GestoriCarburanti

Sabato, Maggio 25th

Last update:08:32:00 AM GMT

Caro benzina, i gestori si difendono Federconsumatori: urge soluzione

E-mail Stampa

"I consumatori sono sempre più falcidiati nel portafoglio dal prezzo del carburante che rende problematico l'utilizzo del mezzo privato per esercitare il diritto alla mobilità. In tale contesto la supplenza offerta dal servizio di trasporto locale pubblico non aiuta a risolvere il problema". Lo scrive Federconsumatori.

"La questione - si legge in una nota - coinvolge anche i gestori delle pompe di benzina. In questi giorni s'è svolto il congresso dei benzinai aderenti all'Ascom e dalla loro analisi una cosa s'è intesa con chiarezza: il grido di dolore per le prospettive (preoccupanti) che la categoria si trova a dovere affrontare. Siamo al punto che i gestori sono contrari alle promozioni (rare) che le compagnie fanno sui prezzi di vendita perché, sostengono, a pagarle sono loro".

"Per i rappresentanti dei gestori - prosegue Federconsumatori - gli unici responsabili del caro carburante sono le compagnie petrolifere che li vampirizzano (imponendo contratti capestro) e impoveriscono i consumatori".

"Federconsumatori non ha motivi per dubitare delle analisi che vengono rappresentate; però vorremmo capire qualcosa di più. Ad esempio:
A) Vorremmo sapere cosa ne pensano i Gestori della necessaria razionalizzazione della rete distributiva (noi più volte abbiamo denunciato l'incongruenza della distribuzione in città di Bergamo dove si ha la concentrazione di distributori nel raggio di poche centinaia di metri;
B) Vorremo capire se è proprio impossibile razionalizzare l'acquisto del carburante tramite forme cooperative che permettano un maggior potere contrattuale nei confronti dei rifornitori;
C) Sull'idea di tornare al prezzo amministrato vorremmo capire se questo dovrebbe servire soltanto a garantire lo stesso guadagno ai Gestori o anche altro (noi, intanto, ci accontenteremmo di potere contare su una vera e leale concorrenza fatta di prezzi, di servizi e della necessaria trasparenza)".

"Mentre si auspica che la Federazione Nazionale dei Benzinai si faccia valere presso il Ministero e ottenga risposte positive alle proprie domande, sulla questione della “trasparenza” - conclude la nota - Federconsumatori Bergamo riterrebbe importante che i Gestori contribuissero a fare chiarezza sui prezzi. Per questo abbiamo proposto ai rappresentanti di categoria di invitare i propri aderenti a collaborare con il Laboratorio dei Prezzi del Comune di Bergamo comunicando ogni mattino all'ora di apertura il prezzo che si accingono a praticare per benzina e gasolio. Pare che la proposta non sia gradita".

Fonte: L'Eco di Bergamo

Per chi avesse voglia di dare le risposte richieste a Federconsumatori (per quello che conta), può farlo all'indirizzo E-mail  federconsumatoribergamo@cgil.lombardia.it

Commenti (15)
  • oleoblitz  - gestioni

    risposta alla federconsumatori molto semplice....il Gestore e lo dice la parola Gestore non è proprietario dell'impianto, dei marchi, delle attrezzature e tantomeno libero di scegliere il prezzo di vendita dei carburanti imposto dalle compagnie petrolifere...quindi non decide un emerito c***o!!!!!!!! per avere risposte rivolgersi allo Stato e alle stesse compagnie petrolifere....ciaociao :) :grin 8)

  • Un Gestore Agip

    Penso che molti Gestori sarebbero d'accordo a consegnare le chiavi dell'impianto dopo un giusto ricompenso per la chiusura del proprio visto che così non si può continuare ...

  • anonimo

    secondo me visto la nostra redditività pari a zero dopo 12 ore di lavoro giornaliero bisogna mettere in crisi anche le compagnie petrolifere non ordinando prodotto per una settimana tanto la nostra redditività non cambiera' ma la loro si secondo e cominceranno ad ascoltarci voi che dite

  • Gestore esso

    SECONDO ME INVECE BISOGNEREBBE ORDINARE IL"" MINIMO ORDINABILE" FAR ARRIVARE LA BOTTE E DIROTTARE TUTTI PER QUALCHE GIORNO

  • mario

    perchè dovrei acumunarmi a chi fa gli sconti non ordinando il prodoto,se non guadagnano rinuncino a tali sconti,per il prezzo lo possiamo tranquillamente fare noi non ce lo impone ness'uno

  • anonimo

    volevo dire a tutti i Gestori che il nostro amico scaroni guadagna solo 11725 euro al giorno a voi l'ardua sentenzaj

  • anonimo

    con il prezzo alto caro amico oggi sei fuori se ti accontenti di vendere 2000 litri al giorno è un altro discorso

  • Anonimo

    Invece è meglio vendere 6000 litri con il -10?
    Questo sì che è un ragionamento da vero Gestore.
    E come mai molti menodiecisti sono scalati al -5?
    Ma andate a zappare la terra che è meglio. Invece di fare pochi litri per voi, pensate a farne tanti per la compagnia, così lavorate come ciuchi, non guadagnate un c... però andate in viaggio. :roll

  • mario api ip

    magari facessi 2000 litri al giorno , quindi se non si trova una soluzione rapida siamo fritti

  • Alessandro tamoil

    Io ho sentito parlare il loro presidente un certo trefiletti e posso dire che non capisce un'è merita sega per essere educati. Una volta in fb disse" cosa volete che sia,il benzinaio il distributore se lo compra tanto quanto costerà mai!? 3-400000€... Come un'appartamento a Roma" GIUDICATE VOI

  • stefano  - banche

    Ma vedo che parlano di tutto qui i Gestori , ma delle commissioni che le banche vogliono farci pagare anche sotto al 100euro di benzina , nessuno ne parla? dove e' il sindacato?

  • oleoblitz  - una bella mail ai consumatori

    sono un Gestore romagnolo...il Gestore lo dice la parola stessa NON è proprietario dell'impianto vendita carburanti,NON è proprietario del marchio e tantomeno dell'autorizzazione alla vendita carburanti (ex decreto) è solo ed esclusivamente il Gestore dell'impianto, non decide le politiche commerciali della società petrolifera di appartenenza ma gli vengono propinate, inculcate e strappate con promesse vane e di conseguenza non decide il prezzo finale alla pompa sia dei carburanti e oli lubrificanti...tantomeno non può prendere nessuna iniziativa se non avuto il benestare della società VERA PADRONA INCONTRASTATA dell'impianto...per le risposte rivolgersi a loro e non al Gestore grazie (mail inviata alla federconsumatori) ciao!!!

  • Anonimo

    SE potessi avervi davanti uno a uno vi direi :avete finito di rompere i coglioni con tutte queste lamentele del c***o ? quello che parla degli sconti quello delle comm bancarie Tutto questo non ci porta a nulla , bisogna essere consapevoli che quella in atto é una guerra non una trattativa dobbiamo capire che le strategie di lotta messe in atto fin qui sono inutili .il ns destino le comp lo hanno gia segnato NON SERVIAMO PIU nel giro di un paio d anni ci avranno massacrato SE non vogliamo fare la fine dei bisonti dobbiamo lottare tutti uniti COME : Chiudendo gli imp a tempo indefinito blocco dei depositi nessun servizio al cliente aumento dei prezzi alla pompa TUTTI!!!!pertendere un sindacato che ci aiuti o disdire le tessere BISOGNA riprenderci la ns dignita e chi crede di essere immune si sbaglia LORO non hanno nessuna pieta

  • pippo

    Visto che non sei d accordo ,perche non ce lo spieghi o proponi qualcosa di piu intelligente puo darsi che tu abbia ragione ma il solo pollice verso non conta nulla é anche per quelli come te che si nascondono come i vermi sotto terra che la ns categoria é finita con parassiti che sperano che qualcuno faccia i c***i suoi per poi ritirare la mano

  • Anonimo  - caro benzina

    ciao raga,

    vorrei capire come mai le pompe bianche praticano prezzi piu' bassi.
    Vendono lo stesso carburante?
    Val la pena rifornirsi da loro o potrei subire danni?

    Grazie,

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie