GestoriCarburanti

Mercoledì, Dec 19th

Last update:02:46:56 PM GMT

Varese, benzinaio rapinato ferito a colpi di arma da fuoco: e' grave

E-mail Stampa

polizia bustoBUSTO ARSIZIO – Lo hanno aspettato sottocasa e gli hanno scaricato addosso tre colpi di pistola. E’ in gravi condizioni Marco Lepri, benzinaio di Busto Arsizio, portato d’urgenza in ospedale a Legnano, in reparto di rianimazione. E’ferito a una gamba e a un polmone.

Da una prima ricostruzione pare che due persone a volto scoperto gli abbiano puntato la pistola in faccia prima di aprire il fuoco e fuggire a piedi. Due, forse tre i colpi esplosi.

L’uomo, di circa 40 anni, ha riportato gravissime ferite agli arti inferiori e ha perso molto sangue, come dimostrano i segni dell’aggressione impressi sul cemento dello scivolo che porta ai garage sotterranei della sua abitazione, in via Vizzolone di sopra a Beata Giuliana.

Da una primissima ricostruzione, pare che i due malviventi fossero interessati all’incasso della giornata che Lepri aveva con sé, circa 5mila euro in contanti. Si tratta però soltanto di una primissima ipotesi. Gli investigatori del commissariato di Polizia sono al lavoro per ricostruire l’accaduto e risalire ai colpevoli.

Commenti (6)
  • Mario  - SENZA PAROLE

    Si può sparare con l'intento di uccidere un uomo per 5mila euro di m***a? ma dove stiamo andando a finire? Speriamo che almeno riesca a riprendersi e a non soccombere a questo ignobile gesto.

  • Max

    ma qui non si ragiona piu'..non bastano le rapine sull'impianto..adesso ti aspettano anche sotto casa..ti ammazzano per 100 euro..figurato per 5000..in bocca al lupo al collega..speriamo si riprenda presto..

  • Alex

    Non è giusto che un benzivendolo paghi da solo il prezzo più alto.
    Le responsabilità vanno ripartite in funzione del margine,
    Noi lavoriamo il 2% per le nostre famiglie,
    il 20% per la compagnia e il resto per lo stato.
    Chiediamo le stesse tutele dei dipendenti del Agenzia delle Entrate.
    Soltanto così riusciremo ad essere tutelati.
    Cosa fanno per la nostra sicurezza le compagnie ?
    Cosa fa lo stato per la nostra sicurezza ?
    Si preoccupano del benzene nel aria per sfilarci i soldi, si preoccupano del corso antincendio, del rls. del rspp e chi va al fai da te non li deve fare ???
    Si preoccupano della sicurezza solo quando devono mungere una partita iva .

  • Anna

    Caro Alex inizia tu a portare rispetto non usando termini dispreggiativi quali"benzivendolo" non fai ridere nessuno.
    Rispetto! Questo sconosciuto!

  • Alex

    Cara Anna ho usato un termine non mio per ironizzare su affermazioni fatte in passato su questo sito da personaggi che ci hanno classificati tali.
    Il termine usato sicuramente non è appropriato ad una classe di lavoratori che in italia credo non ha pari in termini di responsabilità di stress lavorativo e di mole di impegni e responsabilità.
    Si sarebbe dovuto offendere chi ci ha attribuito questo termine, visto che mangia più del nostro misero 2% senza avere nessuna riconoscenza nei nostri confronti.
    Mi rasserena che non hai trovato nulla da ridere.

  • Anonimo

    questo e uno stato di m***a ci si accorge del benzinaio solo quando accadono cose del genere pultroppoil primo colpevole di tutto cio' e lo stato che tratta i delinquenti meglio delle persone oneste

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Inoltre utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzionalità di social media e analizzare il nostro traffico.Condividiamo informazioni sull'utilizzo del nostro sito con i nostri social media, i partner di pubblicità e analisi che possono combinare tali informazioni con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto dal vostro uso dei loro servizi. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie