GestoriCarburanti

Mercoledì, Oct 24th

Last update:12:37:44 PM GMT

Scheda carburante verso il rinvio Rottamazione. Doppio regime per il debutto dell'e-fattura da luglio

E-mail Stampa

orologgio calendarÈ sempre tempo di proroghe. Anche l'e-fattura prova a «imbarcarsi» sul decreto Alitatia (atto Senato 297) per un debutto più soft dell'obbligo che partirà dal prossimo 1° luglio.

Pronto, infatti, l'emendamento che Gilberto Pichetto Fratin (Forza Italia) si appresta a presentare in Commissione speciale a Palazzo Madama; molto probabilmente la modifica sarà inserita nel decreto legge sulla crisi della compagnia aerea, sempre che l'ufficio di presidenza apra la strada all'inserimento nel testo del provvedimento d'urgenza anche di altri temi.

La bozza dell'emendamento mette nero su bianco quanto già chiesto dalle associazioni di categorìa nelle scorse settimane. Con alcuni distinguo. Non si tratterà di una proroga secca del termine del 1° luglio, data fissata dall'ultima legge dì Bilancio per il debutto dell'e- fattura in riferimento all'acquisto di carburanti da parte delle partite Iva e ai subappalti Pa.

In realtà il correttivo parlamentare punta a mantenere un doppio regime. L'utilizzo della scheda carburante andrà definitivamente in soffitta solo dal 1° gennaio 2019, quando la fattura elettronica diventerà obbligatoria per tutte le operazioni tra privati. Quindi chi vorrà continuare a usare la scheda carburanti, che consente di accedere alla detrazione dell'Iva e alla deduzione dei costi nella dichiarazione dei redditi, potrà continuare a farlo per tutta la seconda metà del 2018 senza incorrere in alcuna sanzione. Allo stesso tempo, il nuovo sistema della fatturazione elettronica potrà comunque essere utilizzato da professionisti e imprese, ricordandosi però che in questo caso per ottenere detrazione Iva e deduzione dei costi bisognerà pagare con strumenti Tacciabili diversi dal contante individuati dalle Entrate con il provvedimento del 4 aprile scorso. Ma con un vantaggio in più. L'emendamento conferma il credito d'imposta del 50% riconosciuto già dalla manovra 2018 ai distributori di carburanti del totale delle commissioni addebitate per le transazioni effettuate con carte di credito o bancomat dal 1° luglio.

Il regime del doppio binario risolverebbe una delle principali criticità segnalate al viceministro dell'Economia, Luigi Gaserò, dalle associazioni di categoria (Asso-petroli, Faib, Fegica, Figisc) che hanno messo in risalto le difficoltà per molti gestori di dover ricorrere contemporaneamente all'utilizzo e alla gestione di strumenti differenti come la fattura elettronica per benzina e gasolio da autotrazione, la fattura analogica per benzina e gasolio destinata ad altri utilizzi e la scheda carburanti per altri tipi di rifornimenti. E le stesse associazioni hanno chiesto chiarimenti e precisazioni sull'utilizzo in compensazione del credito d'imposta del 50% già dal primo giorno successivo al periodo di riferimento e sulla documentazione da utilizzare per quantificare il bonus fiscale maturato. A loro avviso resta ancora l'esigenza di fissare un tetto alle commissioni imposte per le transazioni.

Ritornando all'emendamento, il correttivo al momento si limita al solo comparto dei carburanti, Gli obblighi di certificazione elettronica per le prestazioni rese da subappaltatori e subcontraenti nei rapporti con le pubbliche amministrazioni partiranno senza alcuna deroga dal 1°luglio 2018 così come previsto dalla legge di Bilanci o, salvo cambi dirotta in sede parlamentare, eventuali criticità sarebbero state già risolte dalla circolare 8/E/2018 secondo cui l'obbligo di e-fattura si applica dal 1° luglio «per isoli rapporti (appalti e/o altri contratti) "diretti" tra il soggetto titolare del contratto e la pubblica amministrazione, nonché tra il primo e coloro di cui egli si avvale, con l'esclusione degli ulteriori passaggi successivi».

Fonte: Il Sole24Ore

Commenti (20)
  • OLEOBLITZ

    sempre tutto per fare solo casino.....ma se lasciavano il mondo uguale, tanto il problema non si risolve comunque, i sistemi per evadere son infiniti..... :grin sempre più dura lavorare in questa Italia..... :grin

  • Angelo

    Problema risolto alla radice,finalmente oggi ho pagato all'INPS l'ultimo mese(dei 42 anni e 10 mesi)che ci vogliono per la pensione anticipata e perciò vi saluto a tutti(Kazonuri e Oleoblitz in testa)e da giugno mi godo i miei nipotini e i miei hobbies !!!!!!!!!!!

  • Kazunori

    Grande Angelo!! beato te :) a me non rimane che sperare nell'abilizione della "Fornero" per arrivarci qualche anno prima ( aspetta e spera) :grin

  • Moreno Parin  - per Agelo

    Questa si che è la vera soluzione finale! complimenti e goditi la meritata pensione... che detto da un pensionato... è un gran bel vivere

  • OLEOBLITZ

    caro pensionato Angelo ti saluto anch'io e ADDIO (uno in meno)......e siccome a me piace ancora ballare da pensionato continuo.....

  • mario da parma

    tanti auguri per la pensione io sono in pensione da 15 anni e mi diverto a lavorare

  • Anonimo

    E mio figlio che di anni ne ha 34 dovrà lavorare fino ai 70 per PAGARE la pensione a gente come voi
    Se non sapete come passare il tempo ,forse perché in vita Vs avete solo fatto i benzinai ,vi consiglio io un passatempo andate a pulire i vetri ai semafori quello sapete fare

  • Moreno Parin  - per anonomo

    quindi quelli come me che hanno versato contributi, quelli veri, non finti, per 45 anni, facendo quasi sempre il benzinaio, sarebbero da denigrare?

  • Anonimo

    Nessuno è da denigrare ,ci mancherebbe ma ,persone che sono in pensione da 15 anni e continuano a lavorare !!!! e oltre tutto si permettono di criticare mi fa girare le palle
    Lasciate lavorare i giovani
    P S Sono un Gestore che continua a pagarsi e pagarvi i contributi ,io e 4 dipendenti

  • Alex  - illustrissimo anonimo e figlio

    Illustrissimo anonimo,
    il lavoro di tuo figlio non basterà nemmeno per pagare la tua pensione,
    i Gestori, non hanno bisogno del elemosina contributiva di nessuno
    perché sono tutti SIGNORI che hanno iniziato a lavorare molto presto e quando vanno in pensione non gli serve l'elemosina contributiva di nessuno perché avranno versato contributi per loro e per altri parassiti di questa società.
    I contributi del Gestore, oltre ad essere tanti in termini di settimane di lavoro, valgono doppio per lo stato, perché mentre nella maggior parte delle professioni sfruttano la legge 104, i permessi sindacali, i permessi parentali, le malattie, le cure termali e chi più ne ha più ne mette, i Gestori non sanno nemmeno cosa sia tutto questo.
    Quindi per uno stato che ha sempre riscosso senza dare nulla in cambio, i contributi dei Gestori sono oro colato.

  • pippo

    Nessuno TI ha detto di non "sfruttare " quello che è un tuo diritto ,e non è che i Gestori non o sanno ma bensì ,essendo assoggettati , schiavi ,di una compagnia che VI /TI ha sempre preso per i coglioni ,e non avete /abbiamo sempre calato i pantaloni rinunciando anche alle cose elementari ,le ferie ricordiamoci lo Scontone estivo !!! per VENDERE UN LITRO IN PIU rinunciando ai propri DIRITTI
    Oggi ,dopo avere sentito che Gestori che fino a ieri maledivano le società petrolifere ,sono ancora nel piazzale potendo restare a casa

  • mario da parma

    caro moreno quelli sono i colleghi

  • Anonimo

    Ma collega di chi !!!??? Io mi vergogno di essere un TUO collega
    IO nel impianto ci vado per LAVORARE non per divertimento o perché non so cosa fare ,magari accettando tutto e di più TANTO "ho la pensione "
    Stai a casa e stai zitto fai più bella figura

  • Diego  - re: per anonomo
    Moreno Parin ha scritto:
    quindi quelli come me che hanno versato contributi, quelli veri, non finti, per 45 anni, facendo quasi sempre il benzinaio, sarebbero da denigrare?

    ...Moreno non te la prendere,"l'anonimo" mi sa tanto da assistente rete,rcz,responsabile area,chiamiamolo come più ci piace...dopo aver fatto la guerra ai Gestori facendoli in maggioranza sparire dal mercato,ora ,probabilmente è rimasto anche lui senza lavoro o precario.Si deve pur sfogare con quelli che gli hanno dato da vivere per anni!!!!!
    la fine del Gestore è anche la loro fine...ne ho visti molti passare dalle scarpe lucide in cuoio a quelle da ginnastica col buco....

  • OLEOBLITZ  - rispondo a tutti

    egregi colleghi e colleghe e pensionati cari ma dove è il problema????? se uno decide anke da pensionato di continuare a lavorare versa i suoi contributi ed ogni 5 anni rivaluta il suo assegno pensionistico :grin è una sua decisione che non offende nessuno, quindi anonimo stai sereno, se poi sei un acr poveretto TE, la vedo brutta....per ul tuo futuro!!!!! bye bye... :)

  • Anonimo  - il Gestore

    con la fusione totalerg api-ip.....-sai quanti ACR ....-.-.a spasso.....noi Gestori rompini ci siamo loro devono sperare in DI MAIO.

  • Alex

    Scusa se ho ferito il tuo amico,
    ma con grande orgoglio posso dirti che quando avete fatto lo scontone ero al mare con la mia famiglia, eh non immagini quanto è stato bello !!!
    Per quanto riguarda i diritti tutti possiamo fare tutto, quello che hai interpretato male è che mentre gli altri lo fanno a spese dello stato il Gestore come te lo deve fare a spese sue,
    mi riferisco a questo quando parlo di oro colato.

  • Gigi x Oleoblitz

    8)

    Ti credevo un ignorante che manifesta saccenza.

    Adesso scopro una realtà diversa: sei proprio cattivo come persona.

    Auguri a tutti noi di smettere di ammazzarci di lavoro per pagarti i contributi - come? Ci siamo capiti.

    In bocca al lupo a tutti gli altri colleghi VERI.

  • OLEOBLITZ  - rispo a Gigi gigino

    ma dacci un taglio a spararle ...palesi pochezza d'intelletto...TU paghi i contributi a te stesso, IO continuando a lavorare li pago eccome se li pago....!!!!!!!!! :grin

  • Anonimo

    Ma quanto deve essere povero mentalmente e culturalmente uno che, dopo aver passato la vita nel piazzale, da vecchio e pensionato non ha nulla di meglio da fare che passare ancora la vita nel piazzale.
    Ma non è che la cosa mi sorprenda più di tanto, dal momento che vedo gente che invece di passare un'ora con la famiglia, passa le domeniche mattina e i festivi al lavaggio per pulire la m***a degli altri.

    M intristite...

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie