GestoriCarburanti

Lunedì, Dec 11th

Last update:01:45:08 PM GMT

Pos, commissioni bancarie con riduzione in due tempi

E-mail Stampa

pos costiArriva il taglio delle commissioni bancarie per i micropagamenti con moneta elettronica. Un percorso a tappe. Lo spartiacque sembra lontano ma in realtà non lo è.

Fino al 9 dicembre 2020 per le operazioni nazionali tramite carta di debito ad uso dei consumatori, i prestatori di servizi di pagamento possono applicare una commissione interbancaria media ponderata non superiore all’equivalente dello 0,2% del valore medio annuo di tutte le operazioni nazionali effettuate tramite tali carte di debito all’interno dello stesso schema di carte di pagamento.

Poi, a partire dal 10 dicembre 2020, per i pagamenti in Italia tramite carta di debito, i prestatori di servizi di pagamento applicheranno una commissione interbancaria non superiore allo 0,2 % del valore di ciascuna operazione o a 5 centesimi di euro per ciascuna operazione. Tale commissione interbancaria per operazione può anche essere combinata con una percentuale massima non superiore allo 0,2 % del valore di ciascuna operazione a condizione che la somma delle commissioni interbancarie dello schema di carte di pagamento non superi mai lo 0,2 % del valore totale annuo delle operazioni nazionali effettuate tramite tali carte di debito all’interno di ciascuno schema di carte di pagamento. In ogni caso, per le operazioni nazionali tramite carta di debito ad uso dei consumatori di importo inferiore a 5 euro, la commissione interbancaria sarà di importo ridotto rispetto a quelle applicate alle operazioni di importo pari o superiore a 5 euro.

Più tutele per i consumatori

A prevederlo è lo schema di decreto legislativo atteso oggi al Consiglio dei ministri che attua la legge di delegazione europea 2015 in riferimento proprio alle commissioni bancarie. Si tratta del recepimento di una direttiva comunitaria (la cosiddetta Psd-2, ossia la seconda payment services directive) che, oltre a prevedere l’armonizzazione dei pagamenti al dettaglio, assicura procedure di autorizzazione e vigilanza ai fornitori di pagamento e agli utenti. Per questi ultimi la Psd-2 amplia i diritti degli utenti dei servizi di pagamento che beneficeranno di un regime di responsabilità ridotta in caso di pagamenti non autorizzati: la franchigia a carico degli utenti passerà da 150 a 50 euro.

Per promuovere l’utilizzo della moneta elettronica viene generalizzato il divieto di applicare un sovrapprezzo in relazione all’utilizzo di strumenti di pagamento elettronici.

L’obbligo del Pos

Di fatto, l’attuazione della direttiva di comunitaria si lega a doppio filo con l’obbligo del Pos per commercianti, esercenti e professionisti. Un obbligo rimasto finora senza sanzioni. Anche se la legge di Stabilità 2016 aveva previsto un meccanismo per portare da 30 a 5 euro la soglia minima dei pagamenti entro cui bisognava dotarsi del terminale elettronica. Il tutto accompagnato dalla previsione di penalità, che avrebbe dovuto fissare un decreto interministeriale tra Economia e Sviluppo economico. Decreto che, come anticipato dal viceministro all’Economia Luigi Casero, dovrebbe vedere la luce entro questo mese.

Fonte: Il Sole24ore

Commenti (35)
  • Addo

    A noi, della commissione interbancaria, non importa una mazza.
    Vogliamo sapere quali saranno le commissioni che pagheremo noi sugli incassi con moneta elettronica, e sul quel fronte, mi pare che siamo ancora lontanissimi.

  • James

    Le solite porcherie con calcoli "incomprensibili" per comuni mortali, in modo da favorire i soliti noti.

  • Anonimo

    finche' ci saranno Gestori come Addo che non sanno che la commissione interbancaria e' esattamente cio' che paghiamo noi al circuito bancario la categoria rimarra' facile preda di compagnie e retisti , loro si consapevoli dell ignoranza imperante nel settore che permette certe paghe......

  • Moreno Parin  - commissione interbancario

    Guarda che la commissione interbancaria non è la stessa cosa delle commissioni che applicano le banche agli esercenti, forse dovresti informarti meglio, perché fa parte della commissione ma non è la commissione finale, potremmo dire che la interbancaria è uno dei costi che hanno le banche per la gestione della moneta elettronica.

  • massimo IP

    sinceramente a me personalmente di quello che si pagano le banche fra di loro non mi interessa,,,, mi interessa quello che pago io... la moneta elettronica ha costi troppo onerosi per la nostra categoria... ne riconosco la comodità ma sinceramente come dice il mio macellaro, se chiedo 100 euro voglio 100 euro finché non arriveremo a quel punto tutti i discorsi sono fuffa

  • Anonimo

    Caro moreno ti devo correggere la commissione interbancaria e' la quota che all esercente Gestore veniva richiesta e non avendo limite variava a seconda della banca e del contratto e della forza contrattuale dell esercente o compagnia petrolifera , ed e' proprio per porre fine alla giungla di commissioni interbancarie che partivano dallo 0,2 e arrivavano al 2,5 % ed anche piu' su alcune categorie che l Europa ha messo un limite allo 0,2 per bancomat e 0,3 per carte credito da applicare da parte delle banche agli esercenti cosi' da favorire l uso e la diffusione del pay elettronico anti evasione. Se poi la banca mette altri costi in aggiunta questi tecnicamente non sono describili come commissioni ma come spese a vario nome e titolo che furbescamente le banche cercheranno di appioppare e che andranno denunciate poiché contrari alla legge europea e al senso della stessa creata per aumentare l uso del pay elettr. Saluti dall anonimo dei rat.

  • Moreno Parin  - Interbancaria

    scusa la franchezza, ma fatti una ripassata dei termini usati nella norma e vai a leggerti le informative ufficiali che riguardano le commissioni interbancarie, poi se vuoi interpretare la lingua italiana a modo tuo fai pure

  • pippo

    La comm interbancaria è la quota che la banca che accetta il pagamento riconosce alla società che emette la carta e fa parte della commissione finale che pagherà il commerciante finale e NON ha limite ma si basa sull accordo negoziale tra banca e cliente,questo accordo potrà abbassare di qualche 0,1il risultato finale PUNTO quindi Moreno ha ragione
    Sono d'accordo sul dire che,se uno vuole un servizio Lo deve pagare ,se un cliente NOn vuole avere il contante in tasca non me ne frega nulla ,paga il servizio ,se ci hanno fatto credere che il contante é pericoloso é solo per VENDERE più carte quindi guadagno per le banche IL CLIENTE DEVE PAGARSI LE SPESE PER AVERE LE COMODITÀ questo deve essere lo scopo finale ,noi Gestori non possiamo pagare su iva ,accise ,costo prodotto ,con un guadagno lordo del 2/3 % lo 0,5%di commissioni

  • Alex

    Mi pare di aver capito che in questo articolo si parla solo di carte di debito, cioè quelle gestite direttamente dalle banche e non da circuiti internazionali, come le carte di credito. Per quanto riguarda le banche noi Gestori una pessima e dolorosa esperienza l'abbiamo già vissuta nel 2012 quando hanno tolto le commissioni e dopo di ché, per noi è iniziato un calvario,
    ora cosa dovrebbe farci pensare che non accade lo stesso ???
    In questi anni quante banche abbiamo dovuto cambiare a spese nostre per avere un minimo di risparmio o meglio per uscire dalle grinfie di qualche direttore opportunista ??
    Prima del 2012 le commissioni sulle carte erano lo 0.50% pari ad un sesto del nostro margine che ritenevamo troppo esoso per un prezzo carburanti che saliva sempre di più. Il governo dopo numerosi solleciti è intervenuto ed ha partorito una cagata,
    così le banche pronte a cavalcare la corrente hanno tolto le commissioni ed hanno applicato i canoni calcolati a loro vantaggio secondo i nostri flussi di transazioni degli anni precedenti.
    Anche allora potevamo copiare le banche Europee, ma hanno preferito i--------i i Gestori che non sono come tutti i commercianti con il ricarico libero, mahh... .
    Lo 0.50% di commissioni nel nostro settore equivale a un incidenza di 1/4 del margine, in un franchising che è un attività con il prezzo controllato, incide come 1/100 sul margine.
    Lo stato deve essere responsabile delle proprie leggi.

  • Anonimo

    hai perfettamente ragione , la nostra situazione somiglia a quella di un criceto sulla ruota che corre corre ma rimane dov 'è

  • Anonimo

    certo ma chissa ' perché appena si organizza uno sciopero ad oltranza per richiamare l attenzione su queste SPESE c'e' sempre qualche Gestore psico che vbuole tenere aperto per poter continuare a fare il CRICETO e pagare queste spese spropositate. saluti da anonimo rat.

  • Jerry  - il contante non è gratis

    le osservazioni di cui sopra sembrano non tenere conto che anche accettare i contanti non è gratis. Non ci sono commissioni ma ci sono un sacco di costi occulti (falsi, furti, errori, ecc.) - se qualcuno si fa due conti vedrà che non cade lontano dallo 0.2%-0.3% delle commissioni pagate con le carte.

  • Kazunori

    Nel frattempo cari colleghi...1/2 cent di over e intanto recuperate il costo della commissione...non ci vuole uno scienziato :grin

  • Anonimo

    caro moreno in italiano avevo 8 in pagella e sono ragioniere so quel che dico

  • Moreno Parin  - per anonimo

    beato te... io non ho titoli e per le informazioni, pareri e consulenze mi rivolgo a laureati in economia e commercio, possibilmente che abbiano 110 e lode e abbastanza anni di esperienza. Sai, quando non si sa leggere e scrivere... Poi se sono somari laureati che ci posso fare?

  • Anonimo

    IO PAGO LO LO 0,5 DI COMMISSIONE su bancomat e carte paghero' lo 0,2 quando entrera' in vigore il decreto quindi moreno e pippohanno una banca che l inchia... e non lo sanno. PS ho chiesto in banca per conferma. auguri moreno e pippo.saluti da rat.

  • Moreno Parin  - anonimo

    da queste parti la media della commissione sul bancomat varia dal 0,35 al 0,45 percento... oppure 0,20 più un fisso di 15 cent a operazione... anche senza essere diplomati... carte alla mano, ovviamente

  • pippo

    Caro topo (non mi piace l inglese ) vai sul sito www.la rassegna.it e leggi cosa sono le commissioni interbancarie ,la stessa parola lo spiega (internos) tra di noi ,articolo di 24 ore fa
    Io pago lo o,4%sul transato ,cerco di farne il meno possibile ,con una soglia di 30€
    Molti si sono fidati di quello che dicono in banca ,difatti abbiamo circa 300000 truffati da veneto banca e soci
    Essere ragionieri a volte non serve ,per essere intelligenti
    Per ultimo ,anche se non ha bisogno di difensori ,conoscendo Parin ,ti garantisco che é molto difficile che si sbagli su certe cose CIAO

  • Anonimo

    per leggere e capire l italiano basta l 8 in terza media non serve il 110 e lode .......caro pippo e moreno

  • Moreno Parin  - grazie del consiglio

    mo invio il tutto a mia nipote in prima media e risolvo il problema e risparmio sui costi...

    già che ci sei dai una lezione di italiano anche a questi:

    interbancario
    [in-ter-ban-cà-rio] agg.
    f. -a; pl.m. -ri, f. -rie
    che riguarda due o più banche: accordo interbancario
    Etimologia: ← comp. di inter- e bancario.

    mi sembra che sia la Garzanti... se ho letto bene

  • pippo

    Se questi sono le discussioni sui temi che dovrebbero interessare i lettori Gestori ,se un Gestore diplomato non sa distinguere la parola interbancarie e bancarie ,e ne stiamo facendo un caso ,magari se la smettessimo , prima degli insulti ,sarebbe molto meglio ,prima che qualcuno si accorga della poca serietà di molti Gestori
    Penso non sara certo la differenza tra un punto in piu o in meno che risolverà i problemi dei culi all aria ,perche questo siamo diventati ,dove tutti ce lo possono appoggiare ,centesimo piu centesimo meno

  • Anonimo

    visto che ti appoggi ai laureati mi spieghi moreno perché pagate 15 centesimo di fissi che qui non esiste?

  • Moreno Parin  - banale

    non servono spiegazioni alle banalità: se fai una media delle transazioni e a quella media applichi le due opzioni di da lo stesso risultato in termini di costi, quindi le banche ti offrono quella che per loro è la migliore opzione, se c'è una cosa che le banche sanno fare alla perfezione è il loro interesse... almeno quelle che conoscono bene l'itaGLiano

    per questa risposta mi sono appoggiato alla mia ignoranza che, appoggiandosi ai miei occhi, ha letto un bel po di convenzioni

  • massimo IP  - banale

    in effetti è molto banale: 0,45% commissione sul transato bancomat,,, peccato che ci sia la zavorra di 18 cents fissi da sommare,,, se c'è una cosa che la banca sa fare bene sono i propri interessi, se poi hai una connessione gsm che tu paghi ci sono ulteriori 7 cents non si sa bene a che titolo...

  • Anonimo

    carissimi more e pippo ma avete capito e letto il testo della nuova legge europea si o no ? parla chiarissimo .an rat. AMEN.

  • Moreno Parin  - non ce la faccio

    ma proprio non ci arrivo a capire questo: Fino al 9 dicembre 2020 per le operazioni nazionali tramite carta di debito ad uso dei consumatori, i prestatori di servizi di pagamento possono applicare una commissione interbancaria media ponderata non superiore all’equivalente dello 0,2% del valore medio annuo di tutte le operazioni nazionali effettuate tramite tali carte di debito all’interno dello stesso schema di carte di pagamento.

    ho persino provato a cercare in Cina la corretta interpretazione di interbancari a e anche quelli non capiscono un cavolo di italiano e mi danno la stessa risposta, oramai sono disperato e vado da un medium che mi metta in contatto con il Sommo Poeta, e se non sa lui la corretta interpretazione lo mando da te, mi dai le tue coordinate geografiche? che da lassù, in mezzo, o laggiù negli inferi, non si dove cavolo si trova, ti arriva di corsa a farsi dare la corretta definizione

  • Anonimo

    Caro pippo guarda che rat non era una parola inglese ma presa dal dialetto lombardo ( va a ciapa' i rat) questo per una giusta informazione. an rat.

  • Angelo

    Se scrivi RAT è inglese se scrivi RATT è dialetto milanese!!!!!!!

  • Sandro  - re:
    Anonimo ha scritto:
    Caro pippo guarda che rat non era una parola inglese ma presa dal dialetto lombardo ( va a ciapa' i rat) questo per una giusta informazione. an rat.

    Al massimo è Ciaparat tutto attaccato. Terun :grin

  • Anonimo

    cari angelo e sandro , vedo che avete fatto l unico intervento sul vero nocciolo della questione siete proprio attenti ai veri problemi dei Gestori vi voglio sempre cosi' :) invece delle commissioni parlate di rat ratt topo ciaparat complimenti an. rat.Ps purtroppo a scuola non davano testi scritti in dialetto lombardo nelle vostre si vede di si.....

  • Sandro

    Non dannarti,fortunatamente siamo ancora in un posto libero e quindi siamo nella condizione di scrivere tutto quello che vogliamo. Non per questo non abbiamo a cuore argomenti importanti come quello delle commissioni applicate alla moneta elettronica. Ma sappiamo che grazie alle tue grandi doti saranno risolti nel minor tempo possibile... Ciao ciaparat :grin

  • Gigi

    8)

    Cari IDIOTI,

    forse non ve ne siete accorti ma:

    i dittatori che sono al governo, inseme ai loro associati petrolieri, hanno deciso per la nostra condanna a morte (non è una battuta, forse i moltissimi suicidi sono stati trasferiti "nel dimenticatoio";).

    Questo mentre VOI IDIOTI credevate che la soluzione fosse quella di una improbabile e immorale chiusura forzata d'impianti (con successiva rovina di migliaia di famiglie).

    Quella dell'obbligo del POS è una tassa a carico di una parte della popolozione che dovrebbe essere tutelata da una democrazia (è un obbligo quindi è una tassa).

    Una parte d'italiani sono costretti a pagare una tassa sulle tasse (accise+iva) che sono obbligati a riscuotere (a zero provvigioni).

    Non contenti, VOI IDIOTI, da un po di tempo, estorcete un ulteriore corrispettivo - il differenziale tra servito e fai da te - e cosa fate (VOI IDIOTI) - lo consegnate quasi per intero alle compagnie.

    Insomma: A VOI IDIOTI piace prenderlo di dietro.

    Bravi, continuate così!!!!!!!!!

  • Anonimo

    bravissimo gigiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii da an.rat. riscuotono e per loro si tengono briciole pero' sono tigri alla tastiera... :grin

  • Angelo

    Se vai a leggere miei interventi passati dovresti sapere che io lavoro in "over"e con quello mi ripago i costi di gestione , sono intervenuto solo perché ti sei definito bravo in italiano(avevi un 8 o sbaglio) e credi di sapere tutto tu.......

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: