Consumi petroliferi, novembre in crescita

Stampa

petrolio estrazioneI consumi di carburanti autotrazione (benzina+gasolio), a parità di giorni lavorativi, sono risultati pari a circa 2,6 milioni di tonnellate, di cui 0,6 milioni di benzina e 2,0 milioni di gasolio, con un incremento del 4,4% (+106.000 tonnellate) rispetto allo stesso mese del 2017.

Nel confronto occorre però tenere conto che nel 2018 è stato ampliato il campione della rilevazione.

In particolare, spiega l'Unione petrolifera, la benzina totale ha mostrato un incremento del 2,5% (+14.000 tonnellate) con un aumento della benzina venduta sulla rete del 2,6% rispetto a novembre 2017; il gasolio autotrazione evidenzia un incremento del 4,9% (+92.000 tonnellate) con un incremento del gasolio venduto sulla rete del 5,4% rispetto a novembre 2017.

A novembre, inoltre, le immatricolazioni di autovetture nuove hanno subito un calo del 6,1%. Quelle diesel hanno rappresentato il 44,8% del totale (era il 56,1% a novembre 2017), mentre quelle a benzina il 41,1% (era il 30,3% a novembre 2017). Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato il peso del Gpl è stato del 7,1%, quello delle ibride del 5,4%, quello del metano dell’1,3% e le elettriche dello 0,3%.

Per quanto riguarda i consumi petroliferi italiani nei primi undici mesi del 2018, questi sono stati pari a 55,8 milioni di tonnellate, con un incremento del 3,8% (+2.046.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2017. I consumi di carburanti autotrazione (benzina + gasolio), sono stati invece pari a circa 28,8 milioni di tonnellate, con un incremento del 3,1% (+853.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2017. Si tratta di dati ancora provvisori essendo consolidati solo i primi otto mesi dell’anno, avverte Up che evidenzia comunque come la benzina totale nel periodo considerato abbia mostrato una lievissima crescita dello 0,2% (+11.000 tonnellate) con un aumento della benzina venduta sulla rete dello 0,4%. Il gasolio per autotrazione totale segna un aumento del 4,0% (+842.000 tonnellate) con un incremento del gasolio venduto sulla rete del +3,2%.

Nei primi undici mesi le immatricolazioni di autovetture nuove sono risultate in calo del 3,4% rispetto allo stesso periodo del 2017, con quelle diesel a coprire il 51,6% del totale (era il 56,4% nei primi undici mesi del 2017) e quelle a benzina il 35,1%. Le auto ibride hanno coperto il 4,5% delle nuove immatricolazioni, quelle alimentate a GPL il 6,5%, quelle a metano il 2,0% e le elettriche lo 0,3%.


Articoli correlati:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie