GestoriCarburanti

Lunedì, Dec 11th

Last update:06:49:49 AM GMT

Faib, Fegica e Figisc, nuova denuncia a Petrolifera Adriatica

E-mail Stampa

arton18566-56eb3Faib, Fegica e Figisc sono nuovamente intervenute unitariamente verso Petrolifera Adriatica con una nuova denuncia per reiterata violazione della Normativa speciale di settore e degli Accordi collettivi vigenti e una diffida ad adempiere.

La nota è stata inviata oltre che all’AD della Petrolifera anche al Direttore Generale del MiSE Dialuce e all’Ing. Del Bianco della Esso Italiana.

Le Federazioni dei gestori, ancora una volta, richiamano “il quadro normativo di riferimento, generale e speciale di settore, relativo alla distribuzione dei carburanti” che “prevede – d.lgs. 32/1998, Legge 57/2001, Legge 27/2012 – che i rapporti normativi ed economici fra i titolari di autorizzazione/fornitori ed i gestori di impianti di distribuzione dei carburanti siano necessariamente regolati nell’ambito di Accordi collettivi di tipo interprofessionale ovvero aziendale, stipulati con le scriventi Federazioni, nella loro qualità di Associazioni di Categoria maggiormente rappresentative a livello nazionale.”
Le Associazioni denunciano le pressanti richieste “ai gestori degli impianti che la medesima Azienda ha da poco tempo acquisito dalla Esso Italiana S.r.l. in Toscana” per sollecitare “la loro individuale adesione a condizioni economiche e normative che derogano peggiorandole in modo rilevante quelle previste dagli Accordi collettivi vigenti, con particolare ma non esaustivo riguardo all’Accordo aziendale da ultimo sottoscritto in data 16.07.2014, valido ed efficace per tutti i gestori dei punti vendita di viabilità ordinaria a marchio Esso.”

Faib, Fegica e Figisc rimarcano che tale “comportamento illegittimo di Petrolifera Adriatica viene quindi reiterato, nonostante sia già stato segnalato e contestato in precedenza a codesta Azienda dalle Federazioni con nota del 28 novembre 2016 Prot. N° 5607.11.2016 riguardo agli impianti acquisiti nelle Regioni Abruzzo e Marche e nonostante Petrolifera Adriatica S.p.A. sia stata messa a conoscenza, preventivamente dalla Società cessionaria, delle condizioni contrattuali praticate ai singoli gestori, in forza dei richiamati Accordi collettivi e dei criteri di formazione dei prezzi in essi definiti.”

I Presidenti di Faib, Fegica e Figisc, dopo aver richiamato alcuni casi specifici, sottolineano che “si tratta, come appare del tutto evidente, di una serie di comportamenti (deroga in pejus delle condizioni economico/normative definite dagli Accordi collettivi vigenti; imposizione di condizioni di prezzo discriminatorie e non competitive), tanto ciascuno singolarmente assunto quanto nel loro insieme complessivo, che – oltre a cagionare un danno economico rilevante e ingiusto ai gestori interessati – integrano abuso di dipendenza economica, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 9 della Legge 18 giugno 1998, n. 192, così come richiamato dalla già citata Legge 27/2012.”

I Sindacati dei gestori alla luce dei fatti contestati “intimano e diffidano in modo ultimativo Petrolifera Adriatica S.p.A., anche in nome e per conto dei singoli gestori loro associati, a dare corretta e puntuale applicazione agli Accordi collettivi vigenti, oltreché ad interrompere immediatamente tutti i comportamenti a più riprese denunciati dalle medesime scriventi posti in violazione degli Accordi e della Normativa sopra citata e a danno dei gestori” riservandosi di “assumere, senza ulteriore avviso o comunicazione, ogni iniziativa, in tutte le sedi ritenute competenti, tesa a tutelare i loro interessi in ogni modo violati, nonché a chiedere il ristoro dei danni subiti e subendi.”

Fonte: Faib.it

Commenti (12)
  • pippo

    Care ass sindacali unite ,non gettate il testo della denuncia ,perche VI servira in molte altre occasioni ,e non dovrete riscriverla
    Mi domando :ma quando la finirete di trattarci come dei poveri cretini ? Non lo sapevate che dalle dismissioni delle soc petrolifere ,passando ai retisti si finiva in questo bailame fatto di poverta e schiavismo !!! Chi ha omologato i contratti di partecipazione ,pulisci piazzale a 700 euro al mese !!! Noi Gestori o Voi sindacalisti ? Oggi denunciate cosa ? quello che avete firmato ? VERGOGNATEVI !!!!!

  • Kazunori

    Ripeto per l'ennesima volta ,non tutti i retisti sono uguali non facciamo di tutta l'erba un fascio ...

  • Tonino

    Se non sono tutti uguali.. vedrai che presto si adegueranno,e al peggio. E' la regola del mercato.
    Chiediti piuttosto come abbia fatto il retista a fare i soldi, per acquistare gli impianti...

  • Kazunori

    Il mio per ora ..."e'differente" ;)

  • Anonimo

    Lungi da me l'idea di difendere i sindacati, ma mi spieghi quando hanno omologato (ma poi omologato che?) i contratti di partecipazione e i pulisci piazzale?
    Secondo te un sindacato può interferire nei rapporti privati fra due soggetti che li sottoscrivono liberamente? Chi è finito a pulire il piazzale a 700 euro al mese, non avrebbe mai dovuto fare il Gestore, sarebbe stata la sua fortuna.
    Questa situazione è totalmente diversa in quanto esisteva un accordo in vigore che Adriatica petroli non vuole rispettare.
    Evitiamo di scrivere cagate e alimentare la confusione. Non ci serve.

  • Tonino

    Ci sono altri che hanno trovato un altro modo per non rispettare gli accordi..Si fa presto a mettere un impianto in condizioni di non vendere più (a buon intenditore poche parole) e in breve tempo sei sul lastrico.

  • pippo

    Cerco di risponderti in breve .Il sindacato è indifendibile ,se non faceva nulla era meglio in tutti i sensi , certo che il sindacato non ha omologato certi contratti !!! ha fatto di peggio non ha fatto nulla per fermarli e renderli fuori legge .è anche vero che i contratti si possono scrivere tra privati ma non è detto che siano legali, e non si puo offendere , chi ha firmato per 700 euro, non l ha fatto perche gli andava bene ,doveva scegliere se dal mese prossimo non vedeva nemmeno quello,questo si chiama sfruttamento ,schiavismo mancanza di rispetto .Purtroppo quei pochi Gestori rimasti TU compreso pensi di essere immune .come lo pensavo io e molti altri ma abbiamo capito alla fine che non era cosi ,e ci ritenevamo dei bravi Gestori .E se un sindacato non puo interferire tra privati ,perche dovrebbe interferire in una libera adesione tra adriatica e singolo Gestore? In quanto ai retisti ,certo non sono tutti uguali ci mancherebbe ,purtroppo sono pochi In quanto alle cagate ???????

  • anonimo

    Pippo ha ragione da vendere.

  • Anonimo

    Và bene tutto, ma che i sindacati avrebbero avallato i contratti di pulisci piazzale a 700 euro mi sembra un pò troppo, sig. pippo sicuro che quando scrivi , la spina tra bocca e cervello è attaccata ? o meglio tra dito e cervello .

  • pippo

    Se io devo collegare ...ecc eccTu anonimo devi leggere bene .Io ha detto che non ha omologato i contratti .ma peggio !!! non ha fatto nulla per fermarli ,e per dirla tutta caro il mio ? il tuo sindacato non ha fatto nulla per :GDO,POMPE BIANCHE ,chiusure selvagge ,sfruttamento dei Gestori ,compensi ,disparità dei prezzi !!!!!!,ha solo instaurato tavoli tecnici !!!??? che non sono serviti a nulla vogliamo continuare o forse NON TI è chiaro di come siamo cambiati negli ultimi anni e di dove andremmo a finire Ti è chiaro che sindacati di altre categorie per molto meno hanno fatto delle battaglie e le hanno vinte !!!! Noi avevamo il potere di fermare il paese e ottenere il RISPETTO DOVUTO .Una categoria che per anni ha lavorato in modo onesto anche per lo stato come esattori ,oggi ridotta all elemosina .Se siamo arrivati a questo la colpa è senza altro nostra ma non solo ,non ho sentito di un solo sindacalista che si è suicidato(per fortuna ci mancherebbe ) o che ha perso il lavoro

  • Gestoreni

    Un sindacato può fare qualcosa se alle spalle ha un esercito di gente disposta a RIMETTERCI qualcosa per OTTENERE qualcosa.
    I Gestori sono gente abituata a fare sciopero vendendo prima e dopo e facendosi un paio di giorni di ferie pagate.
    Non siamo stati capaci di essere unitari nemmeno contro le carte di credito.
    Vacci tu a fare il sindacalista in queste condizioni e preparati a farti ridere in faccia quando vai a trattare.
    Io non li difendo ma sinceramente non vedo come potrebbero ottenere qualcosa.
    Circa la questione Adriatica, ti ribadisco che qui siamo in presenza di contratti in vigore e di palese violazione delle leggi attuali.
    Non ci dovrebbe nemmeno essere bisogno del sindacato perchè dovrebbero essere quei merdosi del Governo a battere un colpo.

  • il Gestore

    il collega Eni ha ragione troppo facile dare la colpa sempre agli altri...i primi a fare sindacato dobbiamo essere noi Gestori...io mi sono trovato a tavoli con compagnie petrolifere per anni ...dove tutte le volte rispondevano "hanno già firmato tutti i vostri colleghi mancate sempre i soliti 4...5 del comitato di colore"....

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: