Sabato, Sep 22nd

Last update:01:23:45 PM GMT

Anagrafe impianti distribuzione carburanti, online la piattaforma

E-mail Stampa

E’ stata attivata, dal Ministero dello Sviluppo Economico, la piattaforma per l'iscrizione all'anagrafe degli impianti di distribuzione carburanti stradali e autostradali e l'autocertificazione della compatibilità/incompatibilità degli stessi, come previsto dalla legge sulla Concorrenza n. 124/2017 

La pratica dovrà essere firmata digitalmente ed i relativi allegati saranno automaticamente inoltrati al Ministero dello Sviluppo Economico e resi successivamente interoperabili a Regione/Provincia autonoma, Comune, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, e OCSIT per gli aspetti di competenza.

L’assolvimento dell’adempimento di legge sarà comprovato dal numero di protocollo rilasciato tramite PEC, dal Ministero al dichiarante, al termine della procedura.

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con un comunicato stampa del 4 luglio 2018, informa che ha attivato la piattaforma on line per l'iscrizione all’anagrafe degli impianti di distribuzione carburanti stradali e autostradali.
Il titolare dell’autorizzazione/concessione, può accedere alla piattaforma secondo due differenti modalità:
- mediante Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
- tramite Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID).

Ecco il comunicato del Ministero:
Si porta a conoscenza dei titolari degli impianti di distribuzione carburanti stradali e autostradali che la piattaforma informatica del MiSE, attraverso cui eseguire l’iscrizione all’anagrafe degli impianti carburante e relativi ulteriori adempimenti secondo quanto previsto dalla Legge n. 124/2017, è stata attivata ed è raggiungibile al seguente link:

http://www.impresainungiorno.gov.it/web/l-impresa-e-la-pa-centrale/ministero-dello-sviluppo-economico

Il titolare dell’autorizzazione/concessione, accedendo alla piattaforma informatica mediante CNS (Carta Nazionale dei Servizi) oppure tramite SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), dovrà effettuare l’iscrizione all’anagrafe e contestualmente potrà rendere la dichiarazione prevista all’art. 1, comma 102 della Legge n. 124/2017. L’adempimento può essere effettuato anche tramite procuratore, allegando copia dell’atto notarile.

La pratica firmata digitalmente ed i relativi allegati saranno automaticamente inoltrati al MiSE e resi successivamente interoperabili a Regione/Provincia autonoma, Comune, Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, e OCSIT per gli aspetti di competenza.

Al termine della procedura, viene inviato al dichiarante, tramite P.E.C., il numero di protocollo assegnato dal MiSE a ciascuna pratica inviata, che avrà valore di assolvimento dell’adempimento di legge.

Commenti (6)
  • Max

    si vabbe' per iscriversi ci vuole una laurea in economia e commercio...e se ero laureato stavo qui a vendere benzina?
    altra inutile incombenza ...

  • Alex

    Scusate.
    A chi spetta fare questa inutile incombenza ???
    Non voglio essere critico su tutto.
    Mah, per lo meno vorrei avere la chiarezza su quello che è il nostro compito.
    Chi stabilisce i parametri di sicurezza non siamo noi.
    Chi stabilisce la sicurezza sulla viabilità non siamo noi.
    Chi impone i parametri da rispettare non siamo noi.
    Chi impone i parametri da rispettare sulla viabilità non siamo noi.
    Chi rilascia le concessioni non siamo noi.
    Chi rilascia le autorizzazioni non siamo noi.
    Siamo uno dei pochi settori in cui abbiamo sette organi di competenza adibiti al controllo ed hanno bisogno di una specie di censimento per capire quelli a norma o non ???
    Ehh, una volta che lo hanno capito ?????

  • ser ceppelletto

    prima o poi avrà ragione OLEOBLITZ...devono chiudere gli impianti incompatibili.....non più a norma di sicurezza, codice della strada etc.etc.etc. ......comunque non spetta al Gestore ma al titolare dell'autorizzazione alla vendita carburanti rilasciata dal Comune di pertinenza .......pace e bene..... :grin

  • Uno di VOI  - costi

    Come aspetterebbe alle compagnie il costo delle acque reflue ed i costi
    delle verifiche metriche periodiche cosa che attualmente paghiamo noi Gestori.

  • Alex  - lo immagino

    Nel commento precedente che ho scritto so bene che spetta alla compagnia.
    La provocazione è che ne inventano una al giorno per tutelare, difendere,uscire dallo stallo.
    Soltanto che l'unica certezza è, che alla fine siamo certi di chi paga.
    Se nell' isola fai da te, iperself, pinco pallino inquinano il piazzale chi lo paga?
    A causa di un inquinamento viene revocata l'autorizzazione allo scarico in fogna ? Chi deve assumersi la responsabilità ?
    Quando viene rinnovata l'autorizzazione allo scarico, compito che impongono al Gestore,
    se per caso l'azienda che viene a fare il sopralluogo per controllare la documentazione che il Gestore presenta, trova una discordanza ?
    L'azienda lo ha realizzato,
    l'azienda possiede tutta progettazione,
    l'azienda possiede tutte le planimetrie,
    l'azienda è proprietaria del piazzale,
    però !!!!
    Il Gestore deve richiedere l'autorizzazione,
    perché in caso al self qualcuno inquina bisogna sapere chi è il responsabile o a chi addossare la colpa in caso di revoca del autorizzazione allo scarico.

  • Federico  - Per ser ceppelletto

    Infatti chiuderanno gli incompatibili e apriranno gli Ipercoop gli iperconad gli ipersimply gli operatori Carrefour gli
    Iperpam gli ipersimply e gli ipervattelaapesca

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie