Venerdì, Aug 18th

Last update:06:27:10 AM GMT

Modello grossista Esso, lo scontro si inasprisce

E-mail Stampa

Staffetta Quotidiana - Le associazioni dei gestori contro AmeGas e il contratto di appalto di servizi
Proseguono le proteste dei gestori contro le modalità di dispiegamento del “modello grossista” Esso, in particolare per quanto riguarda i contratti che i nuovi proprietari degli impianti a marchio Esso stanno sottoponendo ai vecchi gestori.

Lo scorso 27 aprile Faib Fegica e Figisc hanno infatti scritto alla vice ministra Teresa Bellanova, al direttore generale Gilberto Dialuce, al ministero del Lavoro e all'Inps per contestare l'applicazione da parte di ZetaGas del contratto di appalto di servizi in sostituzione del comodato.

Lo scorso dicembre Amegas, controllata di ZetaGas, ha acquistato da Esso un pacchetto di 93 punti vendita. Ora, denunciano i gestori, la Easy Service srl, “interamente partecipata da Zetagas sta sottoponendo in modo assai insistente e pressante ad alcuni tra gli attuali Gestori dei punti vendita un cosiddetto contratto di appalto di servizi”. Contratto che, denunciano i gestori, aggira l'obbligo del comodato attraverso “l'artificio secondo cui Easy Service è gestore dell'impianto con contratto di cessione d'uso gratuito, stipulato con Esso Italiana”. Secondo le tre sigle è “del tutto incomprensibile come la medesima Esso Italiana abbia potuto comunque stipulare un secondo contratto di gestione con un altro soggetto, in vigenza di quello esistente con l'attuale Gestore”.

Con la lettera, le associazioni hanno quindi diffidato Esso Italiana, ZetaGas, AmeGas e Easy Service “dall'utilizzare ovvero dal consentire e/o tollerare in qualsiasi modo l'utilizzo del contratto” di appalto di servizi. Le tre sigle chiedono inoltre al Mise di formalizzare alle quattro società “l'illegittimo utilizzo di un tale modello contrattuale”, di “di avviare la procedura per la composizione delle vertenze collettive” e agli Enti ispettivi di “accertare, verificare ed eventualmente sanzionare a norma di legge il concreto utilizzo, su tutto il territorio nazionale, di un tale modello contrattuale o similare nell'ambito della distribuzione carburanti”.

La lettera è in allegato insieme al modello di contratto.

Per gentile concessione di Staffetta Quotidiana

Commenti (23)
  • antimo  - Ma è uno scherzo?

    Letto il contratto, sembra di essere su scherzi a parte. 5 centesimi sul servito, 1 centesimo sul self. Bene, comincio a comprare extrarete, tra sei o sette anni, quando la giustizia avrà fatto il suo corso, un giudice mi condannerà ad un risarcimento cui non potrò assolvere. Intanto guadagno.

  • pippo

    Lo ai fatto ,lo stai facendo ? o dici le solite cagate aspettando che qualcuno faccia i cxxxazi tuoi .perche vedi ,scrivere delle cazzate per attirare tanti fringuelli e inutile ,bisogna fare i fatti e mettersi in prima fila

  • Antimo

    per la cronaca, stai parlando con uno dei pochi che ha fatto CACARE SANGUE alle petrolifere. Non appena scadrà il vincolo di riservatezza, saprai quanto hanno cacato. Sei un addetto commerciale o un bianco al quale brucia la possibilità che un suo Gestore faccia cacciare le lacrime?

  • pippo

    Non sono nessuno di quelli e riservatezze non ne ho volute perche di quello che io beneficio possano beneficiarne anche gli altri
    Sono uno che ti puo garantire che 18 anni fa ho fatto cacciare al mio ex retista 60 milioni di lire per il mancato rispetto del contratto .Ti garantisco che so benissimo come funziona il sistema ,e se scrivo qualcosa che magari a molti non comoda me ne frego ,a volte la verita fa male

  • Anonimo

    facciamo i conti della serva su 1000000 di litri (750000 in self =7500 euro piu' 250000 in servito fa 12500 euro totale lordi 20000 euro levate spese e tasse rimangono 10000 euro diviso 12 mensilita' fa 833 euro NETTI. AL MAC DONALD UN ESTRACOMUNITARIO DI 18 ANNI APPENA ASSUNTO CON 6 ORE AL GIORNO E FERIE E MALATTIA PAGATA GUADAGNA 1000 EURO ....... FATE VOI I CONTI E DITEMI SE IL GOVERNO NON DEBBA INTERVENIRE CON LA ESSO . ;)

  • Alex

    E' pauroso quello che accade in italia.
    Il governo dovrebbe intervenire in fretta, ed anche l'Europa, questa è un istigazione alla guerra civile.
    In altre nazioni sarebbe già accaduto.

  • Anonimo

    OPPURE CHIAMIAMOLA CON IL SUO VERO NOME ABUSO DI POSIZIONE PREDOMINANTE . MA IL SINDACATO DORME LANDI IN PRINMIS

  • Anonimo

    Che vergogna questa Italia

  • Nicola  - re:
    Anonimo ha scritto:
    OPPURE CHIAMIAMOLA CON IL SUO VERO NOME ABUSO DI POSIZIONE PREDOMINANTE . MA IL SINDACATO DORME LANDI IN PRINMIS

    se continuate a pagare le tessere a chi vi fotte...ve la meritate

  • pippo

    Perche quando a subire il contratto di servizio sono stati i Gestori di quelle che oggi sono le Pompe bianche nessuno ha gridato allo scandalo e ce ne sono migliaia . Perche nessuno si è mosso sindacati compresi ,quando si propongono contratti da spazzapiazzale a 700 euro al mese ?Pensavate di essere immuni ? Ieri è toccato a noi ,oggi a voi
    Il problema non e chi ha ragione o torto il problema è la gestione della ns crisi ,il contratto di servizio va bene ,ma si paga come contratto di servizio ,io ti offro il mio servizio e tu mi paghi a ora .visto che TU fai la politica dei prezzi ,altrimenti TI assumi uno due dieci dipendenti e fai quello che vuoi
    Pensare e illudere chiunque che tornino i Gestori con la G maiuscola è solo fantascienza anche se chiudessero ,come dice qualcuno 8000'/10000 impianti ,gli altri sarebbero trasformati in p bianche o assorbiti dalla GDO ,questo è il futuro .
    Quindi meglio gestire una buona crisi ,portare a casa il piu possibile che trovarsi un fogli da firmare :perendere o lasciare

  • bigboy

    ma cosa piangete? abbandonate l'impianto e cercatevi un altro lavoro....ahhhahhaaaahhhhaa..... :grin

  • Anonimo

    e dopo cosi tanto rumoreeeeee....

    nulla come sempre. pagliacci

  • Anonimo

    PURTROPPO C E' ANCORA QUALCHE Gestore CHE INVECE DI FARSI SENTIRE PER AUMENTARE IL MARGINE SPERA CHE CHIUDA QUELLO DI FIANCO COLORATO PER CONTINUARE A VENDERE BENZINA A 3 CENTESIMI DI MARGINE CAPRA CAPRA CAPRA DICEVA SGARB.

  • Anonimo

    caro bigboy c....

  • anonimo

    Quello che propongono sembra che somigli a un contratto di associazione in partecipazione.
    NON FIRMATELO.

    Speriamo che la triade non si limiti a fare la cronaca degli eventi.


  • Nicola  - re:
    anonimo ha scritto:
    Quello che propongono sembra che somigli a un contratto di associazione in partecipazione.
    NON FIRMATELO.

    Speriamo che la triade non si limiti a fare la cronaca degli eventi.


    Non faranno la cronaca soltanto.....firmeranno e sì che firmeranno!









  • Anonimo

    Mi sa che non ci hai capito una mazza. E' un contratto one-to one.
    I sindacati non dovranno firmare un bel niente.

  • Gestore Eni

    E' un contratto perfetto per affidare gli impianti a pakistani e indiani.
    Il vero futuro del settore.
    Addio Gestori Esso.
    Siete stati dei concorrenti feroci ma abbastanza leali.
    (Prima o poi toccherà a tutti).

  • Anonimo

    Che i Gestori eni siano stati abbastanza leali puo essere vero ,ma detto dai Gestori ENI mi sembra una presa in giro ,o vi siete dimenticati dello scontone estivo ? L,inizio di tutto ?Quando avete svenduto anche le ferie ?

  • Anonimo

    Premesso che ci fu una discreta frangia di Gestori Eni che si opposero ad h24 e scontone e che molti cedettero solo dopo le vendite azzerate, è vero che tutto fu iniziato dai Gestori Eni, come è vero che quelli della Esso, pur di fregarli, non esitarono a metterci il 50% del margine.

    Ma questa è ormai acqua passata, il presente è quello che conosciamo, il futuro è ignoto ma non promette nulla di buono.
    E' un mestiere destinato all'estinzione, almeno per quello che riguarda la vendita di carburanti.
    Questa è l'amara verità.
    Si salvi chi può.

  • peppe  - non credo sappiano fare bene i conti.

    Secondo me, questi GENI delle compagnie petrolifere non usano bene il pallottoliere. Un impianto "non presidiato" se non applica sconti sensibili (parliamo di 7/8 cent per litro in confronto al più vicino, difficilmente riesce a raggiungere livelli significativi di vendita. Un impianto con Gestore, oltre ad azzerare TOTALMENTE le spese di energia, telefono, imposte comunali e piccola manutenzione, raccolta, trasporto e conta del denaro (mediamente il 6x1000) garantisce grazie ai clienti GONZI del servito, che non hanno la minima idea di QUANTO stanno pagando in più, altrimenti sarebbe da ridere, provare per credere, un margine impensabile fino a qualche anno fa. E' evidente, però, che un sistema simile, basato su di una TRUFFA legalizzata con la complicità del Governo (fosse per me, imporrei dei cartelli con la REALE DIFFERENZA tra i due sistemi, come fanno soltanto alcune compagnie, non possa durare all'infinito. Le associazioni dei consumatori stanno già prestando attenzione alla cosa, e ben presto TUTTE le compagnie si ritireranno dal mercato lasciando gli impianti ai poveri illusi che crederanno di aver trovato l'affare della loro vita, oppure ai CONTRABBANDIERI. Una volta polverizzata la rete, i pochi attori rimasti potranno tornare a fare cartello ed aumentare i prezzi.

  • peppe  - effettivamente non è male.

    A leggere bene le condizioni, effettivamente si può lavorarci sopra. Se la Easy Service paga energia, linea telefonica, commissioni bancarie e DIPENDENTI, si riesce a portare a casa uno stipendio. Un impianto di tre milioni di litri, con una percentuale di servito del 10 per cento (e sarebbe già un miracolo) , garantisce un reddito di 45000 euro lordi, poco più di uno stipendio di 1500 euro netti per 14 mensilità. Sei dipendenti deve pagarli il Gestore, l'impianto è in perdita, e questo contratto è uno scherzo.

  • Anonimo

    se no, possono sempre provarci loro. Almeno 2 dipendenti e tutte le utenze gli costeranno di più. E capiranno.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: