GestoriCarburanti

Mercoledì, Feb 22nd

Last update:01:40:18 PM GMT

Carburante venduto in nero: nei guai è il gestore dell’Agip sulla Statale 28

E-mail Stampa

sequestro erogatore agip imperiaScattato il sequestro delle colonnine a opera degli agenti del Nucleo di polizia tributaria

Il gestore del distributore Eni sulla Statale 28, in via Nazionale, è stato denunciato da militari della Sezione Tutela della finanza pubblica appartenenti al Nucleo di polizia tributaria di Imperia.

Aveva rimosso i sigilli previsti dalla legge sui contatori elettromeccanici per il controllo delle erogazioni di carburanti e per aver manomesso la scheda di misurazione al fine di vendere in nero gasolio e gpl.

Gli agenti del tenente Gianluca Savoia e del maggiore Roberta Masci hanno individuato una colonnina adibita alla fornitura di gasolio che presentava il display del prezzo di vendita spento e quello per la visualizzazione del prodotto erogato in funzione. All’apertura della colonnina è stato possibile accertare come il gestore, Paolo Dulbecco, imperiese, avesse staccato il totalizzatore ufficiale e inserito, fraudolentemente, un totalizzatore supplementare che consentiva di cedere prodotto in nero e rendere impossibile agli organi di controllo verificare la quantità di carburante erogato. Ciò costituisce un grave reato punito con la reclusione fino a 5 anni. I controlli sulle giacenze hanno permesso di rilevare una significativa difformità tra il quantitativo di carburante acquistato e quello effettivamente detenuto. I finanzieri hanno sequestrato due colonnine di erogazione e tre cisterne contenenti circa 20.000 litri di carburante (gasolio e GPL) nonché il totalizzatore supplementare illecito.

Le indagini sono ancora in corso per stabilire la quantità di carburante effettivamente erogato e non contabilizzato nonché i canali di rifornimento di prodotto sottratto ad imposizione. Il marchio della compagnia è estraneo alla vicenda trattandosi di un addebito del gestore.

Fonte: La Stampa Imperia 

Commenti (4)
  • Kazunori

    Pensavo li facessero solo i bianchi questi "giochini" :grin

  • antimo  - mamma mia che paura.....

    Tra qualche giorno riaprirà a nome di altra testa di legno e continuerà a truffare lo Stato e i clienti, una sanzione "spaventosa" di qualche migliaio di euro e via.....

  • pippo

    Mentre i Gestori e relativi P V che hanno frodato nel VENETO 400 milioni di litri !!!!!!! sono tuttora aperti

  • grande  - grande collega

    grande

Commenta
I tuoi dettagli:
Commento:
[b] [i] [u] [s] [url] [quote] [code] [img]   
:):grin;)8):p:roll:eek:upset:zzz:sigh:?:cry
:(:x
SECURITY
Inserisci il codice anti-spam che vedi nell\immagine.
Commentando dichiari di aver preso visione e di accettare i termini e condizioni di utilizzo di questo sito.
Per mantenere un livello civile della conversazione, verranno eliminati tutti i commenti che contengono: turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc. Gli utenti che violeranno ripetutamente la nostra policy verranno bloccati/bannati. La Redazione.

Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti: