GestoriCarburanti

Giovedì, Nov 15th

Last update:06:55:10 PM GMT

Scasso ai Self service, devastata ad Asti stazione di servizio a marchio Retiitalia

E-mail Stampa

reteitalia asti selfCon un furgone hanno buttato giù e divelto la colonnina per i pagamenti automatici del distributore carburante del Mini Motel di corso Alessandria ad Asti,  il primo in Italia a sperimentare un sofisticato sistema di gestione informatizzata globale

Il fatto è accaduto verso le tre della notte tra giovedì 1 novembre e venerdì 2, quando il distributore aveva appena chiuso e alle cinque avrebbe aperto il bar. Due ore per portare a termine il colpo, quando in verità sono bastati solo tre minuti per abbattere la il self-service portarlo via.

Ad agire sul furgone risultato rubato sono stati in due. Una volta abbattuta la colonnina sono scesi dal mezzo, l’hanno afferrata e caricata su una Punto, dove c’era un complice che li attendeva e se ne sono andati sgommando.

«Non era mai accaduta una cosa simile negli ultimi trent’anni - racconta il proprietario dell’impianto, Felice Amalberto - la dinamica ci ha estremamente sorpresi».

E’ una zona di forte passaggio, di giorno e di notte. I malviventi lo sapevano e sono stati tempestivi, ma un passante li ha notati e ha chiamato le forze di polizia che, per quanto veloci, sono arrivate quando era già troppo tardi. I tre, ripresi dalle telecamere della vigilanza, indossavano cappelli e giubbotti scuri. Quei video sono in mano alla Squadra mobile.

Il danno ammonta a circa 50 mila euro, tra denaro rubato contenuto nella cassaforte del self ed il costo per ripristinare il sistema di rilevazione ed erogazione della benzina completamente distrutto.

Felice Amalberto, sottolinea come i danni non si limitino all’importo dei contanti; il distributore di Asti è il primo in Italia a sperimentare un sofisticato sistema di gestione informatizzata globale e per questo ci vorrà molto tempo prima di poterlo di nuovo mettere a regime.

Commenti (3)
  • anonimo

    Buona sera, dispiace tutto questo, ho letto che in provincia di Treviso e'successo la stessa cosa. vorrei fare una proposta: il Self ( come avviene nei paesi dell'est ) farlo funzionare ( per legge ) solo funzioni carte, bancomat e non piu' contante, chiaro che lo stato debba imporre alle banche costi sostenibili per il Gestore. In attesa aspetto qltre proposte.

  • diego

    Buongiorno, hanno voluto ELIMINARE il Gestore che con i suoi 2/3 cent/ lt LORDI era/è ostacolo alla concorrenza ORA CHE NE PAGHINO LE CONSEGUENZE con i loro impianti super automatizzati.... tanto sono assicurati non mi fanno pena ....ANZI.
    Per i costi della moneta elettronica....MAI si riuscirà ad abbassare i costi.... vedi con la e-fattura: per legge si prevede un rimborso e subito scattano gli aumenti da parte di NEXI tanto per non fare nomi.
    Che proposte aspetti? Magari dai sindacati? Ma dove vivi? Ma sei un Gestore?

  • Andrea

    Diego la tua considerazione lascia il tempo che trova ....per non dire altro (ORA NE PAGHINE LE CONSEGUENZE)
    La problematica riguarda i numerosi malviventi che pullulano il nostro paese e che vedono nel self dell'impianto una fonte di "reddito" a basso rischio.
    Sinceramente non ritengo che augurare ad altri (non si sa se l'impianto fosse gestito in comodato o meno....e l'automazione non preclude una gestione tradizionale) quello che non vorresti che accadesse a te sia un discorso intelligente!!!

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie