GestoriCarburanti

Martedì, Maggio 22nd

Last update:05:58:26 AM GMT

Fattura Elettronica, firmato il provvedimento che fissa le regole per l'applicazione

E-mail Stampa

In data 30 aprile, il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ha disposto e firmato delle importanti note esplicative in tema di fatturazione e pagamento delle cessioni di carburante per l'applicazione dell'e-fattura che, come previsto dalla legge di Bilancio 2018, partirà il 1° luglio per le cessioni di carburante e per i subappalti della Pa e da gennaio 2019 per tutte le operazioni.

L'Agenzia sottolinea inoltre che metterà a disposizione un servizio web e una app dedicata che consentirà al soggetto che emette la fattura anche di acquisire “in automatico” i dati identificativi del cessionario e l'indirizzo telematico tramite un QR-code reso disponibile dall'Agenzia a tutte le partite Iva nell'area autenticata del sito internet.

Semplificazioni anche sul fronte della conservazione delle fatture, per cui potrà essere la stessa Agenzia, su richiesta, a “custodire” i documenti elettronici per conto degli operatori economici, e sul processo di recapito, con un nuovo servizio web gratuito che consentirà di registrare l'indirizzo telematico (codice destinatario o indirizzo Pec) prescelto per ricevere le fatture elettroniche.

Predisposizione e trasmissione della fattura elettronica -
Le fatture elettroniche potranno essere generate con strumenti resi disponibili gratuitamente dall’Agenzia (una procedura web, una app e un software da installare su pc) o con software di mercato. Le e-fatture, che viaggeranno in maniera sicura tramite il Sistema di Interscambio (SdI), potranno essere trasmesse, anche tramite intermediari, via posta elettronica certificata oppure utilizzando le stesse procedure web e app; in alternativa, previo accreditamento al SdI, potranno essere inviate tramite un “web service” o per mezzo di un sistema di trasmissione dati tra terminali remoti (FTP). In caso di superamento dei controlli minimi su alcuni dati obbligatori della fattura, sarà recapitata - entro 5 giorni - una “ricevuta di consegna” del file della fattura elettronica al soggetto che lo ha inviato e la fattura si considererà emessa.

Recapito “semplificato” per consumatori finali e piccole partite Iva -
Se la fattura elettronica è destinata a un consumatore finale, un soggetto Iva che rientra nei regimi agevolati di vantaggio o forfettario o dell’agricoltura, l’emittente potrà valorizzare solo il campo “Codice Destinatario” con un codice convenzionale e la fattura sarà recapitata al destinatario attraverso la messa a disposizione del file in un’apposita area web riservata dell’Agenzia delle Entrate. Della stessa semplificazione potrà usufruire anche il cessionario/committente Iva che non si trovi nelle condizioni di poter utilizzare, né direttamente né tramite un intermediario appositamente delegato, i canali standard per la ricezione (Pec, web service, Ftp): troverà le fatture nell’apposita area web riservata dell’Agenzia.

Conservazione facilitata con il supporto delle Entrate -
I cedenti/prestatori e i cessionari/committenti residenti, stabiliti o identificati in Italia possono conservare elettronicamente le fatture elettroniche e le note di variazione trasmesse e ricevute attraverso il Sistema di interscambio, utilizzando il servizio di conservazione elettronica, conforme a quanto previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale (Cad), gratuitamente messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, dopo aver aderito, anche tramite intermediari, all’accordo di servizio pubblicato nell’area riservata del sito web dell’Agenzia. L’Agenzia metterà, inoltre, a disposizione un servizio di ricerca, consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche emesse e ricevute all’interno di un’area riservata del sito.

Sicurezza dei dati -
Tutte le modalità di trasmissione avverranno attraverso protocolli sicuri su rete internet, come descritto nelle specifiche tecniche allegate al provvedimento. Inoltre, la consultazione degli archivi informatici dell’Agenzia delle Entrate è garantita da misure di sicurezza che prevedono un sistema di profilazione, identificazione, autenticazione e autorizzazione dei soggetti abilitati alla consultazione, di tracciatura degli accessi effettuati, con indicazione dei tempi e della tipologia delle operazioni svolte.

Carburanti, chiarimenti in una circolare -
L’Agenzia delle Entrate pubblica oggi anche una circolare sulle ultime novità in tema di fatturazione e pagamento per la cessione di carburanti interessati dall’e-fattura a partire dal prossimo luglio. Nel documento di prassi vengono, inoltre, forniti primi chiarimenti sull’ambito applicativo delle nuove regole sui contratti d’appalto.

Provvedimento del 30/04/2018

Circolare n. 8

Comunicato stampa

Commenti (41)
  • Roberto

    per favore qualcuno mi faccia capire meglio ... praticamente tutte le volte che arriva un cliente con la Partita Iva che fa rifornimento e paga con la carta di credito dovrei entrare sul sito dell'agenzia delle entrare e generare una fattura ??????????????
    Se fosse cosi' faccio prima a cambiare lavoro subito perche' mi risultera' operativamente impossibile fare queste operazioni ...
    Spero decisamente che il gruppo Nexi che gestisce i Pos faccia una modifica sui pos e che si possa generare la fattura elettronica automaticamente ad ogni pagamento con le carte ... non vedo altra soluzione !!!

  • Marco

    La Q8 (con l'iniziativa CartissimaQ8 business), come penso ormai anche altri Gestori, si stanno già mobilitando per la creazione di una profilazione centralizzata dove poter fare la raccolta delle spese carburante effettuate durante il mese per poi emettere un'unica fattua elettronica (cosa legalmente possibile come annotato nell'allegato Circolare N.8); ergo no, di certo non si devono fare tutte fatture singole...questo problema lo stanno già discutendo da mesi.

  • Roberto

    Se arriva il cliente che fa' anche 20 € di carburante , paga con il bancoomat o carta e ti richiede la fattura elettronica ??? Devi farla , eccome se devi farla ! Sei obbligato , ecco perche' la Nexi deve installare questo Pos di ultima generazione ( Ingenico ECR-POS iWE 280 ) che in automatico insieme al pagamento invia la fattura elettronica , poi ben vengano anche le carte petrolifere .... e poi ben venga anche un po di OVERPRICE !!!
    SACROSANTO OVERPRICE !!! Gestori FIFONI ASTENERSI !!!

  • Marco

    Citando la Circolare N.8, pag. 6 art. 1.2:
    "L’articolo 21, comma 4, lettera a), del decreto IVA, consente l’emissione di una sola fattura, «per le cessioni di beni la cui consegna o spedizione risulta da documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione ed avente le caratteristiche determinate con decreto del Presidente della Repubblica 14 agosto 1996, n. 472» laddove «effettuate nello stesso mese solare nei confronti del medesimo soggetto» e purché «recante il dettaglio delle operazioni, entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione delle medesime»"

    Da questo evinco la possibilità di dissuadere il cliente dalla fattura elettronica emessa immediatamente...il cliente finale, nel caso non ricevesse entro i termini tale fattura elettronica, potrà, con l'estratto conto dove risulta il pagamento tracciato, andare a sollecitare.

    Di certo la soluzione più comoda e agile resta quella automatica grazie al POS di ultima generazione, comunque resto perplesso su tutti questi feedback negativi ricevuti come se avessi raccontato falsità....o per mia ignoranza mi sfugge qualcosa?

  • Marco

    Citando la Circolare N.8, pag. 6 art. 1.2:
    "L’articolo 21, comma 4, lettera a), del decreto IVA, consente l’emissione di una sola fattura, «per le cessioni di beni la cui consegna o spedizione risulta da documento di trasporto o da altro documento idoneo a identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione ed avente le caratteristiche determinate con decreto del Presidente della Repubblica 14 agosto 1996, n. 472» laddove «effettuate nello stesso mese solare nei confronti del medesimo soggetto» e purché «recante il dettaglio delle operazioni, entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione delle medesime»"

    Da questo evinco la possibilità di dissuadere il cliente dalla fattura elettronica emessa immediatamente...il cliente finale, nel caso non ricevesse entro i termini tale fattura elettronica, potrà, con l'estratto conto dove risulta il pagamento tracciato, andare a sollecitare.

    Di certo la soluzione più comoda e agile resta quella automatica grazie al POS di ultima generazione, comunque resto perplesso su tutti questi feedback negativi ricevuti come se avessi raccontato falsità....o per mia ignoranza mi sfugge qualcosa?

  • ANTONIO CAPEZZANI

    Io penso che bisogna che noi tutti dobbiamo consigliare a clienti e non a fare carte petrolifere e non considerare i clienti che vogliono continuare ad usare carte bancarie lasciandoli in pasto a distributori neutri che spesso fanno cassini

  • Roberto

    Le carte petrolifere si possono fare ai clienti abitual , siamo tutti d'accordo , ma quelli occasionali che sono moltissimi ??? Io lavoro in una zona turistica della Liguria : arriva il milanese con il Mercedes , fa il pieno e cosa facciamo ? : Gli dico che non faccio la fattura elettronica o che il Pos non funziona ???
    Devono necessariamente installare il Pos che invia in automatico con il pagamento le fatture elettroniche ... io ho fatto gia' richiesta alla mia Banca e alla Nexi , adesso vediamo cosa mi rispondono ....

  • Max

    e certo ..ci vuole una laurea solo per leggere il provvedimento figuriamoci per applicarlo...tutto gratuito?certo...come anche il tempo che ci dovro' perdere per mettere in piedi tutta questa trovata..
    spiacente ma io a gratis non lavoro..

  • pippo

    Come detto nelle puntate precedenti ,LA FATTURA ELETTRONICA è UNA CAGATA .
    Il grosso guaio è che è stata accettata passivamente da quel sindacato che ci /vi dovrebbe tutelare da certe cavolate ,anzi !!! quasi contento !!! Grazie Buon giorno Timpani

    Non bastava fare gli esattori dello stato,domani dovremmo fare anche i ragionieri ,naturalmente gratis
    Tutto questo merita una risposta :cosa volete dal Gestore ?Lavoriamo 12 ore al giorno ,i margini sono meno di 20 anni fa ,concorrenza sleale ,mangiamo pane e insulti tutti i giorni per I VS PREZZI ASSURDI !!!!,ci volete ELIMINARE ? Fatelo ,ditelo forte e chiaro, non rompeteci i coglioni e lasciateci lavorare

  • Roberto

    Sara' cagata tutta la vita ma dal PRIMO LUGLIO dobbiamo farle !!!
    quindi ripeto che l'unica soluzione accettabile sia che tutti i Pos siano abilitati per generare le fatture ...
    Dobbiamo premere TUTTI sulle ns Banche che a loro volta devono insistere con Nexi che deve cambiare i Pos con quelli di ultima generazione che emettono le fatture ( esistono gia' da 3 anni ) ...

    Dai primi contatti che ho avuto sia con la mia banca e direttamente con Nexi pare si stiano attivando al riguardo ... MA IL TEMPO STRINGE !!!
    Poi quanto riguarda i costi del nuovo Pos sara' un'altra battaglia ...
    ma adesso per l'immediato l'imoprtante e' poter lavorare in relativa tranquillita' .

  • Roberto

    questo e' il modello di pos che dovrebbero installare :
    INGENICO
    ECR-POS
    iWE 280

  • anonimo

    Da fine marzo la nexi ha aumentato le commissioni sulle carte commercial da 0,5 a 1,94 io non le prendo più

  • aninimo  - come sempre......

    senza vasellina.....

  • Anonimo

    voi che vi lamentate siete i primi a cagarvi sotto

  • massimo IP  - illusi

    non illudetevi, nexi farà pagare caro il servizio di fatturazione, come già accade per le banche che offrono questo servizio all'indomani della legge di bilancio. l'unica soluzione, essendo aziende e non privati, è girare in fattura tutte le spese accessorie e d'incasso che ci saranno dietro questa puttanata... chi non lo farà... fallirà dopo la seconda fattura emessa...

  • Roberto

    L'importante e' che mi installino sto benedetto Pos ultramoderno altrimenti non si lavora piu' ... per i costi ognuno battagliera' con la propria banca , in banca sappiamo tutti che i costi sono molto variabili da cliente a cliente , basta minacciarli che si chiude il conto vengo bravi come degli agnellini .

  • Roberto

    ... l'unico modo per coprire i costi e' fare Overprice ,

  • pippo

    Andatevi a leggere il provvedimento del 30/04/2018,il comunicato stampa e la circolare n 8 ,alla fine dell articolo .SE alla fine avrete capito e compreso il tutto ,siete pronti alla fatturazione ,e se avete ben chiaro come fare ,avete sprecato i vs anni in un piazzale ,potevate fare i ragionieri
    Caro Roberto sappi che tutto questo è stato partorito dalle banche ,dalle società delle carte di credito per fare cassa PUNTO ,quindi di Gratis ci sara solo il ns lavoro ,quindi il pos della Nexi ultra moderno se lo possono ficcare nel c..... Da uno stato che ,nel nome della trasparenza e delle semplificazioni non capisce nulla , pensano di recuperare i miliardi di nero con questa inutile trovata
    Il risultato sara che il Nero continuerà noi ci dovremmo sorbire l ennesima cagata ,abituati a calare oltre la testa anche le braghe ,saltare quando schioccano le dita .Spero di sentire in mezzo a tutto questo casino l opinione di Moreno Parin positiva o negativa sempre ben accetta

  • Moreno Parin  - opinione

    Che vuoi che ti dica, il problema esiste e va in qualche modo risolto, e lascio perdere altre considerazioni.

    Un paio di certezze ci sono: si parte dal primo luglio (salvo miracoli) e la fattura va fatta a tutti quelli che la richiedono, il resto sono opinioni, seppur rispettabili.

    Per i Gestori i problemi principali sono il tempo e il costo/fattura, ci sono diverse soluzioni in giro, buon ultima quella proposta gratis dal ministero, ho visto funzionalità e costi di ogni genere, al gratis non ci credo, ministero a parte, quindi bisogna essere ben informati sui costi dalla A alla Z, non mi dilungo in tecnicismi, ci sono offerte chiare, poche, e meno chiare, molte.

    Si tratta di trovare il giusto compromesso tra semplicità, velocità di emissione e costo-fattura, e non è per nulla semplice, da queste parti stiamo verificando una soluzione che sembra coniugare il tutto, vedremo.

    Ma su una cosa mi sento di fare una affermazione difficilmente contestabile: il costo fattura va addebitato al cliente, diversamente su quelle vendite si va regolarmente in rosso. In alternativa , se si vuole, si aumenta il prezzo dei carburanti del necessario per coprire il costo fattura... ma questa è una vecchia storia!

  • Roberto

    Buonasera Moreno , volevo chiederti se hai notizie sulla possibilita' che la Nexi installi entro Luglio i nuovi Pos ( Ingenico ECR-POS iWE 280 ) che inviano le fatt. elettr. ,questo Pos e' gia in commercio ... questa e' l'unica soluzione rapida ed efficace per noi ...
    Io personalmente non ho assolutamente tempo di mettermi al pc a generare una fattura e neanche i clienti possono aspettare ... ci saranno clienti occasionali che chiederanno la fattura elettr. e non si potranno fare aspettare ... sono davvero preoccupato !
    Ti ringrazio anticipatamente
    Roberto

  • Moreno Parin  - Nexì

    il problema non è di sapere se Nexì installi i nuovi POS, ma che chiede in cambio, e che tipo di servizio offre e a che condizioni, gratis non arriva nulla, e da banche e simili meno ancora. Noi stiamo verificando un sistema simile ma autonomo, siamo alle battute finali e speriamo di presentarlo ai Gestori prima possibile, poi i Gestori, in piena autonomia, sceglieranno quello che per loro è il meglio tra le tante offerte e soluzioni che girano

  • Roberto

    Ok perfetto , aspettiamo anche la vs proposta ... l'importante e' che deve essere una cosa rapida e immediata . Grazie

  • Moreno Parin  - la nostra proposta

    che sia semplice e veloce lo è già, ci sono dei dettagli da sistemare ma... la nostra proposta sarà a carattere locale, almeno nel senso che sarà quella che indicheremo ai Gestori come ottimale in base alle nostre valutazioni, poi i Gestori decideranno con la loro testa e in base alle loro valutazioni

  • SWAPP Fattura Elettronica

    Ha provato a guardare su
    www.fatturaveloce.org ?

    La soluzione è perfetta: costa quasi niente, è rapida, NON implica la modifica dei vostri impianti, NON dovete comprare altri accessori....

  • SWAPP Fattura Elettronica  - APP per Fatturazione Elettronica

    Sig.ri, la soluzione ESISTE ed è più facile di quello che pensiate. Invece di installare costosi POS (tutti costi a Vs. carico) ai quali dovrete AGGIUNGERE i costi del servizio di fatturazione (che NON E' solo fare la fattura elettonica ma ANCHE conservarla ognuna per DIECI ANNI), basta andare su www.fatturaveloce.org ed INFORMARSI.
    Questa è una soluzione che per i Gestori di Stazioni di servizio si implementa a costo prossimo allo ZERO. SENZA aggiornare gli impianti di distribuzione e SENZA pagare ULTERIORI COMMISSIONI agli stessi soggetti ai quali oggi versate buona parte dei vostri introiti.
    SWAPP, questo il nome della APP, consente a qualunque Gestore di stazione di servizio di dotarsi di un sistema ESTREMAMENTE VELOCE per emettere la fattura elettronica (più veloce che fare il timbro. Garantito), anche nelle condizioni in cui ci sia un Self-Service.
    SENZA AGGIORNARE GLI IMPIANTI
    SENZA SPENDERE ALTRI SOLDI a vantaggio sempre degli stessi.

  • pippo

    Grazie Moreno .
    Vorrei sentire anche l opinione del sig Timperi o qualche altro sindacalista ,che consigli ci possono dare. Grazie

  • Alex

    Il nostro overprice è ridicolo,
    non basta nemmeno a se stesso,
    bisogna aggiungere delle voci in fattura, come fanno già in molti, tipo:
    "ricalcolo corpo fattura" ( non so cosa significa, ma è una voce presente nella fattura idrica, noi la paghiamo ugualmente )
    "spese di trasporto" (non so a cosa si riferisce, ma è presente nella bolletta elettrica.
    "commissioni, canoni di fatturazione ecc.ecc
    sono spese presenti in quasi tutte le bollette che paghiamo.
    Basta prendere spunto dal enel, dalla telecom, dal ente idrico, dal metano decidere quanto aggiungere.
    Ho citato alcuni dei servizi di prima necessità per le famiglie, quindi se possono farli loro, possiamo farlo anche noi.
    Lo stato non può farti nulla perché al momento che la voce è stata aggiunta in fattura, automaticamente tu devi delle tasse su quella voce.
    Il cliente si selezionerà, i furbetti avranno meno occasione e noi avremo (in questo caso ) uno spirito più imprenditoriale.
    Non dobbiamo metterci a difesa per vedere come attutire il colpo altrimenti ne riceveremo sempre di più !!
    Dobbiamo andare all'attacco per vedere a chi lo dobbiamo restituire con gli interessi, così finiranno di tirare le pietre e nascondere la mano.
    SPESE DI RAGI-ONERIA varie .
    Tolto alcuni impianti, la maggior parte è gestita solo dal Gestore, lui lava i bagni, lui lava i vetri, lui raccoglie la spazzatura, lui si preoccupa di differenziarla, lui vende il lubrificante, lui vende il carburante, lui si occupa della parte burocratica, lui si occupa della parte finanziaria, lui si OCCUPA DELLE CAMPAGNE PROMOZIONALI, lui si occupa DEI VOLANTINAGGI AZIENDALI, lui si occupa di DIVULGARE LE OFFERTE AZIENDALI TUTTO GRATIS, ora fare anche il ragioniere GRATIS è un po troppo.
    Dopotutto il cliente che ha le carte aziendali spende 5.00 Euro mensili per ogni carta + le spese di spedizione fattura + i bolli virtuali, il tutto senza battere ciglio.
    Così l'azienda ha fidelizzato il cliente, il Gestore anticipa lo sconto se il cliente va al fai da te, in aggiunta paga le commissioni su una carta che emette la propria azienda e se il cliente il Gestore riesce a trascinarlo al servito, l'azienda gli estorce pure un largo guadagno in nome e per conto di quel povero malcapitato del Gestore.

  • Mario  - costo in fattura

    Hai pienamente ragione Alex, la tua osservazione a mio avviso è giustissima.
    Quello che mi chiedo io è che costo dobbiamo aggiungere in fattura? di quanto dovrà essere questo costo?
    Tutto questo cosa comporterà?! ci saranno tanti colleghi che secondo me questo costo non lo metteranno e ci faremo la guerra tra di noi pur di non perdere volumi.
    Io non so che soluzione adottare ma credo che metterò un costo in fattura, in quanto come dicevi tu l'over price non serve a nulla, solo a farci perdere i molti clienti che guardano solo il prezzo.

  • Roberto

    Sinceramente questi costi in piu' da aggiungere non so se sono regolari ... finche' parliamo fra di noi va tutto bene ma sfido un commercialista che ti dica di aggiungere questi costi ... comunque mi informero' .

  • Kazunori per Mario

    Hai centrato il bersaglio Mario... questo sistema (vista la coesione della nostra categoria) sara' l'ennesimo terreno di scontro fratricida ,tra colleghi.Dopo i prezzi ,scontoni ,etc etc...

  • Mario

    Grazie Kazunori, anche se credo non ci volesse molto per comprendere questo "sistema". Faccio il Gestore da meno di 2 anni e ne sto vedendo di cotte e di crude, molte volte mi domando chi me lo abbia fatto fare.
    Ad ogni modo tu come pensi di ovviare a questo problema? cosa suggerisci? Magari riuscissimo a fare un fronte comune in barba ai sindacalisti, compagnie petrolifere e governo. La mia purtroppo è pura utopia!

  • Kazunori per Mario

    Caro Mario sono Gestore da 26 anni...figurati quante ne ho viste io :grin hai detto bene ... chi te lo ha fatto fare !! diciamo che sei entrato nel mondo della distribuzione non proprio nel periodo migliore ( uso un eufemismo )per non dire di peggio :grin detto questo ...cosa faro' dal 1 Luglio non l'ho ancora deciso,d'istinto mi rifiuterei di assoggettarmi a questa assurdita' di fattura elettronica,poi in pratica vedremo.Nel frattempo sto convertendo i timbratori in card petrolifere ( anche se leggo commenti di colleghi che non sono d'accordo su questo) pero'...cosi facendo ,il cliente non lo perdo e non ho sbattimenti elettronici.Poi ognuno faccia come crede...

  • x

    al di là dell'incazzatura, domanda pratica riguardo le fatture riepilogative: ho un unico fine mese che mi paga con bonifico, se volessi continuare a servirlo in questa maniera devo emettere una fattura riepilogativa per ogni singolo mezzo o posso farne una sola? Devo allegare poi l'elenco dei rifornimenti specificando date e mezzi?

  • Piero

    da parte mia dopo aver visto i costi dalla A alla Z come consiglia Moreno,
    deciderò una commissione da aggiungere alla fattura e da che importo di fornitura renderla gratuita.
    Commissione legittima da parte contabile.

  • GARAU TORINO  - BENZIVENDOLI

    BUONGIORNO
    E SI.... SALTA PROROMPENTE IL VECCHIO TEMA DEI BENZIVENDOLI
    CHE SI TROVERANNO IMPANTANATI CON LA FATTURA ELETTRONICA
    TRALASCIAMO L'ASPETTO CONTRATTUALE PSEUDOSINDACALE
    MA CE NE SAREBBE TANTISSIMO DA RIDIRE.

    VI RICORDO CHE CALCOLATRICE ALLA MANO CON UNA COMMISSIONE DI 1,90% LA MAGGIORANZA DI VOI SI TROVERA'
    A VENDERE PAREGGIANDO I COSTI O ANDANDO IN PERDITA.
    QUINDI MI RIVOLGO ALLA ESIGUA RIMANENZA DI Gestori CONSAPEVOLI E ATTENTI AL BILANCIO ATTREZZATEVI PER LA
    FATTURA ELETTRONICA CON LE VOSTE CAPACITA' E SISTEMI INFORMATICI SOPRATUTTO CON I PROGRAMMI MESSI A DISPOSIZIONE DALL'AGENZIA ENTRATE.
    E POI CARICATE LA VOCE IN FATTURA (PREVIO CARTELLO BEN ESPOSTO E VISIBILE) COSTI DI FATTURAZIONE.
    TENENDO BEN PRESENTE LA DIFFERENZA TRA FATTURA IMMEDIATA E FATTURA RIEPILOGATIVA
    SALUTI
    CIAO MORENO

  • massimo IP  - benzivendolo

    ... ed è quello che farò anche se, parlandone coi colleghi, riscontro una certa resistenza a capire da parte loro... lo schema sarà quello delle fatture della corrente e del gas il prezzo dell'energia + spese accessorie, incasso etc,,, chiamatele come volete... chi vorrà la fattura la pagherà per intero,,, il resto non è un problema mio

  • Anonimo  - Dubbi

    Credo che sia espressamente VIETATO far pagare l'emissione della fattura elettronica.

  • SWAPP Fattura Elettronica

    Sig.ri, la soluzione ESISTE ed è più facile di quello che pensiate. Invece di installare costosi POS (tutti costi a Vs. carico) ai quali dovrete AGGIUNGERE i costi del servizio di fatturazione (che NON E' solo fare la fattura elettonica ma ANCHE conservarla ognuna per DIECI ANNI), basta andare su

    www.fatturaveloce.org

    ed INFORMARSI.
    Questa è una soluzione che per i Gestori di Stazioni di servizio si implementa a costo prossimo allo ZERO. SENZA aggiornare gli impianti di distribuzione e SENZA pagare ULTERIORI COMMISSIONI agli stessi soggetti ai quali oggi versate buona parte dei vostri introiti.
    SWAPP, questo il nome della APP, consente a qualunque Gestore di stazione di servizio di dotarsi di un sistema ESTREMAMENTE VELOCE per emettere la fattura elettronica (più veloce che fare il timbro. Garantito), anche nelle condizioni in cui ci sia un Self-Service.
    SENZA AGGIORNARE GLI IMPIANTI
    SENZA SPENDERE ALTRI SOLDI a vantaggio sempre degli stessi.

  • piero

    altri parassiti si aggiungono al treno carburanti

  • Anonimo

    Allora paga, lavora per gli altri e non lamentarti.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie