Martedì, Sep 25th

Last update:07:29:24 AM GMT

Controlli Guardia di finanza, irregolare il 14% dei controllati

E-mail Stampa

Controlli Gdf ai distributori, 11 gestori denunciati. A Napoli molti veicoli in panne per benzina "allungata" con acqua. Per il Codacons “è vergognoso e scandaloso.
Milleduecentosedici distributori stradali di carburante ispezionati e 174 irregolarità scoperte, poco più del 14%.

E' il bilancio dei controlli effettuati in tutta Italia dalla Guardia di finanza dall'inizio di agosto sull'osservanza degli adempimenti contabili ed amministrativi, il possesso delle autorizzazioni, la rilevazione delle giacenze, il controllo metrico ed il prelevamento di campioni per accertare l'effettiva erogazione e la qualità dei prodotti, l'integrità dei sigilli apposti alle colonnine di erogazione ed i prezzi esposti.

Undici gestori sono stati denunciati alle Procure territorialmente competenti per frode in commercio o uso di strumenti di misura alterati e 59 colonnine o pistole erogatrici sono state sequestrate.

In particolare le Fiamme gialle hanno scoperto che in provincia di Napoli alcuni automobilisti finivano "in panne" poco dopo aver fatto il pieno. I finanzieri di Casalnuovo hanno così effettuato prelievi di campioni nei distributori della zona e le analisi chimiche, immediatamente eseguite in un laboratorio specializzato, hanno confermato la presenza del 15% di acqua nel carburante, il che rende il prodotto non idoneo all'autotrazione.

Il gestore è stato denunciato e l'impianto (12 colonnine e 2 cisterne contenenti oltre 20.000 litri di gasolio 'annacquato') è stato sequestrato. Sempre in provincia di Napoli, è stato scoperto un altro impianto con le schede elettroniche dei contalitri alterate. In questo modo oltre 1,2 milioni di litri sono stati venduti 'in nero' e le relative imposte trattenute dal gestore.

Per il Codacons “è vergognoso e scandaloso che ogni volta che la Guardia di finanza effettua controlli nelle stazioni di servizio si trovano distributori di carburanti taroccati che erogano molto meno rispetto a quanto indicato sulla colonnina. La pratica illegale di barare sul quantitativo di litri immessi nel serbatoio è più diffusa di quanto si possa credere e riguarda tutta Italia.

Per questo il Codacons chiede che la Guardia di Finanza prosegua nei controlli, intensificandoli, ad esempio controllando anche i gestori autostradali”. Inoltre l'associazione di consumatori ricorda che “il fenomeno è molto più grave di quanto appaia, considerato che un decreto del 2011, il Decreto n. 32 del 18 gennaio 2011, con un autentico colpo di spugna, ha innalzato la tolleranza per i controlli metrologici casuali di addirittura il 50%, abbassando così la tutela degli automobilisti da queste frodi.

Così, mentre prima dell'entrata in vigore del decreto la tolleranza era lo 0,5%, ora è salita allo 0,75%. In pratica su un pieno di 50 litri, il decreto consente di fregare al consumatore 0,375 litri contro i precedenti 0,25 litri. Uno scandalo che il Codacons chiede al governo Letta di cancellare al più presto, ritornando alla tolleranza precedente. Già abbiamo i carburanti più cari d'Europa, ma se poi paghiamo benzina che non ci viene neanche data allora si tratta di una vergognosa truffa legalizzata”.

Commenti (21)
  • Feddy

    Carburante annacquato! Che un Gestore immetta dell'acqua nei carburanti non potrebbe mai avvenire, poiché basterebbe una goccia d'acqua per far bloccare le centraline elettroniche! Non si farebbe certo una buona fama! La voce si sparge presto in giro, anche quando non si ha colpa. In ogni caso ci sono delle assicurazioni a monte che proteggono questi danni, dopo accertata la causa. Per il resto.... avendo sequestrato gli apparecchi ci saranno dei controlli approfonditi.

  • mario api ip

    tipiche notizie riportate dal tg5 , carburante diluito con acqua , se qualcuno mi dice come si fa , voglio provarci anche io ? chissà se riesco a risparmiare almeno con la mia macchina haahaha

  • mario api ip

    forse se fareste guadagnare di più di 1 o 2 centesimi a litro ai poveri Gestori , tutto questo finirebbe non credete ??

  • PIPPO

    la TOLLERANZA E DEL 7 PER MILLE CAPRE !!!!!!!! COSA CIO SI PUO ASPETTARE DA UNA ASSOCIAZIONE CAPACE SOLO DI BUTTARE m***a IN FACCIA A TUTTI VORREI SAPERE SE LA FINANZA E MAI ANDATA NELLE LORO SEDI ,INTASCATE ANCORA I CONTRIBUTI PER I SOCI MORTI E MAI CANCELLATI ?

  • pippa  - matematica

    Lo " 0,75% " E' il 7,5 x mille !!!!!!
    vabbè tutti possiamo sbagliare, devi essere un "Sgarbiano" convinto tu

  • Alex

    Non sanno più come distrarre le persone dalla realtà.
    La GdF che ha gli uffici nei depositi dove le compagnie miscelano il gasolio con il famoso 7% di bio diesel ammesso dalla comunità Europea?
    Perchè non ci spiegano come mai si formano le alghe nel carburante.
    Forse la quantità immessa è superiore a quella consentita ?
    Come possiamo difenderci ?
    Cosa fa la GdF per tutelarci ?
    Tutelare noi che paghiamo il carburante come prodotto idoneo e di riflesso tutelare i clienti al posto di infangarci continuamente.
    Non gli viene mai il dubbio che a noi non conviene fare miscele con l'acqua?
    Eh poi perchè farlo solo con il gasolio, conviene più con la benzina!!
    Visto che le GdF insieme hai dottori metrici possono sapere quanti sigilli sono stati rimossi alle autobotti, riescono anche a sapere quanti filtri hanno cambiato,
    basta chiedersi il perchè e si danno la risposta prima di infangarci tutti. Buon lavoro.

  • Max

    questa stessa identica notizia e' uscita l'anno scorso in questo periodo...il codacons ha piantato un casino che non finiva piu'..mi ricordo che renzi aveva pure aperto un blog a tal proposito per denunciare il 'ladro' di turno..passata la festa gabbatu lu santu...e a settembre non se ne parlava piu'...
    coincidenze?non vi sembra strano che tutto questo accada sempre e solo nello stesso periodo?eppure la guardia di finanza lavora tutto l'anno...e com'e' che si fa sempre la lista di quelli che rubano e mai di quelli che lavorano onestamente?
    forse ad agosto renzi e tutto il suo seguito non hanno nulla da fare e allora cercano il capro espiatorio?
    o forse visto che anche lui va in ferie gli scoccia pagare il carburante piu' del solito?perche' allora non denunciare queste speculazioni?

  • mario da parma

    cari colleghi tutti santi non li siamo quindi

  • Roberto Gestore IP

    Scusate le irregolarita' dei Gestori sono avvenute in quali regioni Principalmente ??? E' una domanda molto difficile da rispondere .... pero' ci passiamo TUTTI come Ladri , ma le ruberie SONO SEMPRE NELLE STESSE ZONE !!!

  • Donato  - Idiota

    Scusami Roberto ma ti do per idiota ancora a guardare il sud contro il nord, fermo restando che i Gestori del nord sono in alta percentuale uomini e donne del sud come del resto la popolazione io a Milano trovo più pugliesi che lombardi, tornando a noi la colpa va data come sempre alle compagnie ora il loro modello di Gestore è quello criminale se sei uno spacciatore o uno che sa come fregare il prossimo sei la figura giusta per mandare avanti un distributore perché una persona onesta con i margini di guadagno odierni non va avanti oppure chiude invece se il distributore ti serve come lavanderia di denaro sporco evviva i pagamenti saranno sempre rispettati almeno quelli del Gestore se poi sono anche ignoranti da capire che ci sono dei rimborsi da parte della compagnia la compagnia esulta due volte................

  • Anonimo

    mario ma che dici se stiamo morendo di fame ,tu lascia stare i truffatori ma vedi tutte le persone oneste che fanno il loro dovere che nn solo nn prendono niente addirittura passano anche per delinquenti ..........ricordati che il pesce puzza dalla testa ciao mario

  • Feddy

    X Mario da Parma
    Invece di dire pu......te sulle miscelazioni dell'acqua con i carburanti (sapete che è impossibile e ripetendomi dicono qualcosa che solo chi non ha studiato può dire-- nelle mani di chi stiamo)la sparo grossa, ma che forse non capiranno mai, perché non controllano la quantità di ACETANI o di OTTANI (diranno: ma cosa sono) contenuti nei carburanti delle GDO. Non lo faranno mai! Perché costa così tanto in meno il carburante erogato in quegli impianti? Codacons deve anche dire ai consumatori che quei prodotti non sono idonei come quelli forniti dalle soc. petrolifere! Dicono solo che c'è acqua nel carburante.
    Per il resto devono analizzare le pompe sequestrate!

  • OLEOBLITZ  - disinformazione

    sempre casini all'italiana...montano tante notizie false per distogliere i veri problemi della distribuzione dei carburanti!!! idiota chi crede a queste panzane!!!!!!!!!!! 8)

  • Anonimo

    le tolleranze le hanno innalzate quando hanno aperto pompe bianche e gdo: proprio quelle che piacciono tanto al Codacons. Dalle nostre parti ad una pompa bianca sono rimaste ferme una quindicina di auto ma...silenzio assoluto

    gian

  • Anonimo

    ho un parente che lavora in una concessionaria (meccanico) bene
    vicino a loro hanno una pompa bianca, solo in un giorno sono arrivati
    48 (quarantotto!!!) persone con danni per il gasolio non idoneo che si erano riforniti alla pompa bianca, risultato: hanno pagato i danni ma nessuno parla... anche il concessionario ha detto ai dipendenti di non parlare... ma avete notato che da quando ci sono le pompe bianche ci sono più automobilisti che vengono a lamentarsi per la qualità del prodotto!! a me fino ad un un anno fa non era mai successa una lamentela ora è un continuo... però io che sonoil mio cliente più fedele...
    non ho mai avuto problemi ho un auto diesel e una benzina, come mai succede solo agli altri????
    Gestore scettico

  • dagostini maurizio

    perche non tornano a piombare i serbatoi e le botti allo scarico ,cosi almeno tolgono tutti i dubbi di truffe sui cali ( dovuti a temperature oltre i 30°alla consegna contro i 15/18° che dovrebbe essere) , prodotto preso in nero o alterato con altre sostanze , o ci dobbiamo comprare il piccolo chimico per analizzare il carburante prima dello scarico .

  • Angelo

    Hanno addirittura riciclato un servizio vecchio di mesi fà (il distributore di Pescara)senza spiegare che la maggior parte delle sanzioni è amministrativa!!!!!!
    Oggi ci scherzavo con i miei clienti e al sentirmi dire che vengono da me perché si fidano mi ha fatto bene al morale purtroppo non al portafoglio!!!!!!

  • Anonimo

    Siamo alle solite. Un'intera categoria che alla gogna per quattro delinquenti che credono di poter rubare sul peso. E l'intera rappresentanza sindacale che non dà segnali di vita! Oggi tutti mi chiedono quanta acqua acquisteranno a prezzo di carburante, uno mi ha chiesto se quella che vedeva scaricare fosse acqua liscia o gassata! Ma lo hanno detto mentre rifornivano sì, un pochino provati dalle notizie, ma fiduciosi che, come sempre, non sarebbe accaduto nulla alle loro auto. Quando abbiamo avuto l'ultimo danno da foratura del serbatoio (1999) è stato arrecato danno (e disagio) a quattro/cinque clienti peraltro rifusi dall'assicurazione prima che ci accorgessimo dell'inconveniente e interrompessimo l'erogazione dal serbatoio forato.
    Perché di inconveniente si tratta e non di altro. Ma le TV e i giornali sguazzano in questo tipo di cronaca e non danno uguale spazio alla replica e alle spiegazioni. Renzi vorrei incontrarlo in TV in uno dei talk show ai quali partecipa normalmente senza contraddittorio: avrebbe pane per i suoi denti. Saprei, come del resto tutti noi, tenergli testa e costringerlo a manifestare tutta la sua incompetenza nella materia e la malafede che lo arma da sempre nei suoi duelli senza sfidante. Guanto gettato! Ai conduttori e ai giornalisti la parola!

  • peppe  - re:
    Anonimo ha scritto:
    Siamo alle solite. Un'intera categoria che alla gogna per quattro delinquenti che credono di poter rubare sul peso. E l'intera rappresentanza sindacale che non dà segnali di vita! Oggi tutti mi chiedono quanta acqua acquisteranno a prezzo di carburante, uno mi ha chiesto se quella che vedeva scaricare fosse acqua liscia o gassata! Ma lo hanno detto mentre rifornivano sì, un pochino provati dalle notizie, ma fiduciosi che, come sempre, non sarebbe accaduto nulla alle loro auto. Quando abbiamo avuto l'ultimo danno da foratura del serbatoio (1999) è stato arrecato danno (e disagio) a quattro/cinque clienti peraltro rifusi dall'assicurazione prima che ci accorgessimo dell'inconveniente e interrompessimo l'erogazione dal serbatoio forato.
    Perché di inconveniente si tratta e non di altro. Ma le TV e i giornali sguazzano in questo tipo di cronaca e non danno uguale spazio alla replica e alle spiegazioni. Renzi vorrei incontrarlo in TV in uno dei talk show ai quali partecipa normalmente senza contraddittorio: avrebbe pane per i suoi denti. Saprei, come del resto tutti noi, tenergli testa e costringerlo a manifestare tutta la sua incompetenza nella materia e la malafede che lo arma da sempre nei suoi duelli senza sfidante. Guanto gettato! Ai conduttori e ai giornalisti la parola!

    Successe anche a me una quindicina di anni fa, i cinque o sei clienti danneggiati (temporale la notte precedente e rottura guarnizione del passo d'uomo del serbatoio, con conseguente blocco dei "filtroblock" collegati alle colonnine e immediata scoperta del danno) furono tutti risarciti, ma nel paese ci vollero mesi per sfatare la leggenda che "il benzinaio mischia acqua alla benzina" , e vi assicuro che non è bello. Per quanto riguarda però il poter miscelare l'acqua al gasolio, voglio ricordarvi che una decina di anni fa un ingegnere dell'ATAC (azienda romana del trasporto pubblico) provò ad utilizzare gasolio misto ad acqua (il 30 per cento in peso) immettendola nel carburante ad altissima pressione e utilizzando nel contempo una sostanza chimica emulsionante, che teneva sospese le goccioline d'acqua nel carburante, consentendo che venisse immesso in camera di combustione insieme al gasolio. L'esperimento fallì miseramente allorquando gli autobus rientravano al deposito e , dopo alcuni giorni di fermo , l'acqua faceva il suo lavoro corrodendo ed intasando irrimediabilmente il sistema di alimentazione. Fu subito accantonato l'assurdo progetto, ma credo che qualcuno possa continuare ad utilizzarlo in maniera fraudolenta.....

  • stefano

    Il belpaese dei bananari fa sempre notizia....frodi e sofisticazioni ci sono in ogni settore ma alcuni fanno più scalpore di altri, alcuni son presi più di mira perchè più conveniente...la credibilità la si perde proprio grazie a queste fantastiche notizie perchè guardare il lato negativo delle cose è sempre più conveniente....non guardiam mai al fatto che c'è gente, come il sottoscritto, che non chiude mai e si fa il mazzo tutto l'anno per tirar avanti la carretta e potersi permetter ancora di stipendiare un operaio per concedersi, di tanto in tanto, di andar a far delle commissioni senza dover chiudere l'attività....quando durante i ponti estivi ed invernali ti arrivan i cittadini e ti guardan con ammirazione, giusto per non darti del c******e, perchè sei aperto e loro posson contare sul servizio nessuno ci fa caso....ma non ti permettere di chiuder un giorno feriale e che non salti fuori qualche notizia come queste altrimenti la tua credibilità, il tuo impegno, il c**o che ti fai ogni santo giorno dell'anno di questa vita del c***o svanisce in una frazione di secondo e diventi, per qualche tempo, il loro peggior nemico dal quale bisogna star lontano il più possibile...questo è il fantastico mondo dei bananari in cui attualmente ci troviamo, il bel paese dei cogl......

  • IL Gestore Giò  - senza parole

    In estate ci sono sempre i tormentoni, questo è uno di questi........ benzina e gasolio annacquati............ il dramma è che la gente ci crede....... a tutti i colleghi tenete esposta una bottiglia di vetro con vino e gasolio e ha chi passa dite che abbiam messo vino non acqua........ e a tutti i finanzieri smentite certe stupidità, NE VALE LA VOSTRA SERIETA'-
    le TV devono far notizia

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie