GestoriCarburanti

Sabato, Mar 23rd

Last update:08:32:00 AM GMT

Carburanti, è tempo di sterilizzare l’Iva

E-mail Stampa

Le condizioni ormai ci sono. Ma occorre il via libera della Ue

Roma, 2 aprile - Quotidiano Energia - Sono maturi i tempi per ridimensionare la componente fiscale che grava sul prezzo dei carburanti con la sterilizzazione dell'Iva.

La misura, prevista dalla Finanziaria 2008, è stata applicata solo una volta ed è diventata obbligatoria con la legge 133 del 2008 qualora se ne creino le condizioni e previa approvazione della Ue.

Prendendo come riferimento il primo trimestre dell'anno, in effetti, le condizioni ci sono: la media del Brent è stata pari ad oltre 90 €/b, dunque superiore di circa l'11,5% rispetto agli 80,7 €/b indicati nell'ultimo aggiornamento del Documento di Economia e Finanza per l'anno in corso (115,40 $/b ad un cambio euro/dollaro di 1,430).

La legge prevede che nel caso di uno sforamento oltre al 2% (come in questo caso) il Mineconomia sia obbligato a rinunciare ad una parte del maggior prelievo fiscale sui carburanti derivante dall'effetto moltiplicatore dell'Iva. Ciò attraverso un decreto che fissi una riduzione delle accise, le stesse che il governo Monti ha aumentato repentinamente tra la fine del 2011 e l'avvio del 2012. Il tutto sempre e soltanto dopo il via libera dell'UE, che tuttavia non sembra così scontato in questa fase storica.

Per gentile concessione di Quotidiano Energia

Commenti (0)
Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie