GestoriCarburanti

Domenica, Nov 19th

Last update:07:16:59 AM GMT

Faib, Fegica e Figics chiedono al Governo di includere anche i gestori nei lavori usuranti

E-mail Stampa

lavori-usurantiFaib, Fegica e Figisc hanno scritto al Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, e al Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, per chiedere l’estensione del beneficio derivante dal riconoscimento del lavoro usurante ai gestori carburanti.

I Presidenti nella nota al capo dell’Esecutivo sottolineano che il Governo “nell’ambito della discussione sul sistema pensionistico, ha messo allo studio un piano per bloccare l’aumento dell’età a 67 anni per chi svolge le cosiddette attività gravose e aperto un Tavolo con le Parti Sociali” e apprendono che “sarebbero incluse diverse categorie ma sarebbero completamente fuori quei lavoratori autonomi che svolgono lavori pesanti, spostamenti pesi, alternanza dei cicli caldo freddo, lavori notturni, a contatto con sostanze che incidono sull’apparato respiratorio, esposti alle intemperie e ad agenti inquinanti e talvolta cancerogeni” come i gestori carburanti.

Faib, Fegica e Figisc, manifestano “delusione e contrarietà sul piano dell’equità, dei reali rischi di esposizioni ai pericoli per la salute, per la tenuta psico fisica dei lavoratori, della pari dignità tra cittadini” sostenendo che “Si tratta, dal nostro punto di vista, di una discriminazione che si perpetua e condanna i lavoratori autonomi ad essere cittadini a bassa tutela, non riconosciuti in una Repubblica fondata sul lavoro e sui pari diritti.” “Si tratta di un’esclusione inaccettabile che discrimina i cittadini e i lavoratori autonomi, come ad esempio i gestori carburanti, esposti a cicli produttivi massacranti e al lavoro notturno, ed esempio in autostrada, alle intemperie (pioggia, freddo e neve, ma anche alle alte temperature estive) e all’esposizione ad agenti gravemente interferenti con la salute (ad esempio il benzene…), e chiedono con forza che sia ripristinata la volontà del legislatore espressa nella Legge 335/1995.… estendendo la previsione della disciplina in esame anche ai lavoratori autonomi, la cui esclusione presenta profili di dubbia legittimità costituzionale, per violazione degli articoli 3, 2° comma, 4 e 38 della Costituzione.”

Faib, Fegica e Figisc concludono la nota “rinnovando la richiesta di rimuovere tale ingiustificabile discriminazione.”

Commenti (27)
  • Anonimo

    e chi ci arriva a 67 anni in un distributore? rat

  • Antonino

    Ma se ormai nei tavoli di trattative non contono più i nostri sindacati ne con il governo e peggio con le fantomatiche compagnie o ""piccoli "proprietari

  • Anonimo

    Come si fa ad arrivare a 67 se in questo settore non c'è più futuro per i Gestori?

  • pippo

    Il principio puo andar bene ,è il modo di chiedere che è sbagliato
    Quando lo capira il sindacato che non basta andare con il cappello in mano a chiedere l elemosina ? che ancora oggi c è una categoria che potrebbe bloccare l italia e ottenere il rispetto che merita ? Io al governo avrei scritto : cari signori ,sono anni che facciamo i vs esattori ,o ci annoverate tra i lavori usuranti o SCIOPERIAMO al riddosso le feste natalizie ,in cxxxxlo all antitrast e a chi ci vuole morti .cordiali saluti
    Forse si muoveva qualcosa

  • PIPPO

    SCUSATE HO SCRITTO LA PAROLA SCIOPERO ,SO CHE PER ALCUNI è COME L AGLIO PER I VAMPIRI

  • Anonimo

    i benzinai ora non lavorano più sono solo guardiani tutto in self

  • Gigi

    8)

    :roll .....ma desso i Gestori sono gli assistenti di rete.... :roll

    ...... :grin ....volete dare la pensione anticipata all'accettatore H24? :grin

    :upset oppure agli assistenti di rete :upset

    I presidianti lavorano POCO, rischiano penalmente TANTO e guadagnano praticamente NIENTE!

    Quindi?

    Di cosa state parlando?

  • ernesto

    Caro pippo, l'hai detto , categoria che( potrebbe) bloccare l'Italia, Sè e dico se , chiude il 20 % di noi ? perchè 80 % trova sempre la scusa per non chiudere, ( perchè non mi danno 10 cent. litro, perchè non mi danno un mese di ferie pagate ecc. ecc. ) ecco perchè dico POTREBBE.

  • PIPPO

    Il perche è presto detto Il 20 % dei Gestori ha sempre vissuto con i ricavi dei carburanti ,mentre 80%,i carburanti erano lo specchietto per atrarre i clienti ,del misero guadagno sui carburanti se ne fottevano bastava lavare auto a 5 e interni a 15 € ,vendere qualche lt di olio ,magari comperato alla Metro e cosi via ,la paga tornava Oggi è finita per tutti PUNTO

  • Anonimo

    i nostri rappresentanti sindacali si devono svegliare un po' visto che sono anni che dormono

  • franco

    siamo noi che ci dobbiamo svegliare . se il sindacato proclama sciopero la categoria non chiude ,e allora cosa vuoi ottenere?

  • Anonimo

    Cosa volete che sia, saltellare nel piazzale fino a 67 anni mandando avanti un distributore da solo, senza ferie, malattia, al freddo e al caldo...

  • Anonimo

    io ho 72 anni e mi diverto guadagnando

  • Anonimo

    A 72 anni, un pò di pensione , e la benzina per arrotondare, e chi ti ammazza, sono gli altri che muoiono, non tutti i Gestori sono pensionati.

  • Anonimo

    ah i padri che anno combattuto per la figura giuritica dei Gestori si stanno rivoltanto nella tomba

  • Max  - re:
    Anonimo ha scritto:
    io ho 72 anni e mi diverto guadagnando

    quello che spara cazzate non manca mai..

  • Alex

    La mia non vuole essere un'offesa alla nostra classe dei Gestori quali dovremmo essere, ma dobbiamo ammettere la realtà, che viene confermata dalle circostanze in cui ci troviamo. Il' 60% dei Gestori, sono figli di Gestori che hanno continuato il ruolo dei genitori già dalla tenera età, a sua volta i genitori erano grandi lavoratori con poca istruzione, altrimenti le compagnie non avrebbero fatto affidamento su di loro,
    quindi l'80% di noi siamo persone che abbiamo iniziato a lavorare in tenera età, che a 67 e 6 mesi abbiamo maturato fra i 47 ed i 51 anni di contributi, con uno stato di salute tutto da discutere perché a differenza di altre classi di contribuenti noi abbiamo l'obbligo di un minimo di oltre 52 ore settimanali di riposi non ne parliamo, le ferie non esistono, la 104, non sappiamo cos'è la malattia, pochi di noi conoscono le cure termali , il ROL ci sembra una parola straniera.
    Per farla breve rispetto ad un lavoratore dell' industria che copre 220 giorni l'anno, noi ne copriamo se tutto va bene 310, rispetto ad un lavoratore della pubblica amministrazione che fra i permessi di parentela, l'orario flessibile, la paternità, il ciclo del cane ecc. ecc. coprirà circa 150/160 giorni l'anno,
    credo che una riflessione sulla nostra età pensionabile bisogna farla.

  • pippo

    Chi dovrebbe riflettere sulla ns eta pensionabile ? Forse un governo di DRACULA che ci succhiano il sangue ? o da un sindacato che di sindacato ha solo il nome , o quel povero vecchio ( di mente ) che lavora guadagnando a 72 anni ? Chi è quello che dovrebbe fare i c***i nostri !!!!
    Sinceramente IO sono stanco di sentire prediche e analisi di quello che sappiamo gia,e che non portano a nulla
    i Gestori sono come gli struzzi sotto la testa e fuori il c**o ,il sistema sta cambiando ,il mondo dei carburanti è cambiato ,abbiamo bisogno di gente nuova che ci traghetti nel futuro ,purtroppo con feriti e morti ma almeno quelli che resteranno ,se resteranno avranno un po di dignita
    Basta con colpa mia o tua del passato non ce ne facciamo nulla ,gli altri avanzano e noi continuiamo a sparare cazzate inconcludenti ,impegnamo l energia che ci resta per fare e non per piangere

  • Kazunori

    Ma e' quello che il buon Oleoblitz chiede da tempo ...adesso ci arrivi anche tu , finalmente :grin

  • GIUSEPPE-Q8

    MA NON PUOI FARE PARAGONI CON I DIPENDENTI, NOI SIAMO CONSIDERATI COMMERCIANTI, NO LAVORATORI AUTONOMI O SEMPLICI PARTITE IVA, MA COMMERCIANTI IN PRODOTTI PETROLIFERI, E' QUI CHE STA L'ERRORE, SE TU ADESSO LASCI L'IMPIANTO E PER PURO CASO TROVI LAVORO PER DUE ANNI NON PUOI PRENDERE GLI ASSEGNI FAMILIARI PERCHE' SEI USCITO DA UNA CATEGORIA RICCA, CIOE' COMMERCIALE, QUINDI L'ERRORE STA PROPRIO QUI, BISOGNA LOTTARE PER TOGLIERCI DALLA FIGURA COMMERCIALE E DIVENTARE ALTRO....
    MA COSA ABBIAMO NOI DI COMMERCIANTI? NIENTE, NON POSSIAMO COMPRARE DOVE VOGLIAMO NON POSSIAMO CONTRATTARE SUL PREZZO, NON POSSIAMO METTERE IL GIUSTO PREZZO DI VENDITA IN BASE ALLE SPESE DI GESTIONE, DEVI SOLO ANTICIPARE SOLDI SEMPRE SOLDI E SOLO SOLDI.
    QUINDI IL DISCORSO E' SEMPLICE PER CAMBIARE LA NOSTRA SITUAZIONE BISOGNA CAMBIARE LA NOSTRA FIGURA GIURIDICA.

  • Gigi x Giuseppe

    8)

    Finalmente un Gestore, finalmente un Uomo.

    Condivido pienamente il tuo intervento.

    I Gestori, di fatto, sono operai specializzati, i presidianti sono guardiani - comunque TUTTI DIPENDENTI punto e chiuso.

    Le compagnie petrolifere utilizzano mano d'opera "AL NERO".

    Se i sindacati si battessero su questo avremmo vinto "al tavolino".

    ....... :roll ...forse i sindacati fanno gli interessi delle compagnie..? :upset

  • Anonimo

    per max--- siete voi che sparate solo cazzate e pochi fatti,noi abbiamo ottenuto il possibile,i conterranei li hanno persi

  • pippo

    Se a 72 l unico divertimento è lavorare e alla sera contare i soldi ,siamo veramente ben messi ,tutti i discorsi sono inutili ,e poi cosa vuole dire noi abbiamo ottenuto il possibile !!! se la situazione è questa che si lavora fino a 72 anni non avete ottenuto nulla e ancor peggio non avete lasciato nulla .resterai sempre un povero

  • Anonimo

    sarò anche povero quello è da vedere cosa s'intende la povertà
    la situazione è questa perché noi lo abbiamo voluto rinunciando
    allo spirito corporativo e pensando che accettando di tutto avremmo
    venduto di più del nostro collega,non sempre vendere è sinonimo di
    guadagno

  • Anonimo

    Uno che ragiona cosi è un povero di mente ,perché arrivati a 72 anni e pensando al piazzale ???? e se siamo in queste condizioni al 100% è colpa di quelli che oggi hanno 72 anni stanne certo

  • Anonimo

    basta vedere la tua risposta e si capisce abbastanza bene la situazione in cui si trova la categoria

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.