Aico: la mia esperienza

Sezione dedicata al contratto di associazione in compartecipazione
Gigi

Re: Aico: la mia esperienza

Messaggioda Gigi » 19/07/2009, 14:22

Mi dispiace per tutti voi ma credetemi, non avete ancora toccato il fondo.

Sono un falso gestore (associato in partecipazione) che oltre al contratto "fasullo" ha un'altro problema: il metano. Nessuno di voi gestisce o ha mai gestito un distributore con metano? Ebbene, oltre a non avere diritti ma solo doveri, oltre a tenere l'impianto sempre aperto, senza ferie, senza nessuna possibilità di chiusura neppure per un giorno, neppure per malattia grave (pena risoluzione del contratto), oltre a tutto questo ci sono i "metanari". I metanari sono come una setta, sembra che siano andati a scuola e alla fine tutti esercitano il solito mestiere, quello del rompiscatole. Con la scusa che ci sono pochi impianti (non è vero nella mia zona ci sono 3 distributori di metano nell'arco di 5 km), vi vorrebbero vedere morire di lavoro, fanno sempre la solite domande: la domenica a che ora chiudete? così si presentano all'ultimo minuto e vi fregano quelle poche ore che avevate per dormire - oppure: dov'è il bagno? Così vi pisciano e scagazzano in terra (e voi muti e pulite!); vi vorrebbero al lavoro anche di notte aperti anche a natale e a pasqua (chiaramente senza riposo compensativo).

Voi vi lamentate perchè soffrite? Benvenuti all'inferno, io ci sono già!!

Perchè lo faccio? Perchè questo è il mio lavoro, e a breve, viste le mie oggettive capacità di vendere litri, farò le scarpe a qualche mio collega e prenderò il "suo impianto".

Voi gestori tradizionali siete una casta, vi siete trovati il distributore di regalo dai vostri genitori o parenti e, oltretutto, quando vi passava la voglia di lavorare, avete sempre preteso di vendere l'impianto (così dicono tutti, il mio impianto....). Non è il vostro impianto, voi lo gestite in comodato d'uso gratuito, quindi se non avete più voglia non potete venderlo. Le compagnie si sono accorte del giochino e vi hanno purgato. Quindi non vi lamentate e ricordatevi, il peggio deve arrivare.

Dimenticavo, guadagni 1.100,00 al mese? Fai come me, lavora il doppio dei tuoi colleghi, così guadagnerai 2.200,00 euro, non andare in ferie e oltre a non spendere guadagnerai!! Inoltre, se lavori 16 ore al giorno e dedichi altre 2 ore alla contabilità, non avrai modo di spendere soldi, ..................

Perdonami il sarcasmo ma si tratta della mia realtà.

Auguri!


Ospite

Re: Aico: la mia esperienza

Messaggioda Ospite » 19/07/2009, 23:23

caspita che triste visione! una domanda la shell ha solo aico? non si può più essere gestori? e questo da quando?


Torna a “Speciale Contratto di Associazione”

cron