GestoriCarburanti

Martedì, Maggio 22nd

Last update:05:58:26 AM GMT

53,3 miliardi spesi nel 2017 per gli acquisti di benzina e gasolio auto. Il 63% sono tasse

E-mail Stampa

bionda-caro-carburanteLa spesa per l’acquisto di benzina e gasolio auto in Italia è particolarmente elevata per la fortissima tassazione. Dei 53,3 miliardi spesi dagli italiani ben 33,8 miliardi, cioè il 63,5% sono finiti nelle casse dell’Erario, mentre alla produzione e alla distribuzione dei prodotti petroliferi di benzina e gasolio sono andati i restanti 19,5 miliardi.

Il dato deriva da un’elaborazione compiuta dal Centro Studi Promotor su dati ufficiali sui consumi e sui prezzi dei carburanti diffusi dal Ministero dello Sviluppo Economico. Quella per l’acquisto di carburanti e la voce di spesa più elevata per gli utilizzatori di auto. Decisamente più contenuta e infatti la spesa per gli acquisti di autoveicoli che il Centro Studi Promotor per il 2017 ha stimato in 49,4 miliardi. E per la manutenzione e le riparazioni che nel 2017 hanno generato un esborso di 41,6 miliardi.

I 53,3 miliardi spesi dagli italiani per benzina e gasolio auto superano di 2,7 miliardi la spesa corrispondente del 2016 (+5,3%). Questo incremento non è dovuto ad un aumento dei consumi, che anzi sono in calo dell’1,9%, ma dalla dinamica dei prezzi alla pompa che ha portato il prezzo medio ponderato per la benzina da 1,443 euro del 2016 a 1,528 euro del 2017 con incremento del 5,9%.

Mentre il prezzo medio ponderato del gasolio è passato da 1,281 euro del 2016 a 1,383 euro del 2017 con un incremento dell’8%. La spesa per l’acquisto di benzina e gasolio auto in Italia è particolarmente elevata per la fortissima tassazione. Dei 53,3 miliardi spesi per italiani ben 33,8 miliardi, cioè il 63,5% sono finiti nelle casse dell’Erario. Mentre alla produzione e alla distribuzione dei prodotti petroliferi di benzina e gasolio sono andati 19,5 miliardi. 

tabella promotor 2017

Commenti (4)
  • pippo

    Mancano alcuni dati :su 53mid di spesa teorizzando un guadagno del 2%un mid è il guadagno lordo dei Gestori diviso 20000p v siamo a 50 mila euro pro p v LORDI !!!!! 12 ore al gg per 300 giorni circa 13 €ora LORDI !!!meno di uno che raccatta cicche .Certo sono i conti della serva,ma la dice lunga sul ns lavoro dove qualcuno trova il tempo per criticare e dichiararci inutili

  • Gigi x pippo

    8)

    Vero Pippo mancano alcuni dati:

    qualche anno fa, prima della selfizzazione (ghostizzazione) selvaggia, le tasse erano più o meno uguali; e i media a cosa davano la colpa? Te lo ricordi? - Te lo ricordo io: l'utilizzo del fai da te come strumento di risparmio........eppure.........il differenziale servito/fai da te difficilmente superava i 2/3 centesimi al litro.

    :? ....qualcosa non torna....cosa dici?

    Non senti odore di propaganda? Non senti puzza d'imbroglio governativo o para-governativo?

    Adesso che i Gestori non possono più aumentare di 2/3 centesimi al litro, adesso che la propaganda "ammazza-Gestori" è stata quasi ultimata......improvvisamente.......diventa sacrosanto rubare 20/30 (venti/trenta) centesimi al litro sul servito (a patto che il Gestore consegni "il bottino" a Stato/Compagnie.

    :? .....ancora una volta qualcosa non torna.....cosa dici?

    Io non mi meraviglio, del resto: i sindacalisti erano impegnati alla ricerca di poltrone governative (Squeri), i compagni comunisti (Bersani) hanno liberalizzato la possibilità di fotterci e per finire, i Gestori:
    VOGLIONO LA TESTA DI 10.000 COLLEGHI.

    Purtroppo questi concetti, per questa platea, sono incomprensibili.

    Ecco i dati che mancano - ti saluto

  • Anonimo

    Bravo! ecco l'interesse del sindacato, poltrone e stipendi, mica sono scemi a fare i benzinai.

  • Anonimo

    prima erano 8000 quelli che dovevano chiudere adesso sono 10000
    evviva chi rimane diventerà ricco

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie