GestoriCarburanti

Lunedì, Apr 23rd

Last update:06:18:40 AM GMT

Trasmissione dei corrispettivi e Fattura elettronica, Faib ribadisce netta contrarieta'

E-mail Stampa

fatture-telematicheSulla trasmissione telematica dei corrispettivi, legata a doppio filo alla fatturazione elettronica, si è svolta giovedì 22 marzo us all’Agenzia delle Dogane un incontro tecnico tra tutti i soggetti della filiera e i rappresentanti dell’agenzia delle Dogane,dell’Entrate, del Mef e della Guardia di Finanza.

Sulla questione, che vedrà i distributori di carburanti anticipare un adempimento che dal 2019 sarà invece a regime per tutti, Faib ha chiarito che:

1) mancano allo stato attuale le precisazioni normative dell’estensione del credito di imposta a tutte le forme di pagamento elettroniche;
2) mancano le indicazioni dell’introduzione di un tetto alle commissioni bancarie;
3) mancano le indicazioni sul titolo del soggetto obbligato alla trasmissione dei corrispettivi;
4) mancano allo stato le indicazioni per la generazione automatica della e-fattura.

A tutto questo Faib ha aggiunto che mancano solo pochi mesi al primo luglio, giorno in cui scatterà l’obbligo che riguarderà inizialmente, disciminatoriamente e inspiegabilmente, solo le cessioni di carburanti.
Faib ha ribadito che nella categoria c’è molta contrarietà per questa anticipazione e preoccupazione per le modalità che vengono presentate da diversi soggetti sul mercato. Senza le precisazioni che mancano la Faib ha ribadito la netta contrarietà all’entrata in vigore della norma. Soprattutto in una fase di assenza del Governo, con posizioni politiche distanti sul nuovo obbligo, che già in campagna elettorale alcune forze politiche avevano messo in discussione. Da questo punto di vista l’accelerazione tecnica è inspiegabile e fuorviante.

Faib ha quindi precisato che oltre alla contrarietà già manifestata nel recente passato, appare indispensabile una proroga allineando tale obbligo eventualmente al 2019 quando scatterà per tutti, pur essendo consapevole del grande problema dell’evasione IVA, sia in generale sia nel settore in particolare, ribadendo di essere pronta a giocare fino in fondo la partita della legalità che danneggia in primis proprio i gestori per via della concorrenza sleale di chi, non pagando iva ed accise, può offrire sul mercato il carburante ad un prezzo inferiore. Ma l’illegalità da combattere è quella che si realizza prima che il prodotto arrivi nella cisterna del distributore, poiché nel trasferimento del carburante al consumatore business, con tutti i sigilli che vi sono, è altamente improbabile che si realizzino frodi. Occorrerebbe invece, se le Agenzie davvero volessero combattere l’illegalità, introdurre la tracciabilità termica del prodotto dalla raffineria ai depositi ai distributori. Allo stato dunque la procedura di fatturazione elettronica, che obbligherebbe i gestori degli impianti a svolgere oltre all’erogazione del carburante anche una lunga fase di predisposizione, con alte possibilità di errori di digitazione, ed invio documentale di migliaia e migliaia di transazioni che ognuna di esse generano una E-Fattura intasando la contabilità dei gestori e di tutte quelle imprese che possono scaricare i costi dei carburanti, con immancabili tempi di allungamento delle procedure e un aumento esponenziale dei costi indiretti sulla tenuta contabile, non è praticabile nè accettabile: tanto più in assenza dell’introduzione delle richieste avanzate.

L’attuale procedura di fatturazione elettronica pertanto non è assolutamente fattibile.
La stessa formulazione è in contraddizione con quanto stabilito a livello politico. Avevamo concordato infatti la E-FATTURA dovesse fermarsi alla consegna del carburante all’impianto perché nella fase di vendita al consumatore business sarebbe stata insostenibile per i distributori.

Faib in conclusione ha ribadito che è possibile accettare la E-FATTURA solo a condizione che siano introdotte le richieste avanzate e che non ci siano costi aggiuntivi diretti o indiretti per i distributori e che la procedura venga totalmente automatizzata in generazione automatica. Senza queste novità dal prossimo 2 luglio sulla rete carburanti avremo molti problemi: di ogni ordine e grado. La Faib seguirà passo dopo passo l’evolversi della situazione non escludendo neppure una grande mobilitazione a tutela dei gestori .

Fonte: Faib.it

Commenti (10)
  • Kazunori

    Una " Grande mobilitazione" de' che'... :grin :grin

  • Anonimo

    Bene Kazunori pensaci tu risolvi i problemi di tutti i Gestori

  • Kazunori

    Caro Anonimo pensi di essere in Corea del Nord ?? Lo sai bene come vanno a finire questi proclami...

  • Addo

    La mobilitazione è bella che fatta: Un cartello uguale per tutti nel quale si avvisa che non si rilascia fattura elettronica.
    Tanto fra pagamento con carta di credito e fattura, se non si fermano ci fanno un piacere.
    Eventuali crumiri saranno ben felici di accogliere migliaia di aspiranti alla fattura dopo aver erogato, magari, ben 20 euroni di carburante.

  • Alex

    Voglio esporre un osservazione ai nostri rappresentanti in modo da fargli immaginare quale vita infelice fanno i Gestori.
    Dall'entrata in vigore del articolo di legge 17.ter del DPR n.633/1972 Operazione con scissione dei pagamenti.
    Tutti gli impianti carburanti che vendono agli enti pubblici hanno l'obbligo di emettere fattura e di riscuotere la stessa al netto di iva. Ipotizziamo un impianto che si trova su di un arteria che raccoglie alcuni paesini, dove in alcuni di essi c'è una piccola caserma.
    Ogni settimana fra comunità montana, carabinieri e corpo forestale e protezione civile è costretto ad anticipare Euro 120.00 di iva non riscossa.
    120.00 se lo si considera in rapporto alla percentuale di margine del Gestore è una cifra esageratissima. Significa che il Gestore oltre ad anticipare tutto il suo margine del 2% circa deve anche fare il 20% di debito per anticipare l'iva che ha a credito con lo stato.
    E' pura follia il nostro lavoro.
    Quando entri in banca il direttore non ti chiede quanto credito d'iva hai con lo stato, quando andiamo al comune a pagare la TARI del distributore non è che gli raccontiamo il credito che abbiamo e ci danno una medaglia. Le compagnie non rispettando gli accordi ci costringono ad anticipare gli sconti self, lo stato l'iva oltre ad averci aggiunto oneri, tasse e obblighi da rispettare.
    Quì non si parla di soglia di povertà, noi siamo al di sotto di quello che è il valore zero.
    Noi dobbiamo lavorare ed impegnarci per raggiungere lo zero (la povertà) poi il resto è fantascienza.

  • OLEOBLITZ

    mazzata finale con sottotitoli il Gestore deve morire.....ma basta!!!!!! eppure lo sanno anche i sassi che siamo alla fame, ma i ghost come faranno??????? in pratica anche le carte petrolifere hanno dei limiti, cosa studieranno le società petrolifere?????? un numero verde a chi rivolgersi per la fattura, un mega self dove prima di rifornirsi devono essere inseriti i dati della ditta x la e=fattura :grin gran bel casino :grin errori dei clienti a più non posso!!! :grin paese ridicolo, ma in Europa come fanno????? nessuno se lo chiede...... :grin ma siamo alla frutta e the end...

  • Kazunori

    Ben trovato Oleoblitz :) un carissimo augurio di Buona Pasqua a te e alla tua famiglia,naturalmente esteso a tutti i colleghi.

  • OLEOBLITZ

    grazie Kazunori.....ricambio gli auguroni, a tutti VOI..

  • agip

    Alex,
    ti chiedo un'informazione fuori argomento;visto che hai menzionato la Tari,mi dici se l'area asfaltata dell'impianto che funge da area di ingresso e di manovra degli automezzi il tuo Comune la considera soggetta a tassazione?

  • SWAPP  - SWAPP Fattura Elettronica per Impianti vendita Car

    La soluzione al problema della fatturazione elettronica, costi, flussi, gestione, trasmissione, archiviazione....
    ESISTE ed è stata progettata APPOSTA per venire incontro ai Gestori di Impianti di Distribuzione Carburanti che di certo NON possono permettersi ulteriori esosi costi.

    E' un sistema brevettato
    Provate a dare uno sguardo su:
    www.fatturaveloce.org


    Cordiali saluti.
    SWAPP Team

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie