GestoriCarburanti

Sabato, Feb 29th

Last update:08:32:00 AM GMT

Pubblicato il decreto per l'obbligo comunicazione prezzi carburanti

E-mail Stampa

Il ministero dello Sviluppo Economico ha pubblicato nella giornata di ieri 20/03/2013 il Decreto 17 gennaio 2013 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 15 marzo 2013, n.63) scattano, quindi,  le decorrenze degli obblighi previsti dall’articolo 51 della L. 99/2009 in tema di comunicazione e pubblicazione dei prezzi dei carburanti per autotrazione che sono così individuate:

Secondo quento previsto dal decreto l'obbligo di comunicazione dei prezzi avrà il seguente calendario: 

venerdì 19 aprile per gli impianti sulle strade statali che vendono solo gpl o metano o anche gpl o metano;

martedì 18 giugno per gli  impianti sulle strade statali che vendono benzina o gasolio, solo con modalità self service o anche con modalità self service, ma durante l’intero orario di apertura;

giovedì 18 luglio: per tutti i restanti impianti della rete stradale statale, tutti i carburanti e le forme di vendita (secondo le modalità indicate dal Decreto);

lunedì 16 settembre ampliamento a tutti i restanti distributori, per tutta la rete stradale, anche urbana, senza distinzioni di tipologie di carburanti e di  forme di vendita

I prezzi dovranno essere comunicati all’indirizzo https://carburanti.mise.gov.it, con cadenza almeno settimanale, ossia entro il termine dell'ottavo giorno dall'ultima comunicazione precedente, anche in caso di eventuale assenza di variazioni in aumento.

Si ricorda che la comunicazione dei prezzi da parte dei gestori degli impianti e la possibilità di ricerca dei prezzi praticati da parte dei consumatori interessati avvengono attraverso il sito “Osservaprezzi carburanti” .

Commenti (27)
  • Gestore esso

    Scusate il termine:
    ma a che c***o serve?????????? vorrei vedere il c******e che prima di uscire di casa si collega sul sito del Ministero per confrontare i prezzi e scegliere dove andare a rifornirsi...ma possibile che con tutti i problemi che ci sono si devono inventare queste stronzate....certe cose se le inventano solo in Italia, sempre più obblighi e incombenze, ma il guadagno sempre minore...scommetto che fa più cose ognuno di noi ogni giorno su un impianto che questi quattro stronzi a Roma in una settimana!!! Riscusatemi per il tono ma ne ho proprio pieni i coglioni

  • ip ip urra

    bhe ora le compagnie devono darci pc e a dsl per comunicare i prezzi , certamente non ho intenzione di dotarmi di pc x comunicare i prezzi al mise , il pc che ho è mio e non del mise e della compagnia

  • giuseppe

    Concordo con il collega esso, sono Gestore bandiera erg, ma niente cambia, solo il colore dell'impianto, poi tutti uguali,nei casini fino al collo hanno messo una categoria in ginocchio, e ancora pretendono inconpense che hanno solo del ridicolo, ha ragione l'alro collega che pretende la comunicazione dei prezzi di tutti i prodotti in vendita giornalmente, ma daltronte siamo nella nazione piu' stupida del pianeta, con burocrati che non capiscono un c.... e' pretendono di risolvere i problemi del caro benzina con questi balzelli, pensate invece ad ingurgitare meno tasse prolitro, e meno spese politiche, guadagnate soldi non meritati, anzi, aggiungo che qualsiasi cifra per voi, sarebbe esagerata, visto quanto valete.Concludo invitandovi a passare un giorno in compagnia di noi Gestori, solo così domani potrete capire e di conseguenza agire nei confronti di una catgoria da voi sempre ...maltrattata. La risposta l'ha data Grillo, ha portato come programma un sonoro v********o e il resto e'..storia.
    :(

  • Max

    appunto..chi sosterra' questi costi?
    io sto ancora aspettando che qualcuno mi spieghi perche' ho dovuto pagare iscrizione, costo chiavetta e costo dell'azienda che mi ha fatto la pratica per il famoso sistri...il famoso sistema nato per la tracciabilita' dei rifiuti che pero' non e ' mai partito e che non partira' mai..
    e ora mi devo munire di computer e connessione internet per comunicare i prezzi del carburante?
    ma un sistema per la tracciabilita' delle stronzate ancora non l'hanno inventato?

  • Anonimo

    ennesima coglionata,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

  • stefano

    La più grtande stronzata della storia...e naturalmente i sindacati che ci inventano gli scioperi per produrre qualcosa di utile ci fanno sotostare a queste assurde situazioni....siamo fuori di testa se anche stavolta accettiamo quel che ci viene imposto senza lottare....ultimo sciopero non ha portato a casa niente e la scusa è il cambio del governo...ma non abbiamo ancora capito che dovremmo chiudere tutti gli impianti di qualsiasi colore essi siano e lottare uniti per una caxxo di percentuale seria e dignitosa???? tprima fammi guadagnare i soldi che dico io poi analizzo tutto il resto che mi imponi/proponi...che manica di idioti in quel palazza che ci stanno.....

  • mp

    Ma un prezzo "unico per tutti" in italia, comunicato per tutti dal mise, nooo. spero di trovare un altro lavoro al più presto, ormai siamo oltre la frutta, l'amaro e la digestione. che schifo.

  • dagostini maurizio

    è una furbata per far vedere che il prezzo è basso rispetto al europa , per questo si da più importanza ai prezzi dei self , come la questione del esposizione dei prezzi che ti fa esporre il prezzo in self e il servito indicato con un + rispetto al self un regalo per aumentare i pv a self o totalmente self e prendere per i fondelli i consumatori distratti

  • stefano

    A questo punto ESIGO che vengano comunicati i prezzi dei principali alimenti e prodotti di tutti i commercianti altrimenti questa risulterebbe come una forma di razzismo nei confronti di una categoria che sta sodomizzando da troppo tempo....oppure al governo qualcuno con sta storia ci marcia? mah.....

  • Max

    ma se qui si cambia prezzo un giorno si e l'altro pure che senso ha fare una comunicazione settimanale?
    ma fare prezzo unico per tutti no?cosi' la finiamo che queste minkiate...

  • mp

    tanto finirà con le petrolifere che il lunedi' metteranno un prezzo basso da "comunicare" ed il martedi con l'aumento.

  • Mario

    Il decreto in realtà dice che devi comunicare ogni variazione e comunque ogni settimana anche se non ce ne sono, quindi se per ipotesi lunedì 1 hai un prezzo e mercoledì 3 c'è una variazione la devi comunicare anche se non sono passati 7 giorni, poi se non ci sono più variazioni fino a mercoledì 22, devi comunque fare una comunicazione il 10 e una il 17 e poi una anche il 22

  • benzalverde

    buongiorno a tutti,
    ma io che ho anche il gpl già dal 19 aprile inizio a mandare i prezzi?a chi?in che formato?altra roba da fare...ordini, pulizia piazzale, pulizia interna ufficio, pulizia erogatori, steccate in continuo, carica punti, attiva tessere, cioè si fa di tutto tranne che vendere benzina.....

  • Anonimo

    SCUSATE MA COSA CENTRA IL Gestore CON I PREZZI ? LA SOCIETA COMUNICA IL PREZZO CONSIGLIATO E IL Gestore LO APPLICA. PERCIO', I PREZZI IL MISE CE' LI HA , LI COMUNICANO GIA' LE SOCIETA, OVERPRAIS ? CHI LO APPLICA PIU', CON LA CONCORRENZA CHE ABBIAMO? UN ULTERIORE OBBLIGO INUTILE PER IL Gestore .

  • ipstation

    2 giorni fà mi sono messo in moto per attivare la PEC,ieri ero tutto registrato sia come PEC che sul sito del ministero,pero' al momento di registrare l'impianto si apre una pagina di errore,ergo il sistema non è ancora funzionante,sanno chi sono,cosa vendo,dove sono,ma non riesco a registrare l'impianto e di conseguenza a inserire i prezzi.

  • gest.eni

    Il Mise si occupa di queste stronzate in ossequio alle compagnie petrolifere,però non interviene minimamente quando queste non rispettano gli accordi e le leggi che sono state sottoscritte anche da loro.
    GRAZIE AL COSIDDETTO GOVERNO TECNICO CHE DOVEVA RISOLVERE I PROBLEMI DELL'ITALIA.

    FORTI CON I DEBOLI E DEBOLI CON I FORTI.

    SPERIAMO CHE GRILLO BUTTI FUORI QUESTI PAPPONI,RUFFIANI
    DAGLI STIPENDI E PENSIONI D'ORO.

  • Anonimo

    questo dimostra quanto siete coglioni voi e le vs.organizzazioni di benzivendoli,unitevi e mettete a piedi il paese,fra poco avrete il vs,compare benzinaio Bersani quanto godo

  • stefano

    Che siamo una categoria di pirla ormai è risaputo da tempo....lo vediamo quando sciperano metalmeccanici ed addetti al trasporto pubblico...loro ottengono sempre qualcosa noi invece facciamo sempre le solite figure del caxxo....ormai son così deluso da colleghi ed associazioni che ho deciso di guardare solo nel mio orticello perchè pensare e ragionare in grande è praticamente impossibile...finchè tengo bene poi mi darò all'ippica....

  • marina totalerg  - Grazie del complimento "coglioni"

    :? solo per pura curiosità.... tu di cosa ti occupi ?? visto che a criticare son buoni tutti e noi benzinai di solito mettiamo anche il nome ai commenti e pure il marchio ... :(

  • Max

    x Marina...sara' un ACR? :grin :grin

  • Alex

    Caro collega Stefano,
    hai ragione,
    bisogna chiudere gli impianti e scioperare,
    mah, visto che lo sciopero sono sempre i soliti noti a farlo,
    per sostenerlo un tantino in più,
    bisogna incentivarlo con un po bussando sui denti dei nostri colleghi che hanno sempre ua scusa per non chiudere con una leva in metallo, come quella usata per i pozzetti,
    soltanto così lo sciopero ottiene la meritaa attenzione.
    C'è un però ?
    Chi si sporca le mani anche per gli altri ?

  • stefano  - re:
    Alex ha scritto:
    Caro collega Stefano,
    hai ragione,
    bisogna chiudere gli impianti e scioperare,
    mah, visto che lo sciopero sono sempre i soliti noti a farlo,
    per sostenerlo un tantino in più,
    bisogna incentivarlo con un po bussando sui denti dei nostri colleghi che hanno sempre ua scusa per non chiudere con una leva in metallo, come quella usata per i pozzetti,
    soltanto così lo sciopero ottiene la meritaa attenzione.
    C'è un però ?
    Chi si sporca le mani anche per gli altri ?

    Se anche la morte di alcuni colleghi per rapina o causa crisi non ha dato alito ad un movimento forte ed unito credo che qualche "sbarrata" sui denti serva a poco...se i nostri sindacati non prendon come si deve in mano la situazione allora non ci retserà che darci all'ippica, sempre ci siano ancora cavalli che hanno voglia di correre...ora come ora non saprei che pesci pigliare, la delusione ormai è troppa...

  • max q8  - inutile lo sciopero non esiste

    CARI RAGAZZI NON PRENDIAMOCI IN GIRO LO SCIOPERO NON ESISTE PIU',PECHE' MOLTI Gestori HANNO CEDUTO ALLE SOCIETA' I PV E QUINDI SE IL Gestore SCIOPERA QUANDO LE SOCIETA' NON ADERISCONO E PRATICAMENTE INUTILE QUINDI FICHE' DURA VA BENE COSI. TANTO E' UNA BATTAGLIA PERSA PURTROPPO I NOSTRI SINDACATI NON SONO MAI STATI EFFICACI E LA GUERRA SI VINCE IN TANTI E CON CORAGGIO.

  • fusaris

    6. I prezzi devono essere esposti in euro per litro o, per il
    metano, in euro per chilogrammo, indicando le cifre decimali fino
    alla terza. Le prime due cifre decimali del prezzo esposto in euro
    devono essere evidenziate in base alla dimensione o il risalto dei
    caratteri, attraverso l'indicazione della terza cifra,
    alternativamente, in formato apice o pedice ovvero con minore
    luminosita' o risalto cromatico.
    7. Quando nell'impianto siano presenti e attive diverse modalita'
    di erogazione non servito, l'obbligo di esposizione del prezzo nella
    cartellonistica e' riferito alla modalita' con prezzo piu' basso di
    offerta al pubblico

    mi sembra che sia premiato il cacciatore che usa lo specchietto x le allodole

  • Anonimo

    finalmente una buona notizia!

    Da anni, prima di rifornirmi leggo i prezzi in internet ma, finora, erano non ufficiali. Adesso potremo pianificare dove rifornirsi in modo preciso.

    un automobilista

  • Automobilista  - Era Ora

    In Francia si fa così già da anni, e io in particolare quando so di dovere fare rifornimento faccio caso ai prezzi degli impianti della mia area quando ci passo davanti già da qualche giorno prima. Alcuni impianti hanno sistematicamente prezzi più elevati degli altri, eppure molti automobilisti (ma perchè?!Ignoranza credo) li usano comunque. Spero che questa trasparenza aiuti i consumatori in una scelta oculata, e magari incentivi a una transizione verso impianti solo self service come in tutto il resto d'europa (il servito è una cosa tipicamente italiana...ma cosa ci vuole a mettere una pistola in un buco?!)

  • do.pi.

    In un buco mettici un'altra cosa e non la pistola che rischi di farti male!!!! Prova a cliccare su you tube "incidenti alla pompa di benzina" e fatti due risate. ;) tanto per dirtene una, prova ad indossare un indumento acrilico e metti benzina..........auguri!!!!

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie