GestoriCarburanti

Sabato, Oct 21st

Last update:11:23:53 AM GMT

Api si prepara ad acquistare i distributori TotalErg

E-mail Stampa

Conto alla rovescia per il passaggio sotto le insegne di Api della rete composta da 2.600 stazioni di servizio messa in vendita dalla joint venture TotalErg assistita da Rothschild e Hsbc.

Il gruppo controllato dalla famiglia Brachetti Peretti, che ha chiuso il 2016 con un fatturato di 2,34 miliardi, un ebit di 41,8 milioni e un utile di 3,16 milioni a fronte di una posizione finanziaria netta negativa di 195,5 milioni, come riferito ieri dall'agenzia Reuters, sta per definire l'acquisizione dei 2.600 distributori di benzina messi in vendita mesi fa da TotalErg, con un investimento che il mercato stima sopra i 400 milioni.

L'impegno di Api a comprare la rete che vale il 12% del mercato italiano delle pompe di benzina vedrà l'ampio supporto di Unicredit (nelle vesti anche di advisor di Api), Ubi e Banco Bpm come banche finanziatrici. Dopo l'acquisizione, che potrebbe chiudersi nelle prossime settimane, il portafoglio di Api.

Api oggi conta una rete di 2.300 stazioni e arriverà così a sfiorare i 5 mila esercizi andando a contendere la leadership di mercato a Eni e staccando il terzo incomodo, Q8. Dopo che dal mercato sono usciti i competitor stranieri Shell ed Esso.

Si tratta di un numero superiore a quello del gruppo Eni, che comunque rimane il leader nazionale per carburante erogato. Se la trattativa andrà a buon fine, Api, che già possiede la raffineria di Ancona, comprerà assieme alle stazioni anche il 25% della raffineria Sarpom di Trecate (il resto è del gruppo Exxon) e l'attività logistica. TotalErg ha infatti escluso dal perimetro di vendita il business dei lubrificanti, il gas e la società di vendita extra rete (condomini, aziende) Restiani, ceduta al fondo Ambienta. Con questo shopping, Api diventa perno del consolidamento e della ricerca di efficienze sul mercato nazionale della distribuzione.

L'operazione ha un controvalore complessivo che si avvicina ai 600 milioni e con ogni probabilità il closing avverrà tra una decina di giorni al massimo. A tendere, nei piani dei Brachetti Peretti c'è la volontà di togliere dal mercato il brand TotalErg e di rafforzare la presenza e la penetrazione di Api-Ip. Anche se esiste un piano di riconversione industriale delle stazioni di servizio e di ampliamento della gamma d'offerta che potrebbe portare anche a joint ventur con operatori di altri categorie merceologiche.

Commenti (12)
  • Max

    basta che si decidano..non si possono tenere i Gestori in balìa di questa gente da oltre 2 anni..abbiamo o no il diritto di sapere che fine faremo?

  • Anonimo

    Qualcuno sa dirmi se anche i TE24 sono oggetto della compravendita o solamente quelli gestiti ?

  • Anonimo

    E dopo i Gestori Esso, ora suona a morto per quelli Totalerg.
    E' un mestiere in veloce estinzione... :sigh :sigh

  • bigboy

    :upset questi per recuperare i soldini spesi aumenteranno i carburanti che già cari ammazzati sono....dalla padella alla brace..... :upset

  • Kazunori

    Magari con il cavallo API ,i Gestori riprendono a galoppare...sperando che nel frattempo non si traformi in somaro... :grin :grin

  • OLEOBLITZ

    ciao Kazunori...grazie per i tuoi saluti......hai letto GIGI gigino il solito scemo ...non ha capito che il mondo è questo e ancora blatera sul settore non capendo che il futuro non è più Gestore sull'impianto ma completa automazione...non hanno più bisogno di noi.....fine dei giochi!!!! unica soluzione era snellire la rete e aumentare la resa dell'impianto medio...altrimenti dimmi perché stanno scappando tutti dall'ITALIA...porc putt.....se chiudevano 10000 impianti almeno una speranza una piccola speranza ma ormai andata....fine categoria dei Gestori.....purtroppo!!!!!!!!

  • Anonimo

    per oeloblitz e kazunori ecc visto che stanno scappando tutti come mai P :) ERETTI spende 600 milioni di euro per rilevare la rete totalerg ? i due fenomeni oleo e kazun spendono parole gli altri milioni di euro evidentemente PERETTI non conosce i due ole e kazu altrimenti gli chiedeva un consiglio e risparmiava :grin , chiedo ai due personaggi di mandare una lettere all API prima che sia troppo tardi spiegando le loro competenze nel settore . Vediamo cosa gli rispondono ........ r.t

  • Anonimo

    ;) :x per kazu e oleob ma dato che dite che il futuro e' senza Gestori perché continuate a scrivere in questo portale di Gestori ? o forse credete che vi leggano dei robot ? r.t rat

  • kazunori

    scrivo in questo portale perche nonostante tutto e tutti sono ancora un Gestore...e ancora campo del mio lavoro,non essendomi mai svenduto alle logiche di mercato.Io lo ripeto fino alla nausea lavoro contando gli euro a fine mese,non contando i litri ,come fanno putroppo molti colleghi "ignoranti" (in senso buono) .Poi in bocca al lupo a tutti i Gestori ( soprattutto ai miei colleghi Totalerg) che stanno vivendo nell'incertezza totale di questa vendita imminente.Il giorno che a fine mese i conti non torneranno piu',state sicuri che il sottoscritto non stara' un giorno in piu' sul piazzale,e di conseguenza non scrivera' piu su questo portale. :grin

  • pippo

    Ma stiamo scherzando o facciamo sul serio ,la preoccupazione è se si stara meglio o peggio o se api ha speso bene i soldi ,o se i Gestori sono in balia da 2 anni ? Mattiamocelo bene in testa ,se si vuole continuare o morire ,per continuare IL SINDACATO al quale si paga una tessera per rappresentarci proclama una lotta unitaria ,senza colori e fa rivale re i diritti o nel giro di 3 /3 anni il Gestore sara eliminato ,ci saranno robot o operai PUNTO tra 2 /3 api vendera a un cinese o un indiano spezzettando tutto PUNTO tutto il resto non vale un caxxxo o si lotta o addioooooooooo

  • OLEOBLITZ  - rispondo all'anonimo

    premetto che Kazunori non lo conosco, negli anni è nata una simpatia di idee simili...il carissimo Brachetti Peretti come spenda i soldi, non suoi, ma delle varie banche, che lo aiutano nell'operazione di acquisto a me interessa poco... invece caro ANONIMO tu confondi la figura del Gestore con la vita dell'impianto, impianto che venderà senza più un uomo presente o meglio impianto remotizzato, continuerò a scrivere finchè farò parte di questa categoria in estinzione o finchè DIO vorrà baci ed abbracci....... :)

  • Anonimo

    risposta a oleobl e kazuno mi ricordate il film di Troisi " Non ci resta che piangere " dove il prete ogni volta che incontrava i fedeli gli ricordava che dovevano Morire , un giorno TROISI gli rispose " ADESSO ME LO SCRIVO" rat

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: