Installa un distributore di carburante in giardino. L'impianto sequestrato dalle Fiamme Gialle

Stampa

guardia-di-finanza-autoAveva installato nel giardino della propria abitazione, ben nascosto ad eventuali occhi indiscreti, un piccolo distributore di carburante, senza alcuna autorizzazione.

L'impianto scoperto dalla guardia di finanza era di proprietà di un cittadino italiano residente in provincia di Biella .

Oltre a non possedere alcun tipo di autorizzazione, il distributore non aveva alcuna certificazione che ne attestasse la sicurezza in completa violazione dell’art. 679 del C.P. e dell’art. 40 comma 1 del D. Lgs. 504/95. L’impianto, e circa 400 litri di carburante sono stati immediatamente posti sotto sequestro dal nucleo provinciale della guardia di finanza.

Ricordiamo che la normativa prevede che chiunque omette di denunciare all'Autorità che egli detiene materie esplodenti di qualsiasi specie, ovvero materie infiammabili, pericolose per la loro qualità o quantità, è punito con l'arresto da tre a dodici mesi o con l'ammenda fino a trecentosettantuno euro.

Le autorità stanno inoltre ricercando la fonte di approvvigionamento che sembrerebbe di origine fraudolenta.


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie