono ora costituirsi parte offesa nel procedimento e avviare l'iter per ottenere un risarcimento in quanto danneggiati da reato".

Commenti (16)
  • Anonimo

    ma scusate:

    qualche anno fa il petrolio a 150 dollari e la benza a meno di 1,50

    oggi petrolio a 90 dollari e benza a quasi 2 euro

    ci voleva così tanto a capire che i conti non tronano???

    svegliaaaa

    e pensare che non sono un economista della bocconi

  • Anonimo

    infattil hai sparata grossa! l'euro valeva 1,5$ ora 1,28 !!! aggiungi poi 17 cent di accise...altro che Bocconi

  • Anonimo

    e poi il petrolio sta a 110 dollari ora(brent)

  • Sandro

    Senza andare troppo lontano basterebbe guardare la differenza di prezzo che esiste tra i prezzi fatti dagli impianti colorati e quelli delle pompe no logo. Quella è la prova dell'ipotesi di reato avanzata dal gip di Verona. Ed è in questo fatto che i Gestori dovrebbero anche loro partecipare alla class action.

  • oleoblitz  - anke i Gestori hanno perso

    ERA ORA...son stati danneggiati anke i Gestori, anke noi dovremmo intentare una grande causa per lesione continua negli anni dei nostri diritti più volte calpestati...dateci sotto e lotta dura 8)

  • Max

    c'era bisogno di fare un 'indagine?bastava chiamare il numero dei prezzi consigliati che tutte le mattine ci tocca fare e vedere come eni detti il listino e le altre compagnie si allineano...se volete altre dritte fate prima a contattare i Gestori non credete?
    vogliamo parlare dei listini assurdi lubrificanti?
    io sul piazzale devo vendere a 18/20 euro al lt...olio che la mia stessa compagnia vende in extra rete a 4,00 ..ditemi un po voi....

  • Anonimo

    ANNI OR SONO LE COMPAGNIE ERANO GIA STATE MULTATE PER IL FAMOSO CARTELLO, A 550 O 5500 MILIARDI DI PENA, POI IL CONSIGLIO DI STATO ANNULLO LA SENTENZA, FACENDOSI ASSICURARE DALLE COMPAGNIE, CHE AVREBBERO FATTO DEGLI SCONTI, A TITOLO DI RISARCIMENTO VERSO GLI AUTOMOBILISTI, COSì COMINCIARONO GLI SCONTI. Mo questo magistrato a scoperto l'acqua calda ? Comunque la class action, la possono applicare solo i consumateri finali, e non i Gestori, essendo commercianti.

  • Anonimo

    bhe come Gestori siamo sempre consumatori finali , in quanto il carburante nelle nostre vetture lo paghiamo come gli altri ,o sbaglio ?

  • gest.eni  - per oleoblitz

    Nel precedente post dicevi che era meglio consegnare le chiavi alle petrolifere,adesso spingi alla lotta dura senza paura.

    Ci vorrebbe un briciolo di coerenza,non credi?

    Ripeto:
    se devo morire preferisco farlo lottando partecipando a qualsiasi forma di protesta organizzata e non aderendo campagne che prevedeno la partecipazione dei Gestori con il proprio margine.

    Molto spesso molti colleghi sostengono tutto e il contrario di tutto solo per giustificare il loro disimpegno.

  • Anonimo

    Indagate anche sui prezzi delle pompe bianche e ne troverete delle belle POSSIBILE che i prezzi siano tutti uguali nel raggio di alcuni km ? poi non dite che non lo sapevate e non eravate stati inf care ass dei consumatori

  • stefano

    Chissà come mai ho l'impressione che a pigliarlo de dietro saremo ancora noi per l'ennesima volta....giusto una vaga e lontana impressione....probabilmente qualcuno dirà che alla fine il prezzo così alto è da addebitare al Gestore che si è aggiunto i suoi mirabolanti 12 millesimi di over price....a fronte di prezzi stratosferici i nostri 4 centesimi al litro ha voglia quanto vanno ad intaccare le tasche dei cittadini....

  • Beppe

    la magistratura in italia non funziona per sapere come finirà questa indagine ci vorranno almeno 20 anni.....guardate la costa concordia... sono passati quasi due anni e ancora non si è mosso niente è una vergogna tutta italiana

  • Gigi

    8)

    Ma chi ci crede?

    Forse qualche cagnolino sciolto (gip) tenta di fare il paladino della giustizia ma state certi che alla fine decideranno i giudici/politici "veri", quelli della "vecchia guardia", quelli che, :grin da sempre, sono nel libro paga delle compagnie.

    :roll quindi.......... :roll ........verrà tutto insabbiato.

  • miki

    Mi chiedo:
    E'POSSIBILE CHE LA TRIADE,SUPER ESPERTI DEL SETTORE CHE CONTROLLANO DA QUANDO SONO NATI,CHE NON SAPPIANO E CHE NON ABBIANO ANCORA CAPITO COME VANNO LE COSE?

  • Anonimo

    benzivendoli siete solo capaci di lamentarvi e di fregarvi uno con l'altro svegliatevi o ltrimenti prendete l'appuntamento con l'inceneritore perchè dovrete morire commercialmente parlando

  • oleoblitz  - al Gestore eni ke non ci arriva

    COERENZA???????? ma sai leggere e capire il senso? scendi dalla cattedra ke di professoroni ne abbiamo piene le pa@@e !!!!!! CIAO :grin

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie