GestoriCarburanti

Giovedì, Aug 16th

Last update:04:45:51 AM GMT

Consumatori, fermare speculazione sui carburanti. UP, nessuna speculazione

E-mail Stampa

I prezzi "spropositati" dei carburanti sono sotto gli occhi di tutti e c'è poco da stupirsi se si utilizza sempre di meno l'auto.  “La diminuzione del consumo dei carburanti è un fatto inevitabile: la diretta conseguenza dell’aumento incontrollato della tassazione e del mancato controllo sulla determinazione dei prezzi.” – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti. E questo ha determinato il progressivo abbandono delle automobili.

Secondo l'associazione la tassazione sui carburanti sarebbe il 14% più elevata rispetto alla media UE. Ma ad incidere pesantemenete sono i prezzi di benzina e gasolio costantemente al di sopra del livello corretto a cui si dovrebbero attestare.

Ad oggi, ad esempio, il prezzo della benzina è pari a circa 1,87 Euro al litro (con alcuni picchi che sfiorano anche 1,93). A novembre 2011, a parità di cambio Euro-Dollaro e di quotazione del petrolio, la benzina costava invece circa 1,60 Euro al litro: cioè 27 centesimi in meno (di cui circa 14 per la tassazione).

Questo vuol dire che, se il prezzo della benzina fosse adeguato e corretto, ogni automobilista potrebbe risparmiare in termini annui, (al netto dell’adeguamento dovuto all’aumento della tassazione) ben 156 Euro. Un andamento che, come sottolinea Federconsumatori, non incide unicamente sul costo dei pieni di carburante, ma anche sulla determinazione di tutti i prezzi e le tariffe. Questi ultimi, sotto effetto dell’ulteriore aumento dell’IVA da luglio, saliranno alle stelle.

 Dal confronto tra le variazioni delle quotazioni internazionali dei prodotti raffinati (Platts) e dei prezzi interni dei carburanti (al netto delle tasse) nelle ultime due settimane e nell'ultimo mese, emerge ''chiaramente'' come i prezzi interni abbiano recepito solo in parte gli aumenti internazionali. Lo afferma l'Unione petrolifera, ''smentendo qualsiasi accusa di speculazione''. ''I prezzi italiani - commenta il presidente Pasquale De Vita - sono ormai allineati a quelli europei''.

Commenti (10)
  • gianluca  - buongiorno

    :zzz :eek stamattina mi sono svegliato, e mi sono accorto che la benzina costa, 1,84 al litro!!!!! buongiorno. ben trovato ma negli ultimi anni questi geni dove hanno rifornito su marte?

  • mario da parma

    questi guardano solo il proprio stipendio,Lanutti se non sbaglio è anche senatore

  • gest.eni

    Eni afferma che con la distribuzione carburanti è in perdita,pertanto i Gestori sono tutti da cacciare.
    Molti hanno messo in discussione il Platts.
    E'possibile che nessuno riesca a fare chiarezza su questo?
    Scopriremmo finalmente che la marginalità delle petrolifere è di gran lunga superiore.

  • Gigi

    8)

    I conti non tornano io l'ho sempre detto, adesso ci vuole qualcuno come Beppe Grillo che va mettere il naso negli intrallazzi UP/Stato.

    Sono sicuro che Tangentopoli diventerebbe roba da chierichetti.

    Speriamo.

  • Anonimo

    TOGLIERE LE ACCISE STORICHE E INGIUSTE

  • Max

    sono d'accordo con Gigi...fino ad ora abbiamo avuto gente per cosi' dire seria che ci ha preso solo in giro..e' ora di cambiare..meglio uno che di professione fa il comico ma che oggi non sta scherzando per nulla...
    gli altri hanno avuto tutti una chance e se la sono bruciata...mi pare giusto ora dare una possibilita' anche a questo nuovo movimento..

  • Anonimo

    Mamma che prezzi !
    A noi ci rimane sempre meno. E al meno togli anche la diminuzione delle vendite.
    A Trefiletti e non solo a lui consiglierei anche di ragionare sul prezzo a tre decimali , che nella confusione generale dei prezzi crea ulteriore confusione.

  • Feddy

    Ragà, ma vi volete convincere che la figura del Gestore deve ed è destinata a scomparire! Quattro mesi sono passati da quando ho consegnato le chiavi dell'impianto dicendo loro di vendersi il carburante da soli, senza il mio aiuto. Stanno comodamente seduti al caldo ed al fresco a nostre spese, al nostro investimento ed a nostro rischio.
    Non ci nascondiamo dietro i veli! Io non mi sono fatto mai sopraffare quando interveniva un ccz. Lui vive e stà bene a vostre spese. Anche lui è un numero ma a differenza che deve obbligarti ad investire di più, ad investire senza guadagni tutto ciò che hai ricavato.
    Per ora vado avanti così, ma qualcuno domani pagherà se sarò aiutato dai sindacati che abbiamo e continuate a dare il vostro contributo. Sono però certo di una cosa, NON AVRO' SICURAMENTE AIUTO, ANDRO' AVANTI DA SOLO E SE RICAVERO' SARA' A DISCAPITO VOSTRO CHE STARETE SEMPRE LA' A VENDERE IL CARBURANTE. SIAMO UNA MASSA DI...... PIENI DI M...(cattiva interpretazione).
    CONSEGNATE LE CHIAVI DEGLI IMPIANTI ( tanto state perdendo e guadagnerete se state a casa, perchè almeno non perdete)
    Ancora una piccola precisazione: l'impianto all'oggi è ancora chiuso dopo quattro mesi.

  • piero

    la figura del Gestore è un valore aggiunto nell'impianto costa meno di uno sconto ridicolo ( 5 cent's lordi ) accollandosi una miriade di spese.
    i vari pseudo dirigenti manager strapagati dagli azionisti delle varie compagnie costano milioni di euro e rendono il nulla lo capiranno u8n giorno chi i soldi li mette veramente.
    le associazioni dei consumatori quando smetteranno di fare da spalla a questa gente e si attiveranno veramente a difesa dei cittadini basta che chiederanno una semplice cosa
    un confronto tra una fattura del costo carburante scaricato da un Gestore e una della gdo o pompa bianca o di una gestione diretta
    scopriranno come le compagnie mescolando perdite e guadagni confondano il cittadino e lo derubino in maniera massiccia vendendo la benzina a 1,760 in pochissimi impianti per poi ricaricare le perdite dove si fanno pagare 1,870 la benzina dal Gestore tradizionale.
    tutto il resto è chiacchera e saranno travolti anche loro.

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie