Lunedì, Aug 21st

Last update:06:27:10 AM GMT

Rete carburanti, così la razionalizzazione delle compagnie

E-mail Stampa

distributore novaraQuotidiano Energia - Dall'UP il dettaglio dei punti vendita colorati a fine 2015: big tutte in calo tranne Q8 (per il "travaso" dei punti vendita ex-Shell)

In attesa di capire quale potrà essere il futuro del Ddl concorrenza, veicolo tra l'altro di misure per agevolare la razionalizzazione della rete carburanti, il timido dimagrimento del downstream nazionale continua ad essere totalmente appannaggio delle compagnie. Alla fine del 2015 e del 2016 , infatti, i numeri dell'Unione Petrolifera contano rispettivamente 896 e 637 punti vendita colorati in meno (a fronte del -250 e -300 del numero complessivo frutto dalla contemporanea crescita degli impianti no-logo).

Oggi la stessa UP ha pubblicato anche lo spaccato marchio per marchio al 31 dicembre 2015, da cui emerge che la rete del market leader Eni è quella che ha registrato la maggiore contrazione (-171 distributori a 4.420) e che la seconda piazza dopo il Cane a sei zampe per numero di impianti è passata dal Gruppo Api (-97 a 2.881) a Kupit, unica delle big a segnare un aumento dei punti vendita in scia al "travaso" della rete ex-Shell (+493 a 3.224).

In calo di 97 unità gli impianti TotalErg (2.561), di 139 unità quelli di Esso (2.501) e di 40 unità quelli di Tamoil (1.469). Deciso passo indietro infine per i distributori degli "altri operatori minori con marchio", che passano da 415 a 131.

I dati UP sono disponibili sul sito di QE.

Per gentile concessione di Quotidiano Energia 

pv 2015

 

Commenti (8)
  • OLEOBLITZ  - buon anno...

    figlioli cari mettetevelo nella zucca...se non si chiudono almeno 7000/8000 impianti ....iniziando da quelli incompatibili...non risolveremo mai il problema e la rete distributiva italiana sarà sempre più obsoleta e con costi altissimi ....rinnovare e snellire unica vera speranza per i pochi Gestori rimasti....basta ghost e presidianti...chiudere i cadaveri subito senza proroghe e ripensamenti....eeeeeh ke caz!!!!!!!!! son più di sei anni che vado predicando questo ma prima o poi ci arriviamo .....approvare immediatamente il DDL concorrenza....... ;)

  • Kazunori

    Ciao Oleoblitz ben tornato e buon 2017 :grin

  • pippo

    Il ddl concorrenza sara l ennesimo regalo alla GDO COOP e pompe bianche le vquali con il LORO sistema di vendita ,self e schiavismo servira a far chiudere migliaia di impianti a costo zero e senza responsabilità da parte di nessuno ,se non del Gestore .Fintanto ci sara al governo un ministro ex capo padrone della legacoop stiamo pur certi di questo

  • Kazunori

    Esatto Pippo cosi' si completa la razionalizzazione della rete :grin

  • ser ceppelletto

    pippo stai sereno prima o poi ti fanno chiudere....e al tuo posto un bel GHOST....... :grin :grin :grin

  • anonimo

    "Messa fuori mercato e induzione al fallimento del Gestore e la razionalizzazione delle petrolifere.
    Ovviamente guadagnando di più per i prezzi di cessione praticati.
    Ancora una volta con una fava prendono due piccioni.

    E tutto tace.


Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: