GestoriCarburanti

Mercoledì, Feb 22nd

Last update:01:40:18 PM GMT

Zanonato: ampliare liberalizzazioni su distribuzione carburanti

E-mail Stampa

Ampliare gli interventi sulle liberalizzazioni ad alcuni settori chiave, da quello dell'energia elettrica e del gas, al settore assicurativo per l'aumento della concorrenza nella Rc auto, alla distribuzione dei carburanti. Ad indicare cosi l'obiettivo del Governo è il ministro dello Sviluppo economico Flavio Zanonato intervenuto all'Assemblea di Confindustria.

Sul settore della distribuzione dei carburanti, ha dichiarato il ministro,  permangono "restrizioni anticoncorrenziali contrastanti con il diritto europeo e che mantengono elevato il prezzo dei carburanti, anche a prescindere dal costo della materia prima.".

Le politiche per la concorrenza dovranno essere perseguite mediante un migliore raccordo della nostra normativa con quella europea e attraverso il una maggiore tutela dei diritti dei consumatori.

La linea da seguire è in gran parte tracciata: è stata recentemente definita una Strategia Energetica Nazionale con obiettivi e priorit à chiare, che condividiamo. Si tratta ora di accelerare sulle misure concrete per raggiungere gli obiettivi prefissati, così da ridurre il nostro gap di costo.

Commenti (20)
  • Feddy

    Cosa altro devono fare i Gestori per ricavare lo stipendio? Ora ci si mette pure a fargli vendere contratti assicurativi! Ma quante ore al giorno bisognerebbe impegnare? Lasciamo che se li gestiscono loro gli impianti e vendersi il carburante, così vedranno cosa significa stare a contatto con la gente e rischiare la vita in ogni momento della giornata!

  • Filadelfio

    Chissà perchè non si parla mai di liberalizzare i tabacchi...

  • Giancarlo TV

    Capisco il Gestore sopra che probabilmente ha avuto una giornata stressante e quindi non ha colto,

    Io direi che se invece di chiudere 5-6000 impianti mandassero a casa 8-10'000 parassiti scaldasedie automuniti, per rompere ai Gestori e tagliassero lo stipendio ai rimanenti, ai voglia di margine che rimarrebbe.

  • abc

    con queste dichiarazioni di Zanonato , ministro , sembra che la richiesta di moratoria all'apertura di nuovi impianti non sia stata ascoltata. Allora si dovrebbero chiudere i 6/7000 impianti inefficenti come scriveva staffetta per fare spazio a nuovi ingressi più efficenti , che essendo più efficenti batteranno la concorrenza (inizialmente) togliendo la concorrenza , escludendo il servizio perchè antieconomico e portando il popolo automobilistico ad abbeverarsi tutti ai pochi megafontanili disponibili. I Gestori che hanno contribuito al fondo indennizzi paradossalmente pagano per essere eliminati e lasciare campo libero ai "nuovi soggetti più efficenti" .
    Allora si potrebbe provocatoriamente chiedere, visto l'esubero esistente, che i nuovi ingressi per entrare nel settore rilevino 5/6 impianti "meno efficenti " li bonifichino e li indennizzino a loro spese e possano solo allora ottenere nuova licenza. Oppure si liberalizzino anche le aperture in tutti i settori GDO compresa. Per meglio favorire la concorrenza , quella vera , io penserei anche di dare la possibilità di aprire due o tre ipermercati adiacenti , limitrofi , in modo di dare le massime opportunità ai consumatori. O tutto per tutti o limiti per tutti.

  • Peppe  - assolutamente d'accordo.

    Ma si,liberalizziamo notai, farmacie, tassisti, tabacchi, edicole, ipermercati, droghe leggere, gioco d'azzardo, videopoker, slot machines, legalizziamo la prostituzione.....peppe, svegliati, devi andare a lavorare !!!

  • Anonimo

    Liberalizzano noi perché non siamo dei coglioni uniti com'e le palle

  • Anonimo  - re:
    abc ha scritto:
    con queste dichiarazioni di Zanonato , ministro , sembra che la richiesta di moratoria all'apertura di nuovi impianti non sia stata ascoltata. Allora si dovrebbero chiudere i 6/7000 impianti inefficenti come scriveva staffetta per fare spazio a nuovi ingressi più efficenti , che essendo più efficenti batteranno la concorrenza (inizialmente) togliendo la concorrenza , escludendo il servizio perchè antieconomico e portando il popolo automobilistico ad abbeverarsi tutti ai pochi megafontanili disponibili. I Gestori che hanno contribuito al fondo indennizzi paradossalmente pagano per essere eliminati e lasciare campo libero ai "nuovi soggetti più efficenti" .
    Allora si potrebbe provocatoriamente chiedere, visto l'esubero esistente, che i nuovi ingressi per entrare nel settore rilevino 5/6 impianti "meno efficenti " li bonifichino e li indennizzino a loro spese e possano solo allora ottenere nuova licenza. Oppure si liberalizzino anche le aperture in tutti i settori GDO compresa. Per meglio favorire la concorrenza , quella vera , io penserei anche di dare la possibilità di aprire due o tre ipermercati adiacenti , limitrofi , in modo di dare le massime opportunità ai consumatori. O tutto per tutti o limiti per tutti.


    .....Ma che siano ipermercati rigorosamente self-service, senza personale. Se no non c'è gusto. :-)

  • Anonimo  - re:
    Filadelfio ha scritto:
    Chissà perchè non si parla mai di liberalizzare i tabacchi...

    te lo spiego subito : un tabaccaio percepisce il 10 per cento di aggio su un venduto medio di oltre un milione di euro, oltre a giochi ed altre amenità. il reddito medio di una tabaccheria spesso supera i 200000 euro, ragion per cui il valore di una tabaccheria spesso supera il milione di euro. Attività con un valore così elevato, che quasi sempre vengono svolte senza l'ausilio di personale, sono sicuramente considerate di elevato pregio. Niente intemperie, niente cali, niente problemi con la Finanza o con l'ufficio metrico , nostro pane giornaliero pur nel rispetto di tutte le norme e le prescrizioni. Quasi una classe superiore, complice anche qualche politico foraggiato dall'industria del gioco che è legata a doppio filo ai Monopoli di Stato. Anche se l'ultimo degli impianti incassa più accise di un tabaccaio medio , noi abbiamo sulle spalle il peso del rispetto dell'ambiente. Credo tuttavia che muoiano molte più persone per le conseguenze del fumo che per l'inquinamento delle falde acquifere da idrocarburi, Nonostante ciò, i tabaccai sono sempre stati considerati una categoria protetta, perchè non crea problemi alla comunità. Il benzinaio è brutto, sporco e cattivo. Allora, ben vengano i megaimpianti a norma e tirati a lucido, e muoiano pure i piccoli bastardi che inquinano l'ambiente e il paesaggio con la loro sgradevole presenza.......di noi non frega una mazza a nessuno.

  • Donato

    AMARA VERITà...............

  • Gigi

    8)

    Avete letto bene o no?

    ..........la linea da seguire è in gran parte tracciata........bla bla bla bla................si tratta ora di accelerare sulle misure concrete per raggiungere gli obiettivi prefissati........ -

    - linea da seguire: eliminazione del Gestore come figura professionale
    - accelerare sulle misure concrete: rendere la vita impossibile ai Gestori superstiti
    - raggiungere gli obiettivi prefissati: inserimento di nuove figure professionali; queste nuovi soggetti dovranno campare con redditi (pagate le tasse) di non oltre 500,00 euro al mese.

    -------------------------------------------------- ----------------------------------------

    Diventerà un Italia composta da, ricconi sfondati da una parte, poveracci nel mezzo e extracomunitari incazzati, disposti a tutto dall'altra.

    A proposito di extracomunitari, loro si che ci possono insegnare a vivere, loro per la loro religione sono disposti a vivere di pane secco ripieno di Allah................ :roll ..ora che ci penso, nel periodo del ramadan 500,00 euro al mese ci potrebbero anche bastare........

  • Nicola  - genio

    un altro genio!!!!! questo non sa un c***o e parla :x
    è la tassazione pazzesca il problema non 2 centesimi in più o in meno che fa il prezzo alto. Siamo in mano a degli idioti anche questa volta.
    :? :?

  • pippo

    ZANONATO HA SEMPRE RAGIONATO COSI :VIVA LE LIBERALIZZAZIONI,difatti il padovano dove lui era sindaco é il regno delle pompe bianche e dei centri commerciali Secondo perche visto che parla di europa non ha applicato nel padovano la stessa linea ? Terzo la tutela dei consumatori va bene e quella dei lavoratori migliaia messi quasi alla fame ? o forse e uno che pensa che i Gestori sono tutti ricchi perche hanno il portafoglio gonfio con i soldi dello stato ?Quarto la strategia é gia stata tracciata (SOLO IL SINDACATO NON SE NE E ACCORTO) spazio ai centri commerciali meglio se coop chiusura dei piccoli cosa gia collaudata a padova con i piccoli esercizi comm GIUSTO ZANONATO!!!!bonifiche a carico dello stato ,QUINTO per ridurre il gap di costo mandate a casa migliaia di dirigenti statali e politici inetti e ultimo caro zanonato FAI PAGARE LE TASSE ALLE COOP COME AGLI ALTRI E POI NE PARLIAMO

  • korgul

    Prendi i soldi e scappa, triste dirlo ma ormai il nostro motto deve diventare questo.Bisogna fare pressioni nn più x salvare il posto ma per ottenere più soldi possibile quando compagnie/stato/gdo ci faranno andare via tutti .

  • gest.eni

    Mi rendo conto che siamo tutti allo spasimo.
    Però una buona parte di quanto era contenuto nella legge delle liberalizzazioni del precedente governo non era stato mai rispettato dalle petrolifere.
    Diamo a questo signore la possibilità di incontrarsi A BREVISSIMO con i sindacati per conoscere le sue reali intenzioni.
    Subito dopo non dobbiamo solo commentare,ma agire.
    P.S.
    Vista la concorrenza dei centri commerciali e la gestione da parte delle petrolifere del segmento rete e extrarete a condizioni discriminatorie nei riguardi di noi Gestori,l'unica speranza concreta è quella che ci diano la possibilità di acquistare il 50% dei volumi in extra rete per potere competere sul mercato.La LEGGE sulla concorrenza parla chiaro.Il resto sono solo chiacchiere.

  • Donato

    Liberalizzazioni che bella parola , doveva essere la soluzione dei tanti problemi che affliggono il settore carburanti ma è stata la parola fine sull 'esperienza dei Gestori sugli impianti, pochi mesi fa ci dicevano che i contratti te24 q8 easy eni 24 erano solo delle prove che non avrebbero intaccato i rapporti Gestore petrolifera, ma qualcuno sa spiegarmi perchè q8 spende dei soldi per aggiornare un impianto costruito 4 anni fa per modificarlo ad easy e non parlo di modifiche semplici ma di una vera ristrutturazione con serbatoi nuovi valvole di scambio nuove e colonnine nuovissime nonostante fossero di appena 4 anni di vita le altre, si vca verso il self nonostante tutto o niente ovvero il niente è quello che ha fatto la categoria sindacale insieme a noi Gestori per contrastare tutto questo, ops scusate se parlo ancora da Gestore ma non riesco a digerire il fatto che abbia perso il posto di lavoro per colpa di altri................ :( :( :( :(

  • oleoblitz  - e ke dire?

    ho come la sensazione ke le cose stanno cambiando in modo veramente anormale, ingiusto in questo mondo ke una volta era il nostro lavoro...quando tutto sarà finito e mi auguro prestissimo perché questa agonia è insopportabile...vuoi vedere che ritorneranno alla ricerca di Gestori ... gli stessi Gestori ke ora sono il male e il danno di tutta la catena distributiva...ke avrà tempo e pazienza vedrà... :grin :) :grin 8)

  • Gigi x oleoblitz

    8)

    Vero, anche secondo me i Gestori, adesso sbattuti fuori dalla porta principale, saranno fatti rientrare dalla porta di servizio.

    Tralasci però un particolare:

    - fino ad oggi i Gestori hanno avuto molti doveri e pochi diritti e, quei pochi diritti li avevano acquisiti i "babbi" dei Gestori "mammalucchi firmatari dei vari iperself". Sono i Gestori adesso anziani che hanno combattuto una vita per poi veder sperperare tutto dai cagasotto dei Gestori più giovani.

    - in futuro i Gestori avranno solo doveri e nessun diritto.

    A oggi e in futuro infatti l'unica figura professionale contemplata dalle compagnie è e sarà quella del poveraccio che, munito di partita iva coatta presta e presterà opera e c**o alla compagnia.

  • Giancarlo TV  - re: e ke dire?

    oleoblitz ho come la sensazione ke le cose stanno cambiando in modo veramente anormale, ingiusto in questo mondo ke una volta era il nostro lavoro...quando tutto sarà finito e mi auguro prestissimo perché questa agonia è insopportabile...vuoi vedere che ritorneranno alla ricerca di Gestori ... gli stessi Gestori ke ora sono il male e il danno di tutta la catena distributiva...ke avrà tempo e pazienza vedrà... :

    Io aggiungerei anche qualche migliaio di Euro da far confluire nel mare delle compagnie, quando leggo parole come le ultime quattro comincia andarmi il sangue in testa e i "maroni" girano come pale di elicottero.

  • nicolas bianco

    le liberalizzazioni in condizioni normali aiutano a ridurre i prezzi dei prodotti, ma quando in questo sistema si inseriscono catene di impianti che praticano prezzi assurdi (praticamente sottocosto), come sta succedendo in questo periodo, la competizione diventa insostenibile per quelli normali; ed allora farebbero bene le compagnie a verificare chi riforniscono con i loro prodotti.

  • Anonimo

    fottetevi.....................pezzi di mm***a...........................

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: