GestoriCarburanti

Mercoledì, Oct 18th

Last update:01:12:12 PM GMT

Benzina e carte credito, costi inaccettabili: nessun contenimento del Governo

E-mail Stampa

carte credito largeI gestori non possono lavorare per le banche e per le società emettitrici di carte bancomat o di credito, né tantomeno fare gli esattori per lo stato a costo zero e pagare le commissioni anche sulla quota accise e iva, il Governo non ha "voluto stabilire norme di contenimento dei costi e cerca ancora una volta di fare cassa applicando sanzioni a chi le rifiuta"

Roma. Il Governo italiano non ha intenzione di rivedere le commissioni che vengono versate dai benzinai per l'utilizzo dei pagamenti bancomat nel rifornimento carburanti. La risposta dei gestori degl'impianti di benzina è stata quindi di rifiutarsi di accettare il pagamento elettronico, ma la notizia di sanzioni a coloro che rifiutano il pagamento elettronico, ha fatto sbottare il sindacato.

La sanzione "non fa altro che aumentare il malcontento all'interno della categoria dei benzinai", favorevoli ad una piu' incisiva diffusione della moneta elettronica ma contrari alle "rilevanti commissioni bancarie", che rappresentano "un costo passivo non piu' proporzionato al margine".

Lo sostiene la Faib Confesercenti, secondo cui "i tentativi di risolvere la questione dei costi in via legislativa, purtroppo, ad oggi non hanno prodotto risultati apprezzabili" e "il potere bancario ha bloccato e bocciato ogni ipotesi di miglioramento delle condizioni praticate".

Nonostante le regole europee - prosegue la Faib - le commissioni pagate dai gestori degli impianti di distribuzione carburanti non sono diminuite e il Governo non ha "voluto stabilire norme di contenimento dei costi, nonostante sia di gran lunga il maggior beneficiario del gettito derivante dagli incassi della vendita del carburante, anzi cercando ancora una volta di fare cassa applicando sanzioni a chi le rifiuta".

Per i gestori carburanti - si legge ancora - il margine di guadagno e' quantificabile intorno al 2% del prezzo finale incassato e i costi per la gestione della moneta elettronica, resa obbligatoria, "incidono fino al 60 per cento sul margine percepito, erodendo di fatto qualsiasi guadagno". "Ad oggi nonostante ripetuti tentativi di modifica appare evidente che i gestori carburanti non possono mettersi sulle spalle l'intero costo del sistema dei pagamenti elettronici, che si mangia il 50% del proprio reddito da lavoro.

I gestori non possono lavorare per le banche ne' per le societa' emettitrici di carte bancomat o di credito, ne' tantomeno fare l'esattori per lo stato a costo zero e pagare le commissioni anche sulla quota accise e iva". "A questo punto - conclude la nota - di fronte alla sordita' del sistema bancario e di gestione delle carte e alla chiusura del governo, che impone ulteriori balzelli, se non si vuole implementare i costi di gestione delle carte all'interno della filiera petrolifera, il governo si dovra' far carico di riconoscere perlomeno il costo relativo all'incasso delle accise e dell'iva che corrisponde mediamente al 65% con un riconoscimento di un credito di imposta a favore dei gestori, altrimenti si prevede oltre ad una estate torrida, un autunno molto caldo su questo fronte".

Commenti (20)
  • Alex

    Sconto su un ipotetico guadagno che non abbiamo però nel frattempo le banche incassano il loro margine. Questa non è concorrenza, se in Europa le banche riescono ad applicare tassi più ragionevoli, vuol dire che in italia nonostante gli aiuti del governo, le banche continuano a fare i ladroni.
    Si parla di percentuale di margine come se facessimo i volumi degli anni passati il 2% . Il 2% vuol dire fare rifornimento ad un cliente con tutti i suoi annessi e connessi e remunerarlo con meno di 1/4 di chi si limita a stendere un gratta e vinci al cliente. Sembra equa la ricompensa ?
    Perché le giocate non si pagano con le carte?
    E sempre monopolio, e sempre lo stato.
    Quel 2% di margine che abbiamo è sicuro che crea reddito ?
    Allora le banche devono fare la loro parte,
    lo stato il suo,
    e noi dobbiamo vedere come aumentare quel 2% per non morire.

  • alberto  - servizio


    io sono del parere che diamo un servizio, e tutti i servizi vanno pagati.

  • Franco

    Caro Alex , sarebbe ora che la triade fa gli interessi dei Gestori , da xome stanno facendo è evidente che tutto fanno meno che i sindacati. Sono anni che non ottengono più niente ,addirittura con i nuovi accordi ci hanno tolto, ma ormai siamo rassegnati .......

  • Nando

    Che palle sapete dare sempre e solo la colpa agli altri ma voi si può sapere che c***o fate personalmente per migliorare la situazione??

  • massimo IP

    cosa faccio personalmente? semplice: allo SPOT OPT attualmente ho tagliato il filo del telefono,,, per il POS interno Over,,,, over e ancora over,,, così saranno felici la gente di pagare 3 euro con la carta....

  • mario api ip

    che ne pensi a chi vuole pagare con carta sul self , di transarla nel pos e chiedere 2 euro di spesa ?

  • Giank

    Non è vero che le commissioni sono inaccettabili.
    Ricordo benissimo che in occasione dell'ultimo sciopero contro le commissioni su bancomat e affini, ci fu un folto numero di gestoroni che le accettò comunque "perchè l'altro non faceva sciopero".
    Non riusciamo a dimostrare una unità di categoria nemmeno su proteste sacrosante e pretenderemmo trattamenti migliori da parte di petrolifere, Stato, etc..???

  • Anonimo

    i soliti professoroni saccenti. Tutti sanno tutto ma nessuno fa niente. Chiacchiere ....e parole....Ma se vi ricordate esisteva un Decreto Sicurezza che esentava per acquisti al di sotto dei 100€ , benzinai, tabaccai, farmacisti a pagare le commissioni per le transazioni effettuate con POS.
    Ricordate Gente che il Sig. MATTEO RENZI (servo delle Banche), quindici giorni dopo aver ricevuto l'incarico di primo ministro, trascurando problemi ben più gravi per l'Italia, fece di tutto per abolire e ci riuscì. nessuno disse niente, solo un "grillo parlante" decise di sospendere i pagamenti con POS. Ma ne colleghi ne Sindacati fecero nulla!!! Vergogna...vergogna per i colleghi che ancora fanno i guardoni sbirciando i prezzi della concorrenza .....e vergogna ai Sindacati che in silenzio hanno incassato una sconfitta notevole dopo aver condotto un più che lecita campagna anti POS.
    Poi mi rivolgo ai vari Leccac...lo ...smettetela di sentenziare e fate bene i conti .....soprattutto smettetela di pensare da "SCHIAVI" senza di Noi lo Stato come incasserebbe tutti i soldoni delle accise e le banche come potrebbero fottersi i soldi.....Ma noi siamo più furbi degli altri....... noi siamo superiori altri......Noi siamo più coglioni degli altri......Svegliamoci e uniamoci....ci stanno mandando a casa in miseria!!!!!

    Il Grillo Parlante

  • pippo

    Ancora una volta è evidente il regalo alle banche fatto da un governo miserabile ,fatto da personaggi che del lavoro conoscono solo il nome ,con la scusa della tracciabilita vogliono controllare tutto e tutti ,basta porti soldi ,sono come dei drogati , non importa se si evadano 4 miliardi tra iva e accise e non riescano a bloccarli ,eppure i sistemi ci sono e molto elementari ,a lla cricca basta recuperare pochi milioni ma subito ,con l obbligo al bancomat
    E il ns sindacato cosa fa ? la solita tiritera .intanto la loro paghetta non è ridotta del 20%!!!!
    Il mare è formato da piccole gocce ,iniziamo ,in modo autonomo ,molti lo stanno gia facendo ,boicottiamo i pos ,non diamo il servizio ,nessuno ci puo obbligare ,basta passare da coglioni
    Complimenti al grillo parlante

  • stefano  - siamo solo scemi...

    Scusate se mi permetto.....col sorriso mi permetto di dire in maniera buona che siamo scemi. Perche?
    Scusate , ma non vi rendete conto che ormai e da 20anni che le compagnie fanno quello che vogliono e i Gestori per FOTTERE un cliente al vicino a abbassato le braghe con sconti , bollini e vario genere?
    Adesso piangere non serve a niente....le banche rubano? Ci credo , son fatte da politici e loro amministratori e poi le salvano.....
    Siamo una categoria divisa in piu' parti....pur di paura di chiudere o scioperare si resta aperti. Io chiudo 20 giorni in agosto e se mi chiedono motivo gli do' le chiavi.....alla fine sono ancora qui dopo 24 anni...faccio 8 ore al giorno e sabato 4.....poi chiudo....
    Il lavoro da Gestore e fallito.....o fai dell'extra oppure meglio mlavorare da dipendente....
    Ciao a tutti...

  • mario api ip

    per ora accetto le carte solo in modalità servito , modalità self service solo contanti , sono obbligato ad accettare le carte , ok passa sul servito e paga 38 centesimi in più , mica possono obbligarci ad avere 10 pos sul pv , un solo pos e servito ,

  • Anonimo

    Da me, zona turistica ,gli stranieri prima ti chiedono se accetti carte poi fanno rifornimento, se mi dovessi rifiutare vanno all'IP matic a me vicino e utilizzano la carta al self dunque meglio guadagnare poco che niente.Considerate anche che gli stranieri spesso fanno mance il cui importo supera il margine che ti rimane sul venduto......

  • Riccardo  - sicuro che guadagni?

    ciao, non sò che margine hai te sul self... ma se togli il costo prolitro per erogazione e la commissione della carta sicuro di guadagnare qualcosa o ci rimetti? fai bene i conti... la carta non prende lo 0,3 di commissione come il bancomat ... ma prende molto di più e a seconda del tipo ( ad esempio le bussines a me fanno l' 1% , cioè una media di 1,5 cent per litro ... ) se poi calcolo che ogni erogazione mi costa in media 1,7 cent senza dare alcun servizio ( da me se fai self non ti dò l'attrezzatura per lavare i vetri o gonfiare le gomme ma solo sul servito ... vuoi risparmiare per me va bene ma i servizi non te li dò) io con la carta farei una mezza patta e non è commercialmente corretto.anche io sono in zona turistica e gli stranieri ho notato che gli impianti incustoditi non li digeriscono ( io ne ho 3 vicini ) alla fine fanno in contanti il più ... e per le mance quelli che fanno in self è difficile che le lasciano ma quelli che fanno il servito nonostante costya di più le lasciano llo stesso...

  • Anonimo

    Riccardo ,se leggi bene ho detto che vanno nel distributore vicino,io faccio solo servito e ho molto tempo da dedicare ai clienti e qui in Umbria gli Olandesi anche se usano la DKV apprezzano e gratificano il servito. Gli unici che non curo sono gli Americani con macchine a noleggio perché pensano che la mancia sia compresa nell'importo del rifornimento.

  • Kazunori

    Beato te Anonimo che lavori in zona turistica,da me invece vengono morti di fame che vorrebbero fare 5 euri e pagare con la carta...che vadano a quel paese... :upset :upset

  • francesco saverio colloca  - figli e figliastri

    Chissa' quanto pagano le COOP di commissione sulle transazioni nei loro distributori ? che sbadato, dimenticavo che hanno un potere economico fra i forti d'italia e poi sono clienti privilegiati del MPS , quindi puo' darsi che per il piacere di avere le coop clienti la banca applichera' commissione zero e dara' anche un contributo alle povere ricche coop .
    Sembra fantaeconomia ma potrebbe controllare la gdf , cosi per gioco.

  • alberto stevanin  - otto anni dopo.

    Cari ed ex colleghi Gestori. Sono ormai otto anni che sono pensionato e quando vi leggo, noto le solite dolenti note. Carte di credito e bancomat hanno costi e però vedo che sono ovunque accettati, almeno per me che faccio sempre il pieno da vuoto. Cerco dove ci sia un Gestore o un addetto, anche se poi la pistola la uso da solo sempre. Tutto è cambiato. Rimpiango di non avere lottato più duramente, anche in casa sindacale, contro i vari accordi truffa, come i bonus fiscale ed altri, che hanno solo virtualmente abbassato la esazione, ma poi ci si accorge, mi sono accorto come da previsione di oltre dieci anni prima - Cipreg - Bonus - che la pensione è bassissima perchè meno tasse significava meno imponibile certo, ma anche meno accantonamento. Ci hanno fregato tutti e tanti allora non ci credevano, oggi quando ci si trova ci si ricorda...ah se ci avessimo pensato prima....Nel nostro settore non si "frega" troppo. Però ora mi pento a volte di essere stato onesto con tutti e vi dico, purtroppo. Quindi se tutti attorno rubano qualcosa... ecco , vedete voi. Ciao.

  • Max

    E' stato un piacere rileggerti...

  • Nicola

    ma mettere 3 millesimi al litro in più e tirare avanti così, è troppo difficile?

  • POMPA BIANCA  - AGIO

    Se domattina, chiudiamo, ( parola brutta ) non riforniamo il distributore fina a quando lo stato non ci riconoscerà un AGIO su ogni litro di prodotto venduto, ( visto che incassiamo per lo stesso, accise e iva gratis ) credo che metteremo ordine a molte cose. Credo che non sia possibile, mi ero illuso, i distributori GHOST saranno sempre ben forniti. Scusate mi dispiace, mi ero illuso

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: