GestoriCarburanti

Giovedì, Jun 21st

Last update:12:47:14 PM GMT

Con l`aspirapolvere derubano tre impianti Self

E-mail Stampa

totalerg aspiratoUtilizzando un piccolo aspirapolvere per auto sono riusciti in piena notte a prelevare diverse centinaia di euro dalle colonnine Self di tre distributori di carburante della Bassa Bergamasca: gli impianti sono un TotalErg e due Q8 di Cologno e Romano.

A immortalare l'azione dei tre individui, gli stessi che hanno colpito nelle altrettante stazioni di servizio, sono state le immagini del sistema di videosorveglianza installate nei punti presi di mira, sulle quali stanno lavorando e portando avanti le indagini i carabinieri della Compagnia di Treviglio, territorialmente competente.

I malfattori hanno agito a colpo sicuro, tra le 2,45 e le 3,30 della notte tra giovedì e venerdì, utilizzando appunto l'apparecchio a batteria, che per l'occasione ha consentito l'aspirazione delle banconote contenute nei cassetti metallici delle colonnine in questione. Il primo colpo è stato effettuato poco prima delle 3 al Q8 di Romano, di viale Duca d'Aosta: un punto di distribuzione carburanti self-service, situato in una zona centrale e confinante con soli edifici residenziali. Nessuno però si è accorto di quanto stava succedendo, nemmeno gli abitanti degli appartamenti posti solo a una quindicina di metri di distanza, anche perché i ladri hanno agito senza fare eccessivo rumore.

Con il volto coperto a bordo di un'auto di grossa cilindrata, la banda ha raggiunto l'area di servizio dove è stato fatto il colpo. Con il volto coperto da cappellini di lana e indosso giubbotti, i malviventi si sono avvicinati al Selfservice e dopo alcuni secondi hanno estratto un attrezzo col quale è stata forzata l'imboccatura della colonnina, attraverso la quale si inseriscono le banconote. Creatosi il varco, uno dei tre ladri ha inserito l'aspirapolvere che aveva con sé, prelevando appunto gli euro, nonostante un cartello avvisasse che «in caso di attacco le banconote saranno macchiate in modo indelebile».

Sempre la medesima banda si è poi spostata verso Cologne al Serio, superando Bariano e Morengo, per poi imboccare sempre la strada provinciale 591 e entrare nel territorio colognese. Le attenzioni dei tré soggetti si sono concentrate sul primo distributore intravisto: il Q8 easy di via Crema, collocato in una zona periferica. Non è escluso che la banda abbia puntato su un altro Q8 proprio per via del precedente assalto, portato a termine con successo e relativa facilità. Giunti nella stazione di rifornimento, anche questo dotata di sistema di videosorveglianza, la banda ha di nuovo messo in pratica la medesima tecnica. Favoriti dalla distanza delle abitazioni e anche dall'inesistente circolazione di veicoli, i tré si sono avvicinati alla colonnina del self iniziando lo stesso lavoro compiuto alcuni minuti prima. Con un cacciavite o un leva di ferro, hanno divelto la fessura «mangia banconote». Sempre con l'ausilio del piccolo aspirapolvere hanno iniziato nuovamente a prelevare i soldi ch
e i clienti avevano versato nelle ore precedenti, per fare benzina o gasolio. Un furto durato anche in questo caso lo spazio di alcuni minuti, durante i quali i malviventi hanno agito con relativa calma. Il tutto senza che qualcuno si sia accorto del fatto.

Portata a termine la seconda operazione, i tré sono ripartiti alla volta di un altro distributore di carburanti: diversi infatti quelli che si incrociano lungo le strade provinciali dei comuni della Bassa. Da Cotogno a Verdellino La banda da Cologne si è infine spostata verso la zona occidentale della pianura. L'uomo alla guida dell'auto di grossa cilindrata ha infatti imboccato la strada provinciale 122 Francesca, in direzione di Verdellino. E proprio in quest'ultimo paese, verso le 3,30 i tre hanno messo a segno quello che potrebbe essere stato l'ultimo della notte. Sempre con la stessa tecnica, hanno forzato il Self del distributore TotalErg di via Francesca. Strappata la fessura per collocare le banconote hanno rubato quanto era a loro disposizione, facilitati ancora una volta dalla mancato passaggio di persone a quell'ora della notte. Sono poi fuggiti facendo perdere, per ora, le tracce.

Commenti (7)
  • Bianco  - sempre i soliti

    Cari Colleghi, a me è successa la stessa cosa, erano rumeni, alla fine io i soldi li ho persi e loro sono liberi di continuare. dispiace tutto questo, io posso perdonare però lo stato mi deve risarcire di tutto, altrimenti non diamo un bel esempio di giustizia, tutti potrebbero imitare i LADRI tanto.....

  • Giorgio

    Buongiorno , anche a me stessa dinamica , aprono lo sportello dei Self Gilbarco , rompono gli accettatori di banconote e dalla ferritoia sopra la cassaforte estraggono il contante .... Il tutto in 2 minuti circa !
    Attenzione perchè hanno già avuto uno scontro a fuoco , sono armati ! .

  • Nicola  - mah

    certo che li fanno proprio bene i self.........casseforti, ops, scatole di acciaio che si tagliano in fretta, fessure per aspirapolvere e altro.
    Si fa come in Francia, solo moneta elettronica nei self, ma bisogna che TUTTI, petrolieri e retisti lo facciano assieme.
    Utopia???? :)

  • anomimo

    Se a 0 commissioni anche da subito ma mi sembra che le vogliano raddoppiare stiamo in Italia

  • esso

    W monti W monti è stato unico magari per 1 anno ma unico

  • Nicola  - re:
    anomimo ha scritto:
    Se a 0 commissioni anche da subito ma mi sembra che le vogliano raddoppiare stiamo in Italia

    mal che vada metti 3 millesimi in più al litro e dormi tranquillo....

  • fabio  - re:

    W Monti?????? Ma cosa ci abbiamo guadagnato scusa....Hanno tolto le commissioni e le banche hanno fatto pagare l affitto del pos

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare i servizi offerti e ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere i cookie. Per saperne di piu' leggi la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

Informativa e acquisizione del consenso per l’uso dei cookie