GestoriCarburanti

Mercoledì, Jan 29th

Last update:08:32:00 AM GMT

Consumi petroliferi: UP, prosegue calo (-5,1%) a luglio

E-mail Stampa

Si conferma ancora una volta la decisa flessione dei consumi petroliferi italiani che nel mese di luglio 2012 sono ammontati a circa 5,8 milioni di tonnellate, con una diminuzione del 5,1% (-315.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2011.

I prodotti autotrazione, con un giorno di consegna in più, hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un calo pari al 6,7% (-56.000 tonnellate) rispetto a luglio 2011, mentre il gasolio autotrazione del 5,5 % (-122.000 tonnellate).

A parità di giorni di consegna il calo per la benzina sarebbe stato del 10,9%, per il gasolio del 9,8%.

La domanda totale di carburanti (benzina + gasolio) nel mese di luglio è così risultata pari a circa 2,9 milioni di tonnellate, di cui 0,8 milioni di tonnellate di benzina e 2,1 di gasolio autotrazione, con un decremento del 5,8% (-178.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2011.

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono diminuite del 21,4% con quelle diesel che hanno rappresentato il 53,8% del totale (era il 56,4% nel luglio 2011).

Nei primi sette mesi del 2012, i consumi sono stati pari a circa 37,7 milioni di tonnellate, con un calo del 9% (-3.718.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2011.

La benzina nel periodo considerato ha mostrato una flessione del 9,8% (-534.000 tonnellate), il gasolio del 9% (-1.341.000 tonnellate).

Nel periodo considerato la somma dei soli carburanti (benzina + gasolio), evidenzia un peggioramento del 9,2% (-1.875.000 tonnellate) consolidando il trend negativo degli ultimi anni..

Nei primi sette mesi dell’anno, le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in diminuzione del 19,9%, con quelle diesel a coprire il 53,9% del totale (era il 55,6% nei primi sette mesi del 2011).

Commenti (8)
  • peppe

    INCREDIBILE!!!! non me lo sarei mai aspettato. Il 9 per cento sarebbe bellissimo, vuol dire che un buon trenta per cento degli impianti ha incrementato le vendite, se si considera che cali di ormai il 50 per cento sono valori appartenenti a molte realtà commerciali. Speriamo che continui così, almeno sopravviveremo alri 10 anni per toccare lo zero !!!

  • Tony Montana

    Come quando hanno scritto AUMENTI 0,51 € al litro .... Si sono dimenticati uno 0 anche sta volta !

  • Max

    Era cent al litro. Ancora con questa storia. Cambia mestiere mentina non sai nemmeno contare

  • max ip

    secondo monti stiamo uscendo dal tunel.
    dopo entreremo nella fossa. !!

    NOI NON LUI & SOCI

  • Donato

    Si tenga conto che la parte dei leoni lo hanno fatto coloro che usufrivano degli scontoni cosa è rimasto alla plebe nulla, altri dati istat il carburante negli ultimi venti anni +170% margine Gestore in moltissimi casi imprenditoriali - 33% in altri casi non benzivendoli ma benzinai -0%. Altra crescita in impianti della gdo a mia memoria venti anni fa non c'erano adesso almeno uno per provincia pompe bianche almeno una per città. Quindi la categoria non è alla frutta ma ha già bevuto il caffè corretto col veleno e quello che fa più rabbia è che siamo stati noi a versarcelo il veleno. :sigh :sigh :sigh . Ho visto che nel sito è comparso donatoII gli auguro di avere più fortuna di quanto ne abbia avuto io.


  • Gestore eni

    Bisogna vedere una volta finita questa farsa vergognosa degli scontoni come evolvera' la situazione
    Premesso che i consumi siano comunque in calo, la concorrenza delle pompe bianche e dei iper (da noi da giugno nouvo con 24 ore a
    - 20 FISSO) rimane, il resto dovrebbe assestarsi, spero un po'.
    Voglio vedere se i colleghi scontisti risulteranno ancora cosi' simpatici ai clienti o se saranno ancora cosi' bravi a fare i litri oppure
    se non avranno fatto altro che scavarsi la fossa con le propie mani incentivando la gente non al risparmio cosa del tutto legittima,ma a poter fare a meno del Gestore.
    Le societa' hanno dimostrato di avere margine per poter abbassare i prezzi senza dovere noi sono costretto a dire PIRLA dover rinunciare a una parte del nostro gia' esiguo margine,che se la facciano loro la concorrenza.
    Mi aspetto anche una presa di posizione netta e decisa da parte dei sindacati,siamo al dunque se non ci si muove ora che siamo quasi nel baratro non penso ci possano essere altre occasioni, voglio vedere a parte quelli che sono disposti a lavorare 7 giorni su 7 se c'e'
    qualche altro Gestore che si tira indietro questa volta.
    Ma speriamo anche se purtroppo ho molti dubbi sulla categoria sempre li pronti e a sperare che il collega vicino fallisca.

  • mario api ip

    alla faccia del calo del - 5,1% a luglio. e laltro 45% che ho perso chi l'ha preso ?
    si si loso non ditemelo forse indovono da solo :grin

    ENI E ESSO

    CHE DITE HO INDOVONATO ?

  • kazunori

    si' calo del 5% ma vi rendete conto di quante balle ci raccontano :upset :upset Solo Totalerg a luglio ha perso il 22% delle vendite :? :?

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie