GestoriCarburanti

Mercoledì, Maggio 24th

Last update:01:30:31 PM GMT

Scoperto distributore abusivo di carburante a Castiglione delle Stiviere

E-mail Stampa

cinaPer chissà quanto tempo, forse anche diversi anni, veniva utilizzato dalla ditta per rifornire di carburanti i propri camion: peccato che il distributore, attrezzato con una pompa erogatrice, fosse completamente abusivo.

Mai stato autorizzato, e tra l’altro ad alto rischio di pericolosità, sistemato in un luogo chiuso e pure occultato tra scaffali e scatoloni, di modo che dall’esterno nessuno potesse accorgersene. Blitz della Guardia di Finanza in un’azienda di autotrasporti di Castiglione delle Stiviere: tutto il materiale non autorizzato è stato sequestrato, il titolare multato di 5000 euro.

Soldi e beni sequestrati saranno consegnati direttamente al Comune: il distributore e il serbatoio dovranno essere smantellati, il gasolio (quasi 4800 litri, questi invece stipati in una cisterna autorizzata) è stato invece sequestrato, e come detto sarà nella disponibilità del Comune.

Le verifiche sul posto dei Vigili del Fuoco hanno confermato la pericolosità dell’impianto: in caso di malfunzionamento avrebbe potuto provocare danni considerevoli al terreno e all’ambiente, in caso di esplosione avrebbe messo a rischio l’incolumità dei lavoratori.

Pare che comunque la struttura funzionasse da anni, ovviamente solo ad uso interno. Ma in ogni caso non era mai stato autorizzato, né tanto meno segnalato alle autorità competente (in questo caso il Comune). La cisterna abusiva aveva una capacità di circa 9 metri cubi.

Commenti (4)
  • GIUSEPPE

    E COME QUESTO IN ITALIA C'E' NE SONO MIGLIAIA :upset :upset :upset

    IL PRODOTTO DEVE ESSERE EROGATO SOLO DA PUNTI VENDITA SPECIFICI E NON, CHE CHIUNQUE HA UN CAMINCINO, SI AUTORIZZA A METTERE CISTERNE CARBURANTE, SOLO PER FAVORIRE I PETROLIERI E RETISTI PER VENDERE EXTRA RETE, MASSA DI VENDUTI E TRUFFATORI. STATO ITALIANO LADRO :upset :upset :upset

  • pippo

    In italia ci sono anche p v stradali che vendono carburanti non perfettamente in regola ,contrabbando , acquisti fatturati fuori italia "esenti" iva ,ecc questi non si chiudono ?
    Veneto !!!! 400 mila litri contrabbandati ,nessun impianto chiuso
    Italia ,4 miliardi di mancate accise e iva ,nessuno si muove
    Mi dispiace ma certe notizie non fanno piu nessun scalpore ,invece di tappare il buco si mettono secchi ,

  • Anonimo

    ben detto pippo.
    è più facile sequestrare ad un piccolo trasportatore che, se ho letto bene, non evadeva nessuna tassa.
    si sono mobilitati vigili del fuoco, guardia di finanza e polizia municipale, per fare cosa..... sequestrare un erogatore??? visto che la cisterna era autorizzata, magari se la tirava fuori con un secchio e corda o con una pompa a 12v era tutto regolare.

    comunque la legge è legge e va rispettata ma a volte si oltrepassa il ridicolo.

  • Alex

    Queste cisterne hanno tutte capienze di 9000 lt, perché così non hanno l'obbligo del registro di carico e scarico e comunque di alcuni adempimenti. Tutto questo favorisce un contrabbando ed un evasione esagerata, perché oltre hai mezzi aziendali li utilizzano per pagare gli straordinari hai dipendenti quelli più onesti. In tutte le zone industriali ed agricole esiste un contrabbando, che tradotto in moneta sarebbe un evasione fiscale che viene ripartito fra gli operatori onesti. Per avere un deposito aziendale bisogna avere un parco auto di minimo 7 mezzi, mentre basta avere un secchio grande per depositare il prodotto ed una partita iva ed il gioco è fatto. Tutti questi depositi, la sicurezza, l'anti incendio, come sono messi, non mi riferisco a quelli illegali ma a quelli legali chiusi nel interno di una proprietà privata dove senza l'ordinanza di un giudice non si può accedere. Questi corsi sulla sicurezza, il cliente del fai da te non li deve fare, chi ha un deposito privato non li deve fare, chi li fà solo il Gestore ?
    Per chi ? Per cosa ? Visto poi che hanno una durata, per non dire una scadenza, come se fra un corso ed un rinnovo cambia qualcosa forse è meglio definirli contributi per la politica, visto che chi si occupa dei corsi in qualche modo è sempre legato allo stesso filo conduttore.
    Scusatemi lo sfogo, ma è inaccettabile che un Gestore viene controllato (giustamente) come fosse la causa dei mali del fisco degli automobilisti e quant'altro, fanno campagne televisive a danno dei Gestori solo per qualche caso sporadico di delinquenza, mentre ci sono soggetti che creano ricchezze su queste persecuzioni .

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.