GestoriCarburanti

Sabato, Oct 21st

Last update:11:23:53 AM GMT

Concluso l'accordo Gestori ADS-TotalErg primo marchio a rientrare nella legalità

E-mail Stampa

Concluso l'accordo con TotalErg per i gestori di Rete Autostradale. TotalErg primo (e al momento unico) marchio in Autostrada a rientrare nella legalità
E’ stato sottoscritto nella mattinata di ieri 6 luglio, il nuovo Accordo collettivo aziendale tra le Organizzazioni di categoria dei gestori di viabilità autostradale e la TotalErg.

Si tratta di un atto particolarmente significativo -è il commento della Fegica affidato ad una nota- che mette in sicurezza i Gestori a marchio, ripristinando la certezza del quadro regolatorio del rapporto nel suo complesso, ed il cui valore va ben oltre gli elementi economico/normativi in esso previsti pure a tutela dei gestori, le cui ricadute positive non potranno che essere valutate pienamente, come per qualsiasi altro accordo, con gli effetti che si produrranno nel tempo.

La sottoscrizione di questa intesa -prosegue la nota sindacale- indica finalmente il segnale per una inversione di una tendenza, avviata con le gare del 2002 e conclamata almeno da oltre un quinquennio nell’intero segmento autostradale, che ha visto le compagnie petrolifere per un verso abbandonare al loro destino la propria “forza vendite” -i Gestori- e dall’altro il loro progressivo defilarsi, disimpegnarsi e arrendersi supinamente (volendo tacere del trasferimento di risorse) allo strapotere, alle bizze e alla bulimia dei concessionari autostradali prima e degli operatori della ristorazione subito dopo.

Operatori che i grandi manager delle compagnie petrolifere di quegli anni sono riusciti nella non facile (ma non certo isolata) impresa di crescersi in casa, scelti ed eletti a “nuovi, più dignitosi ed affidabili” partner, come gli attuali competitor più aggressivi e disinvolti proprio sull’oil.

Il fatto che questa inversione di tendenza sia stata avviata da una azienda che vive lo stato di incertezza attuale a tutti noto, moltiplica il valore della scelta responsabile di un management che rappresenta per i Gestori a marchio la migliore garanzia per guardare al futuro attraverso la ricostituzione di un saldo rapporto di collaborazione commerciale necessario ad affrontare non solo le criticità della situazione di degrado attuale, ma anche le ulteriori turbolenza che il mercato autostradale è destinato inevitabilmente a subire.

Con la firma dell’Accordo -conclude la nota della Fegica- la TotalErg viene depennata dalla lunga lista dei “fuorilegge” dell’autostrada.

Lista che, al momento, elenca al gran completo tutti gli altri “sub concessionari”, vecchi e nuovi, così come le società concessionarie, sordi -gli uni e le altre- al richiamo esplicito da ultimo del Decreto Interministeriale del 2015 al rispetto delle leggi speciali di settore, e persino i Ministeri cosiddetti competenti, che si rifiutano da oltre un anno di esercitare gli obblighi che la legge impone loro.

In un contesto nel quale l’autorevolezza pare guadagnarsela facilmente chi la spara più grossa nelle intransigenti dichiarazioni sull’illegalità (quella degli altri), sarebbe auspicabile che l’atto tangibile di TotalErg non fosse ignorato e venisse rapidamente seguito da altri soggetti con i quali il negoziato è pure avviato.

Commenti (3)
  • Max

    ma con chi l'hanno stretto l'accordo che ancora non si sa quale sara' il futuro di Totalerg ?

  • bigboy

    bravo Max...infatti...stringono un accordo con totalerg in vendita....misteri della scienza, ecco perché siam sempre più ridicoli...

  • Kazunori

    Evviva ... a quando un nuovo accordo per la rete ordinaria :grin :grin

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: