GestoriCarburanti

Martedì, Maggio 22nd

Last update:05:58:26 AM GMT

In arrivo piano straordinario di controlli fiscali nel settore carburanti

E-mail Stampa

finanza-carburanteGurdia di Finanza e Agenzia delle Entrate varano un piano straordinario di controlli fiscali nel settore carburanti, volto a intercettare sia la “microevasione” perpetrata attraverso schede carburanti taroccate sia le frodi milionarie realizzate dai cosiddetti “missing traders”

L'obbiettivo è quello di scoprire sia la «microevasione» perpetrata attraverso schede carburanti taroccate sia le frodi milionarie realizzate dai cosiddetti «missing traders». Guardia di finanza e Agenzia delle entrate sono al lavoro per «definire idonee misure di coordinamento operativo», al fine di dare attuazione a quanto previsto dalla legge n. 205/2017 (comma 919). La manovra ha infatti posto in capo ai verificatori il compito di sviluppare, nell'ambito dell'ordinaria programmazione delle attività di contrasto agli illeciti tributari, «un piano straordinario di controlli finalizzato all'emersione di basi imponibili sottratte a tassazione e al recupero delle imposte evase», da realizzarsi nel triennio 2018-2020. A ricordarlo è la circolare delle fiamme gialle che analizza i contenuti della legge di Bilancio (si vedano ItaliaOggi del 19 e del 20 aprile scorsi).

Come sempre le indagini muoveranno dalle risultanze presenti nell'anagrafe tributaria, ivi incluso l'archivio dei rapporti finanziari. Dal prossimo 1° luglio, peraltro, sulla vendita di benzina e gasolio scatteranno i nuovi obblighi in materia di schede carburanti digitali, fatturazione elettronica e tracciabilità dei pagamenti. L'attenzione dell'amministrazione finanziaria non è rivolta solo alla prevenzione degli illeciti fiscali commessi da professionisti e imprese nella deduzione e detrazione dei costi dei rifornimenti, probabilmente più diffusi ma di importo talvolta poco rilevante. I radar del fisco si concentreranno anche sulle vere e proprie frodi commesse lungo tutta la filiera della distribuzione e commercializzazione dei prodotti petroliferi. Violazioni che consistono per lo più nel mancato assolvimento dell'Iva da parte dei proprietari committenti (spesso società «cartiere») al momento dell'immissione in consumo o di estrazione dai depositi.

Sul punto il legislatore ha previsto apposite contromisure tanto nella disciplina dei depositi fiscali (dal 1° febbraio 2018 è necessario il preventivo versamento dell'Iva) quanto nello stoccaggio dei carburanti presso depositi di terzi (sarà richiesta una specifica autorizzazione, si veda ItaliaOggi del 17 aprile scorso).

Un giro di vite ad ampio respiro, quindi, che per essere attuato prevede il coinvolgimento di diverse istituzioni: il Mef ha istituito un tavolo tecnico al quale partecipano funzionari dell'Agenzia delle entrate, dell'Agenzia delle dogane e dei monopoli e ufficiali della Guardia di finanza.

Commenti (5)
  • Eliol

    Finalmente una bella ripulita a tutti i BENZIVENDOLI che timbrano di tutto

  • Alex

    Mi auguro non sia la solita riunione di volpi
    per fare strage di galline.
    Se le riunioni sono per pianificare le giuste strategie di intervento,
    immagino che i benzivendoli onesti siano ben lieti di ospitare i controllori,
    sempre se i controllori si adoperano per applicare la legge " con il buon Senso del padre di famiglia "
    se poi devono applicare la legge per fare cassa, credo che questa sia la volta buona che molti impianti chiuderanno per mancanza di Gestore.

  • massimo ip

    = prepariamoci a pagare,,, l'unica cosa che sanno fare è multare l'ultima ruota del carro

  • mario da parma

    finalmente molti colleghi finiranno di timbrare in bianco le schede carburante

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie