GestoriCarburanti

Domenica, Nov 19th

Last update:07:16:59 AM GMT

Stretta nei controlli fiscali della Guardia di finanza sui distributori di carburanti

E-mail Stampa

finanza pompe biancheQuando gli accertamenti presso gli impianti fanno emergere un calo di prodotto superiore alle tolleranze ammesse dalla normativa in materia di accise, i militari potranno procedere all'emissione del pvc, tanto ai fini Iva quanto ai fini delle imposte dirette.

I rilievi saranno verbalizzati solo dopo un contraddittorio con l'esercente, che avrà modo di giustificare ai verificatori gli ammanchi di carburante rispetto a quanto annotato nei registri di carico e scarico. È quanto prevede una circolare diffusa lo scorso 19 ottobre dal comando generale della Gdf ai comandi territoriali, che aggiorna le direttive operative a seguito dell'emanazione da parte delle Dogane della circolare n. 53616/2017.

In particolare, per quanto riguarda l'Iva le contestazioni delle Fiamme gialle riguarderanno gli ammanchi di benzina e gasolio che eccedono il calo legale, applicando la presunzione di vendita ex articoli 1 e 4 del dpr n. 441/1997. Per Irpef Ires e Irap, invece, la Gdf procederà alla segnalazione all'Agenzia delle entrate dei ricavi non contabilizzati, per l'eventuale recupero a tassazione qualora l'esercente non provveda a inserirli nelle prescritte dichiarazioni fiscali (tenuto conto che non sono ancora spirati i termini di presentazione delle stesse).

Le nuove istruzioni superano le previgenti indicazioni operative, che invece imponevano ai militari di astenersi dalla formulazione di rilievi ai fini Iva, in attesa delle valutazioni di competenza delle Entrate. Valerio Stroppa -tit_org- Benzinai, stretta della Gdf sui controlli

Commenti (9)
  • Addo

    E mentre in Italia arriva gasolio di contrabbando a fiumi, i finanzieri sono impegnatissimi nel ricercare i 200 litri patologici di calo termico, per sanzionare il Gestore che non ha nè colpa nè peccato ed è parte lesa visto che il prodotto, alla compagnia, lo ha pagato per intero.
    Ma andate tutti a fare in c.....

  • Alex

    Tutto questo sono certo che chi lo ha partorito
    aveva solo ed esclusivamente intenzione di distogliere quelle poche forze del ordine che combattono con fatica il contrabbando di carburante dove fanno affari da sceicchi
    per tirare il sangue hai morti.
    Sono certo che da quando hanno emesso questa circolare avranno fatto un bando per offrire incentivi a coloro che sono prossimi alla pensione pur di provvedere al prelievo forzato del sangue dei cadaveri....CHE VERGOGNA

  • Anonimo  - Tutti Eroi! O il Piave o tutti accoppati.

    Ancora una volta i "ladri" saremmo noi.. che vergogna. Addirittura il governo avrebbe messo sotto mira, gli impianti con basso erogato. Basso erogato
    basso guadagno quindi per loro alta probabilità di truffe.
    Poi come ho letto, vorrebbero mettere tutti gli impianti
    on line ma vi rendete conto come siamo ridotti..
    Non se ne può più. Qui o si reagisce o si reagisce.
    Cosa hanno fatto i nostri nonni, per molti ormai bisnonni,
    neanche ventenni sul Piave? e noi cosa aspettiamo?

  • Anonimo  - Tutti eroi! o il Piave o tutti accoppati.

    **vi rendete conto come siamo ridotti.. nel senso che continuano, il governo, a ritenere i Gestori responsabili delle truffe sulle accise dei mancati introiti per lo stato ecc. quindi la "furbata" di voler mettere i distributori on line. Ma cosa c'entra? il prodotto in evasione d'imposta che circola, sai quanti milioni di litri sono, recentemente hanno intercettato perfino una nave proveniente dalla Libia, che trasportava carburante irregolare a nero, in evasione d'imposta. ma secondo voi, dove andava la nave a scaricare, al distributore?? :)
    Andava direttamente in raffineria io penso, o no!
    A parte il prodotto che viene in Italia, principalmente dall'est Europeo,con le autobotti, sai quante saranno le navi che riescono indisturbate ad arrivare. Questo prodotto è in mano alla mafia, camorra e ndrangheta, che lo riciclano tramite depositi, quindi diventa "regolare se e quando arriva al distributore. Chi lo ordina il Gestore?? ma fatemi il piacere..

  • Anonimo

    UBI MAJOR MINOR CESSAT

  • Anonimo  - O il Piave o tutti accoppiati

    Si! ma se il minore si unisce con altri, diventano
    due, quattro, cento, centomila e il "Major cessat". Non è così? O il Piave o tutti accoppiati.

  • Anonimo

    il piave mormorava calmo e placido al passaggio dei primi fanti il ventiquattro maggio ,l' esercito marciava per raggiunger la frontiera per far contro il nemico una BARRIERA.....

  • Nicola  - booo

    una nazione che va all'incontrario con i cittadini sempre muti.....e a 90 gradi......e pensare che li scegliamo noi questi mafiosi..

  • Anonimo

    MAI UNA VOCE IN DIFESA DEI Gestori.
    I sindacati CHE FANNO?

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: