GestoriCarburanti

Venerdì, Jun 23rd

Last update:04:56:05 AM GMT

Benzina: calano i consumi (-0,5%), ma cresce la spesa (+15%)

E-mail Stampa

calo_consumiSecondo i dati diffusi oggi dal Ministero dello Sviluppo Economico, i consumi di benzina e gasolio per autotrazione nei primi otto mesi dell’anno sono calati dello 0,5%. Il calo dei consumi è dovuto sia alla debolezza dell’economia che, e soprattutto, ai forti incrementi dei prezzi alla pompa, che, secondo l’Istat, sono cresciuti su base annua del 16,1% per la benzina e addirittura del 20,3% per il gasolio.

Leggi tutto...

QATAR, OPEC NON PUO' NULLA CONTRO CORSA PREZZI

E-mail Stampa

 (AGI) - Doha, 13 mag. - Non c'è nulla che l'Opec possa fare per fermare la corsa dei prezzi del petrolio e quindi non serve che l'Organizzazione dei paesi produttori organizzi una riunione straordinaria prima di quella in programma per settembre: lo ha detto il ministro del petrolio del Qatar, Abdullah al-Attiyah.
  "Non serve che ci riuniamo prima di settembre perchè non possiamo farci nulla - ha detto - Il prezzo del petrolio è fuori controllo". L'offerta è sufficiente e le raffinerie non chiedono maggiori rifornimenti. Il ministro commentava quanto attribuito a una fonte interna all'Opec sulla possibilità che i paesi membri si consultino sull'opportunità o meno di un aumento di produzione prima di settembre.

Leggi tutto...

Petrolio: sfonda record 126 dlr; forse meeting Opec a settembre

E-mail Stampa

NEW YORK - È ormai inarrestabile la corsa del petrolio, che ha messo a segno oggi il quinto record consecutivo, oltrepassando prima soglia 125 dollari al barile e poi quota 126. E mentre si moltiplicano le scommesse sull'oro nero a 200 dollari, l'Opec annuncia una possibile riunione straordinaria per decidere eventuali aumenti della produzione.
Il petrolio ha superato oggi a New York i 126 dollari al barile subito dopo l'apertura degli scambi, andando a toccare 126,2 dollari, per poi ripiegare nel corso delle contrattazioni e chiudere comunque a 126,01 dollari. Un primo record del greggio era arrivato già in mattinata nell'after hours, a 125,12 dollari. Il prezzo dell'oro nero è cresciuto questa settimana del 7,4%, l'incremento maggiore in oltre un anno. Anche il Brent, il greggio del Mare del Nord, ha registrato un aumento record a 125,90 dollari al barile a Londra.

Leggi tutto...

Perchè il petrolio continua a salire?

E-mail Stampa

La corsa del petrolio non conosce freni ed apre nuovi scenari. Il traguardo dei 120 dollari al barile di brent è stato prima solleticato ed ora superato con una facilità disarmante. Al di là delle mere speculazioni finanziarie, è indubbio che qualcosa è cambiato.

Prendiamo il caso del Nymex di New York, la borsa mercantile, in cui è trattata la compravendita di greggio. Il petrolio, nei futures di giugno, ha raggiunto la quota di 122,73 $ al singolo barile, un prezzo più che raddoppiato rispetto a soli 12 mesi fa.

Leggi tutto...

Il greggio sale a 119 dollari su nuove tensioni in Iran e Nigeria

E-mail Stampa

 IL sole24ore -Forte balzo dei prezzi del petrolio, che tornano a livelli record a New York: 119,30 dollari al barile per il Sweet light crude a , con un massimo a 119,55 dollari (poco sotto il recente massimo storico a 119,86, aggiornamento alle ore 19 italiane), dopo la notizia secondo cui un cargo al servizio del Pentagono ha sparato colpi di avvertimento contro una imbarcazione iraniana. Il rialzo è di 3,24 dollari rispetto all'ultima rilevazione di giovedì. A dare fuoco alle polveri degli acquisti è stato anche il nuovo attacco dei guerriglieri a un impianto in Nigeria, che ha alimentato i timori sull'offerta di greggio da parte del maggior produttore di petrolio in Africa.

Leggi tutto...

Pagina 7 di 8